of 44 /44

10000 Maniacs - #3

  • Upload
    gioioso

  • View
    272

  • Download
    12

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Graffiti Magazine Italy 2001

Text of 10000 Maniacs - #3

Page 1: 10000 Maniacs - #3
Page 2: 10000 Maniacs - #3

- 2 -

Page 3: 10000 Maniacs - #3

- 3 -

10000 Maniacs

Ciao, siamo lieti di presentarvi il terzo capitolo di Ten ThousandManiacs, in versione real touch.Questo è, in parte, quello che siamo riusciti a pensare ed organizzarenel periodo in cui non ci siamo visti. Ci siamo presi il tempo necessarioper proporvi una rivista il più possibile selettiva ed obbiettiva. Qualcunoha sperato che fossimo spariti, qualcuno ha parlato di crisi: noicrediamo che le cose di “valore” non conoscano mai crisi.Nelle prossime pagine troverai il meglio dei nomi che siamo riusciti acontattare e reperire nel frattempo. Speriamo che i nostri contenutisiano di vostro gradimento; 10000 Maniacs sta già lavorando ad unnuovo progetto, abbiamo ancora bisogno del vostro supporto: spedite ivostri migliori scatti e noi li pubblicheremo nel modo migliore.

STAY FOCUS

10000 Maniacscp 33 - 30030

Campalto - VeneziaItaly

tenman @tin.it

Hallo, we’re glad to present you the third chapter of Ten Thousand Maniacs,real touch version.This is partly what we were able to think and organize in the period that wehaven’t seen each other. We used this time to create a magazine complete andselective.In the next pages you’ll find the best names that we’ve linked in the meantime; wehope that the contents is of your apreciation. We’re working on new project andwe need your support, too. Send us you best flix and we’ll publish them in the bestway that we know.

STAY FOCUS

Ph. Spazio

Page 4: 10000 Maniacs - #3
Page 5: 10000 Maniacs - #3

Manero (23Rec-PDB) Krisa (KNM)

Kuez (IK Team)

Karma (TBC-A51)

Peeta (LAH-EAD)

Blef (PDB)

(CAF)

Ultra301 (NSIS-FTR)Kyce (IK Team)

- 5 -

Page 6: 10000 Maniacs - #3

Krisa (KNM) - Sera (KNM)

Dirty (A51)

Rame (MOD) Verbo (BGM-33CM-PDB)

Fra32 (KNM) - (CAF) Rae (CKC-TNB-UAN-DCN)

Exit (CM) -Sura (CM)

- 6 -

Page 7: 10000 Maniacs - #3

Kyce (IK Team)

Ultra301 (Nsis-FTR)

Dirty (A51) - Karma (TBC-A51)

Zelda (MG-TMA) Bol (23Rec-PDG)

Peeta (LAH-EAD)

- 7 -

Page 8: 10000 Maniacs - #3

Aiser (IK Team) - Blef (PDB) - Cento (MOD-PDB-EAD-B52) - Kyce (IK Team)

Boost (LAC) - Mambo (MW) - Joys (EAD) - Capo

Ewian (A51) - Sera (KNM) - Krisa (KNM) - Karma (A51-TBC) - Latte+ (TBC) - Star (IK Team)

- 8 -

Page 9: 10000 Maniacs - #3

- 9 -

Page 10: 10000 Maniacs - #3

Zuek (MOD-SI) - Cento (MOD-PDB-EAD- B52) - Naso (MOD-SI) - Resoan (MOD-MKS)

Blef (PDB) Exit (CM) - Sura (CM

Hemo (BGM- 33CM) - Verbo (BGM-33CM-PDB) - Vogue (BGM- 33CM)

Zuek (MOD-SI) - Cento (MOD-PDB-EAD-B52) - Rame (MOD) -Naso (MOD-SI)

- 10 -

Page 11: 10000 Maniacs - #3

M) Karma (TBC-A51) - Fra32 (KNM)

