* Dipartimento di Patologia Umana e Oncologia, Sezione di Anatomia Patologica, Università degli Studi di Siena **Dipartimento di Patologia Umana e Oncologia,

  • Published on
    03-May-2015

  • View
    217

  • Download
    5

Embed Size (px)

Transcript

<ul><li> Slide 1 </li> <li> * Dipartimento di Patologia Umana e Oncologia, Sezione di Anatomia Patologica, Universit degli Studi di Siena **Dipartimento di Patologia Umana e Oncologia, Sezione di Scienze Medico Legali e Socio-Sanitarie, Universit degli Studi di Siena MANAGEMENT IN ANATOMIA PATOLOGICA: QUALE RISCHIO? Roma, 22-24 ottobre 2009 </li> <li> Slide 2 </li> <li> Impiego routinario in patologia diagnostica (diagnosi morfologica molecolare): 25% circa di tutti i casi, 100% in ematopatologia Controlli di qualit indispensabili Vantaggi di un controllo positivo interno In alternativa, controllo positivo esterno (ma non garantita la qualit pi elevata) Necessario luso di pi tessuti di controllo per ciascun test (con aggravio di spesa e di lavoro) </li> <li> Slide 3 </li> <li> Recentemente stato introdotto luso della tecnica dei TM per lanalisi simultanea di grandi quantit di tessuti per il controllo di qualit in immunoistochimica. </li> <li> Slide 4 </li> <li> Prescelto tessuto tonsillare come controllo ottimale per il MO Studio preliminare per valutare il calibro del core tonsillare affinch contenga almeno un follicolo linfatico circondato da unarea interfollicolare, in tre serie di 50 cores tonsillari 3 2 4 2 8 4 N medio follicoli 2 mm 3mm 4mm Calibro core </li> <li> Slide 5 </li> <li> Slide 6 </li> <li> 6600 casi/anno MMin: 5 casi /g x 10 IICH; 10 CE RRisparmio: aab secondario e sistema di rivelazione (10 /test ) llavoro (2min /test) QQualit: pprocessazione e lettura contestuale aarchiviazione contestuale IInnovazione EEstensibilit ad altri tipi di analisi (anche con core da citoinclusi di linee cellulari) </li> <li> Slide 7 </li> <li> CD20 CD21 CD3 </li> <li> Slide 8 </li> <li> Grazie per lattenzione! </li> </ul>

Recommended

View more >