Page 12: 10000 Maniacs - #3

Vogue (BGM-33CM)

- 12 -

Page 13: 10000 Maniacs - #3

Side (MW) - Mambo (MW)

Enko (CLA) - Neoh ((ADT-BSA) - Repo (BSA)

Soda (LAC) - Boost (LAC) - Verbo (BGM-33CM-PDB) - Made (EAD) - Joys (EAD) - Seak (CNS-GBF-ES) - Bed123 (WB-KB-SUK-ES) - Daim

- 13 -

Page 14: 10000 Maniacs - #3

Capo - Peeta (LAH-EAD)

Smile (LAC) - Spazio (LAC)

m (TCD_FX-FBI-SUK-ES)

Page 15: 10000 Maniacs - #3

Ph. Pedro - 15 -

Page 16: 10000 Maniacs - #3
Page 17: 10000 Maniacs - #3

- 17 - Ph. Sale

Quando si parla di “SUPER IDIOTI” si parla di persone che vivono il writing in modo un pò diverso dal solito: Zuek e Naso sono due writers,anzi due bombers (dato che non ho mai visto dei loro muri in giro, tranne che in qualche sporadica occasione). Sono due persone che non sifermano di fronte al semplice pezzo fotografato e messo in un book, hanno il potere di saper cogliere con la stessa intensità il prima, il durantee il dopo di un pezzo. Fin da quando non li conoscevo, sono rimasto impressionato dalla quantità di tag, pezzi e trow-up che vedevo girare suitreni della mia zona e non solo; loro rispecchiano quello che io credo sia essere un writer (writer da treno intendo) non solo pezzi puliti, o alcontrario quantità di scarsa qualità ... ma tutto: tag fighe, quelle che le vedi e ti faresti subito una stampa su una t-shirt, trow-up fatti con uncerto criterio di studio, pezzi, end-to-end, whole-cars, insomma quello di cui parlo è una cosa completa in tutte le sue sfumature. Parliamo didue tipi che hanno spessore, ma allo stesso modo non si prendono troppo sul serio come fanno ormai troppe persone, non ti vengono ariempire la testa di “ho fatto questo, ho fatto quello”, quello che voglio dire è che non stanno troppo a spiegarti cosa fanno, te ne accorgi puntoe basta, l’hanno già fatto, è un fatto compiuto, nel loro modo di fare hanno un certo tipo di autoironia che è ormai rara in giro.Ora vi lascio alla lettura di questo speciale che sicuramente non passerà tra le vostre mani lasciandovi indifferenti, se dite così sicuramentestate banfando.

Cento

Page 18: 10000 Maniacs - #3

- Quando avete iniziato a dipingere?NASO: Ho iniziato negli anni 90/91 ma seriamente dal 93/94. Agli inizi avevo 14 anni, non sapevo quello che stavo facendo; in seguito col

passare degli anni, ho preso piu’ coscienza su quello che dovevo fare e mi sono reso conto di quanto mi piacesse dipingere. Le primecose che ho dipinto sono state i treni: entravo da solo o con un amico dentro il deposito a fare qualche tag col pennarello però non mirendevo conto dell’importanza che aveva. ZUEK: Dipingo da 6 anni e ho cominciato con lui; all’inizio facevamo principalmente treni merci, questo perchè avevamo la possibilità di

vederli più spesso, infatti all’epoca i passeggeri venivano cancellati immediatamente il giorno dopo e quindi era più gratificante per noi fareun merci e rivederlo per un mese prima che partisse. Poi, nel ‘95 ci siamo accorti che un passeggeri che avevamo dipinto a distanza diuna settimana non era stato ancora concelleto: quei pezzi sono rimasti sulle fiancate per 6 anni.

- Il treno per voi è la cosa principale?NASO: Il treno ti da molto più stimolo; è un insieme di cose: da quando progetti l’idea di andare, fai il bozzetto su carta e poi pensi di

averlo fatto su treno, entri, fai il pezzo, esci, vai a casa e ritorni il giorno dopo per fare le foto... è l’insieme di tutte queste situazioni che midanno uno stimolo allucinante.

- Quali treni preferite?ZUEK: I primi anni dipingevamo quasi esclusivamente littorine, ciò era in parte

dovuto al fatto che erano i treni che prendevamo per andare a scuola, e chemagari avevamo dipinto la sera prima, anzi spesso capitava di non andare ascuola per poterli fotografare .

- Componente fama?ZUEK: In principio probabilmente non ci pensavo, non dipingevo perchè volevo

che il mio nome fosse conosciuto e tutto il resto... però col passare del tempo misono accorto che è gratificante anche il riscontro con la gente. Non èessenziale, se no spediremmo foto a tutte le fanze, però è un aspetto che mipiace.

- 18 -

NasoZuek

Zuek & Naso

Naso

Naso

Page 19: 10000 Maniacs - #3

- A cosa vi ispirate quando progettate? ZUEK: Il filo conduttore delle mie cose è la semplicità e la ricerca estetica. Mi

piace dipingere lettere che si avvicinano a dei blocchi, comunque rendendoliparticolari. La mia progettazzione è differente da quella di uno che si organizzaun hall of fame: io stesso non saprei come gestire una parete, mentre mi trovo amio agio sulle fiancate oblunghe di un treno: le mie lettere nascono per esseredipinte sui treni!NASO: Ultimamente penso alla semplicità delle linee, sono stato influenzato da

Zuek nello stile semplice e pulito. Purtroppo siamo condizionati dalla velocità direalizzazzione e pur facendo cose differenti , abbiamo per forza di cose uno stilecomune: la semplicità, i pezzi molto grafici, per niente pittorici.

- Originalità e stile per voi?NASO: Ricerco molto il mio stile e voglio differenziarmi il più possibile dalle

altre persone. Penso che lo stile sia un elemento essenziale affinche un writerdiventi qualcosa o qualcuno; comunque non deve essere una cosa forzata.ZUEK: E’ l’obiettivo ultimo del writer; dietro ai pezzi c’è una ricerca figurativa, e

tramite questa il pezzo in qualche modo identifica una persona. Io penso dipoter dire, senza presunzione, che noi come molti altri siamo riusciti ad arrivaread uno stile che ci rappresenta.

- Il vostro colore preferito?ZUEK: Uso quasi esclusivamente il bianco, il nero e i grigi; mi piacciono le tinte

fredde e i passaggi tonali. Comunque il nero e l’argento spaccano sempre.NASO: Il nero, il rosso, il blu, i celesti e gli azzurri.... ma si vede da fuori?

- Le Ferrovie dello Stato, hanno ridotto drasticamente la quantità di pezziin circolazione, con l’ utilizzo di una particolare pellicola: cosa ne pensatea proposito e quali sono i vostri rimedi?NASO: Penso che sia una brutta storia, le ferrovie sono riuscite a cancellare

moltissimi pezzi in pochissimo tempo. Noi rispondiamo nel modo più diretto: lorole attaccano e noi le togliamo. E’ l’unico modo per far vivere un pò di più i nostri pezzi

-Come vi rapportate con il rischio?NASO: Io ultimamrnte lo cerco. Il rischio c’è, ne sono consapevole, ma vado lo stesso: è una sfida! I controlli non mi fanno paura,

bisogna essere precisi in tutti i movimenti: entro con gli spray giusti, uso le calamite, tolgo la pellicola... ho in mente tutti i passaggi da fare,cerco di essere molto determinato.ZUEK: Anche se siamo molto amici, abbiamo caratteri molto differenti. Io sono meno impulsivo, più calcolatore, probabilmente rischio

meno di lui.

- Vi sentite artisti o vandali?NASO: Sicuramente più vandalo che artista: il nostro mondo ce l’abbiamo già, non abbiamo bisogno di un critico che ci dica se siamo

artisti o meno. Ci piace dipingere i treni e lo facciamo.

- Quanto il writing ha influito sulla vostra crescita?ZUEK: Dipingere è stato fondamentale; ho avuto la

possibilità di conoscere gente in gamba e mi ha datouno stampo fondamentale che mi porterò dietro pertutta la vita.NASO: Il writing mi ha dato tantissimo, è un tutt’uno

con la mia vita.ZUEK: Anch’io non scindo le due cose, però sono

consapevole che magari più avanti probabilmentesubentreranno altri interessi e le circostanze darannomeno spazio al writing. Ora come ora sono convinto...mi considero e mi considererò sempre un writer:perchè mi sono interessato alle lettere: sono la miapassione; mi piace l’idea di pensarmi a 60 anni a farciun treno.

- 19 -

Zuek with Boogie

Zuek

Naso

Page 20: 10000 Maniacs - #3

- 20 -

Fank

Zuek & Naso with Cento again

Naso & Zuek with Joys - Capo - Rame

Zuek & Naso with Cento

Page 21: 10000 Maniacs - #3

- Rapporti con le istituzioni e i comuni?NASO: Sarà sempre zero. Non do fiducia alle

istituzioni, io porto avanti una cosa illegale e quindi nonpretendo che loro mi diano spazio.ZUEK: Non ci interessa affatto fare emergere la parte

artistica e decorativa del writing. - Progetti per il futuro?NASO: Vorrei fare un libro fotografico non di pezzi, ma di gente

che dipinge, cioè un libro di writer e non del writing.- Saluti?Vorremmo salutare: Beth e Silvia, MOD, 23Rec, Moke, Spice, Wons,

Mich, Triade, KSK, Jaya, CAF, xfratellanzax, Hekto, EAD, PDB, DC,LAC, Max Ambassador, Villari, Shocca, Rioma, Rebel, 10000 Maniacs,Ultra 301, Kato, 313, Nex, Skah, Ettore, Omar, Martino, Alvaro, Il Mista,Hemo, Freezer mag, SOM, LNF, Cicco Fix, Sissi, Riganhod. Tutti coloro che hanno dedicato anni della propria vita al dipingere i treni! E tuttele persone che ci siamo dimenticati.

- 21 -

Page 22: 10000 Maniacs - #3

- 22 -

- When did you guys start?NASO: I started in 90/91 but seriously in 93/94. Initially I was 14 years

old, I didn’t know what I was doing; then with the years I became aware ofwhat I should do, and I realized how much I liked writing. The first things Ipainted were trains:I went either alone or with a friend in the yards, taggingwith markers on the trains, but I did’nt know the importance it had.ZUEK: I’ve been painting for six years and I started with him; at first we

would paint commodity trains, since we soptted them more often, at thetime the passenger trains were being deleted at once the day after,therefor it was more pleasing to see them for a month before they leftagain. Then we noticed that a passenger train that we painted, after awhole week was still there: those remained on that train for siix years.

- The train is your main thang?NASO: The trains gives you more challenge: it’s a set of things, from

when you prepare the idea of ging, you draw your sketch on paper, thenyou think you painted it on the train, you enter, draw it, exit,go home andgo back on the next day to take a picture... it’s all these things put togetherthat give me a grat challenge.

- What trains do you prefer?ZUEK: The fist years we would do the small ones, on one hand since werode them to school, that we might have painted the night before; actuallyoften we did’nt go to school to take pictures.

Zuek - Cento

Zuek - Naso

Zuek

Zuek

Zuek

Naso

Page 23: 10000 Maniacs - #3

- 23 -

- Fame?ZUEK: At first I probably never thought about it, I didn’t write to have my name all over, and so on, then with time I realized how important

it is to have the feedback of the people. It’s not essential, otherwise we’d send our pictures to all the magazines, but still I’m found on it.- How much has writing actually influenced your growth?ZUEK: Writing has been fondamental;I had the opportunity of getting to know great people, and it gave me an imprint that I’ll carry for the

rest of my life.NASO: Writing has given me so much, it’s all one thing with my life.ZUEK: I can’t divide the two things either, but I’m aware that later other interest might step in, and the circumstances might give less

space to writing. Now I’m fully determined. I consider and I’ll consider myself always as a writer, ‘cause I’m interested in the letters: it’s mypassion; I like the idea of thinking of myself when I’ll be 60 years old and paint a train.- What are your inspiration when you project your stuff?ZUEK: The common denominator in my pieces is the simplicity and the aesthetic reserce. I lke to draw letter that get close to blocks,

particular anyhow. My projecting is different from someone who does it in hall of fame: I couldn’t know how to handle a wall, while I feel atease on the long sides of trains: my letters are generated to be painted on trains!NASO: Lately I think of the simplicity of the lines, I’ve been influenced by Zuek in the simple and polished style. Unfortunately we’re

contidioned by the hurry to finalized and doing different things, we still have a common way of painting: the simplicity and very graphicpieces, not pictresque at all. - What’s your idea of originality and style?NASO: I search for my style, and I try to differ as much as possible from the others. I think that style is an essential element so that a

writer becomes something or someone, though it can’t be forced.ZUEK: It’s the ultimate objective of a writer, behind the pieces there’s a figurative reserch, and trough this the piece somehow identifies

itself with a person. I think I can say, without conceit that we like many others we’re able to reach a style that represent us.- Your favorite color?ZUEK: Almost exclusively white, black and gray, I like cold ones and tonal passages. Though the black and silver are always effective.NASO: Black, red, blue, light blues... but can you tell from the outside? - The National Railways have drastically reduced the pieces in circulation, with a particular layer, what do you think about this,and what are your remedies?NASO: I think it’s a bad story, the raylways have been able to delete a lot of pieces in little time. We replay directly: they put them on, we

take’m off. It’s the only way to give more life to our pieces. - How do you relate to the risk?NASO: I look for it lately. The risk is there, I’m aware but I go anyhow: it’s a challenge! The controls don’t scare me, you have to be

precise in all you moves: I get in with the right sprays, I just magnet, I take away the layer... I keep in mind all the passages. I try to be realdeterminate.ZUEK: Even if we’re friends we have different characters. I’m

less impulsive, more of a calculator, maybe I take less risksthan him.- You feel like artist or vandals?NASO: More vandal than artist no doubt. We already have our

world, we don’t need a critic to tell us whether we’re artist ornot.- Relationship with the insitutions?NASO: Always will none. I don’t trust them. I bring about an

illegal thing, and therefor I don’t expect that they give me room.ZUEK: No interest at all to let the artsitic and decorative part of

out pieces emerge.- Future projects?NASO: I want to publish a photo book, but of people who

draw, a writer’s book not a writing book.

CIAO ZUEK & NASONaso

Naso

Page 24: 10000 Maniacs - #3

New York

+ Ultra

New York

- Non pensi che alcuni writers europei hanno incrementato la crescita della scena a NYC?Credo che un paio di anni fa la scena di New York possa esser stata influenzata dalla roba nuova oltremare, ma è abbastanza morta in questi giorni,

fammi dire invece quanto trovo triste quanto la gente ruba sfacciatamente gli stili oggigiorno, l’ifluenza è una cosa ma vedo proprio schemi di colore, lettereprese dal numero precedente della fanza sulla quale sono pubblicate. Credo che i graffiti siano ad un punto cruciale, e se queste persone non si formanosubito allora questa scena andrà in merda, e temo che questo stia già accadendo. Se non vedo gli imitatori, vedo la regressione a stili lettering anni ‘80 contappi originali, etc; sta diventando una moda, nulla in contrario ai tappi originali se non hai altro con te, ma usarli subito mi sembra andare indietro e non inavanti: quasi come andare in guerra con armi coloniali contro un militare con night vision ed armi automatiche, se vuoi andare a caccia di conigli nel tuocortile ok, ma se vuoi conquistare il mondo dovresti prendere ritmo... mi senti?

- Sei mai stato in Europa e cosa ne pensi?Non sono ancora stato in Europa, ma sono sicuro che presto ci andrò, faccio graffiti e non ho il mio nome su quel lato del pianeta, quindi farò i miei giri uno

di questi giorni. Ho visto alcune cose interessanti da quelle parti, mi piacerebbe portare la mia roba e vedere cosa succede, se non altro inizierò qualchebattle, agiterò le acque e darò alla gente qualcosa di cui parlare.Credo che la scena graf europea abbia i suoi pregi e difetti. Dal lato dei pregi sembra che la scena NYC anni ‘80 sia rievocata, quindi la storia viene fatta edi treni vengono devastati: il che è un bene. Ma vedo un sacco di robe strane, questo è il lato in discesa, credo di essere condizionato dal modo di dipingerenewyorkese, quindi non mi sento a mio agio con ciò che sembrano grandi tags 3D ed altre cose strane: chi se ne fotte che questa gente lo faccia, contentiloro...mi piacciono alcuni writers in Europa come Sender, Delta, Bel, Renser, Toast, Number 6, questi sono alcuni di quelli che mi passano in mente.

- Quando hai iniziato e raccontaci un po’ della tua storia?Ho iniziato a scarabocchiare nel ‘90, come toy, rubavo circa tre pagine al giorno del

libro Subway Art; in biblioteca a scuola non c’era concesso di prenderlo in prestito,quindi poco a poco, prendevo tutte le pagine, mi mettevo in fondo e lentamente lestrappavo per non farmi sentire, poi andavo a casa e mi studiavo le lettere di quellepagine. Disegnavo un alfabeto di tutte le lettere che vedevo, dalle tags ai pezzi,sono sempre stato interessato al lettering sin da bambino, mi garbava come certelettere apparivano malefiche ed avevano un atteggiamento. Poi attendevo l’uscitamensile di The Source, per poter vedere l’unica pagina dedicata ai graffiti, così misono introdotto alla roba corrente del tempo come Louie167, Cope2, Mode2, masoprattutto le cose di NYC. In quel periodo iniziai a visitare New York e facevo fotodi tutto quello che era in vista: la scena dei treni era morta, quindi fotografavo ipezzi lungo le highways e per le strade, anche questo mi ha introdotto aglihandstyles e simili.

- 24 -

Page 25: 10000 Maniacs - #3

+ Ultra

New York

New YorkNew York

- Abbiamo sentito parlare di una sfidacon un tuo omonimo, è vero?

Sì, ho avuto una sfida nel mezzo degliUSA con uno a cui piaceva il mio nometalmente tanto da scriverlo per me sull’altrolato del paese. E se potessi vorrei usarequesto tempo per dire: hey uomo, grazieper aver messo il mio nome in posti doveforse non avrò mai l’opportunità di andare,HAHAA... ma credo di riuscire a gestire ilmio nome da qui.

- Quali sono le tue influenze?Le influenze mi vengono dalle più

disparate cose, ma per quanto riguarda irisultati degli artisti sono impressionato daquelli a lungo termine, come M.C. Escher;era un genio e guardare la sua vita dilavoro è stucchevole, fino alla sua mortefaceva film senza alcun segno distanchezza o disattenzione nel suo lavoro:

era un grande!Sono anche pesantemente influenzato dall’umore, ciò determina l’atteggiamento delle mie lettere: se sono felice e fortunato le mie lettere sono tonde edagevoli, se sono particolarmente incazzato o posseduto da satana, cerco di canalizzarlo nel mio lavoro. Potrei finire a dipingere una macchina o incendiarla,dipende tutto da che lato del letto mi sveglio. Son noto per aver dato tutti i miei soldi ai bambini amputati sulle strade di New York, ma il problema degliamputati è che non sono in grado di prendere i soldi, quindi mi mi ritrovo a farli a pallina e metterglieli in faccia, il che risulta terapeutico e riempie uno stranovuoto che ho spesso.

- Che cosa stai cercando?Cosa cerco? Per quanto riguarda i graffiti, sono felice di vedere il mio nome il più possiblile, nulla mi rende così felice come vedere il mio nome sulla

passeggiata che faccio ogni giorno attraverso la vità, e di fare un giro in camion con su qualcosa di mio. Amo anchee andare in missioni, mi ricorda quandogiocavo al militare quando ero piccolo. Amo strisciare nella notte eludendo macchine e roba simile, dando sbirciate, e dover scappare quando mi vedono, ècome la guerra: buoni strateghi sono quelli che ce l’hanno vinta in questi giorni. Devi essere scaltro per avere i favori a New York; non ero così una volta,adesso se vuoi sbizzarrirti e devastare non duri più di un mese... secondo me è una faccenda di longevità: è la pentola d’oro alla fine dell’arcobaleno, secorri per cercare di prenderlo ti stancherai fino al collasso, ma se prendi il tuo tempo (e magari fai anche un po’ di jogging) sorpasserai tutti gli altri, ma nondimenticarti di rallentare e prender fiato. Questo è molto importante, segui queste regole in tutto ciò che fai nella vità e riceverai il pagamento che meriti, nesono sicuro ...c’è una pentola d’oro alla fine dell’arcobaleno, giusto?

- Ok, vuoi salutare qualcuno?Tanto amore ai miei soci del Dotcom Crew in giro per il mondo (Parigi, Giappone, Washington DC, New York City, Atlanta). Un grosso saluto a the 5th

Plague a NYC ( i niggas sanno che ora é). Sono i niggas che mi sostengono quando la mia bocca mi mette nei problemi. Un Saluto a Kings DestroyDynasty nel mondo, Gods oF Destruction, The Nasty Boys, BTC, TCK, CSB, YNN, WGF, 2DX, WF ed a tutti i miei amici intimi e familia.Pace e prosperità

Firmato Signor Controversia stesso, Ewokone Skillionaire fatto da se 2001

- 25 -

Page 26: 10000 Maniacs - #3

Bates - Can2 - T Kid - Cope2 - Ewok - Goal - Jaes

T Kid - Oh - Ewok - Cope2 - Ovie - Muse

- 26 -

Page 27: 10000 Maniacs - #3

New York Washington D.C.

Washington D.C.

New York

New York

New York

- 27 -

Page 28: 10000 Maniacs - #3

- When did you start? Let’s talk about your history.I began to scribble back in 1990, as a toy I used to steal out about three pages a day of the Subway Art book in my school library: we weren’t allowed to sign out the book to take

home, so, little by little, I took all the pages. I’d sit in the back and slowly tear out the pages so no one could hear me, than I’d go home and studied all the letters on those pagesthat night. I used to draw an alphabet of all the letters I’d see, from tagstyle to piecestyle. I was always interested in lettering from when I was youngster, I liked how some lettersappeared to look evil or have an attitude to them; later on I would wait every month for the “Source Mag” to come out so I could see the one graf page in it, these introduced me tocurrent stuff at the time like Louie 167, Cope 2, Mode 2, but mainly NYC. Around that time I began to visit New York City and take rolls of flix of everything in site. At this time thetrain scene in NYC was dead so I took pieces of the smashed highways and streets. These got me in to handstyles and shit like that.

- Do you think that some european writer has helped in raising the NY graffiti? And what’s the situation at the moment in USA?I think a couple of years ago NYC scene might have been influenced by the new stuff coming from overseas, but it’s kinda died down these days, I see more midwesterners trying

to steal styles more nowdays, mostly stemming from all the magazines out there. While I’m on that topic, let me say how I think it’s pretty sad how people be bite n styles hardthese days, almost shamelessy. Influence is one thing but I see stright color skemes and letters taken almost one issue behind the issue that had the original stuff. I feel graffiti isat a critical point right now and if these cats don’t shape up quick, than these whole “graffiti scene “ is gone go to shit, and I’ m afraid I’m allready seen it begin to. If I don’t seebiters, I see a regreshing to simpler 80’s style lettering with stock caps and such. It’s becoming a fad, nothing wrong with stock caps if you have nothing else on you, but, to strictlyuse them, I think is to go backward and not forward, kinda like going to war with a colonial rifle against a military with night vision and automatic weapon. If you wanna shootrabbits in the back yard, that’s cool, but if you wanna take over the world, you better pick up the pace a little, feel me?

- Have you ever visited Europe? I’ve never been to Europe yet, but I’m sure I will soon. I write graffiti, and I have no ups on that side of the planet so I gotta make my rounds one of these days, plus I’ve seen

some cool functions being thrown over there and I’dd like to bring my stuff over and see what happens, if nothing else, start a few fights, stire up the water, give people some stuffto talk about, you know.

Ewok - T Kid - Cope2 - Ovie - Per New York

- 28 -

Page 29: 10000 Maniacs - #3

- What do you think about graffiti in Europe?I think the european graff scene has it’s plus’s and

minuses. The plus side is that it seems like the NYC 80’sscene is going on now over there, so a lot of history isbeing made and trains are being smashed, which is good,but I’m seing a lot of weird shit being done, that’s thedownside of it. I guess I’m conditioned to the NYway ofwriting, so I’m not to confortable to see what looks like bigtags with 3d’s and like 3 force fields and shit and juststrange stuff, but fuck it, these guys are doing it as long asthey happy. I like few cats out in Europe: Sender, Delta,Bel, Renser, Toast, Number Six, and few others that’s justa few off the top of my head.

- We’ve heard about a graffiti battle with an yourhomonymous, it’s true?Yeah, I had a battle this past summer, in the middle of the

US with somone who likes my name so much, so hedecided to write it for me on the other side of the country.And if I could, I’d like to use this time just to say: “Hey man,thanx, U put my name for me in place I may never get achance to go, HAHAAH”, but I think I can handle it fromhere on out “nah for real, good looking tho!”

- What are your influences?Influences, for me, come from all kinds of things, but as far

as artists are concerned its about the personsaccomplishements, I’m impressed with life longaccomplishements, lik M.C. Escher, for instance, He was agenius and to look at his life of work is in my eyes amsing,.All the way up to his death he was still making moves, withno sign of fatigue or carelessness in his work. I’m alsoinfluenced heavily by mood: this usually determins theattitude my letters have at the time I do them If I’m in ahappy go lucky “chippery” mood, my letters are roundedand easy going, but if I’m particurarly pissed of or feelingpossed by satan at that moment, I try to convey it in mywork. I may end up writings on somebodies or just setting iton fire: all depending on what side of the bad I woke up onthat day, I have been known to give all my money to thelittle armless children on the streets of NYC (very bigproblems these days) when I’m feeling “chippery”, but theproblems with no arms is they can’t take the money youoffer, so I find myself crumpling dollar bills into little ballsand flicking them at the little armless peoples faces, wichseems to be some what therapeutic and satisfies a strangeemptyness I have inside me a lot of these days.

- What are you looking for?Well, as far as graffiti is concerned I’m just happy with

seing my name up as much as I can; nothing makes mehappier than to be on my daily walk through life and tohave a truck drive by me with something I did on it. I alsolove going on missions, reminds me of when I used to playarmy as a youngster. I love to creep around in the darkdodgin cars and shit like that, having look outs, having torun when spotted, etc..., it’s like warfare. Good strategestsare the one’s who get the most ups these days; you have

to be smart to have ups in NYC now days, it’s not what it used to be, now days; if you wanna go nuts and wreck shit, your only gonna last about a month, 2 tops, to me its allabout longevity: that’s the pot of gold at the end of the rainbow, if you run to try and get it, your gonna tired out and collapse, but if you take your time. and maybe even jogoccasionnally, yuo’ll pass everyone else,but don’t forget to slow up and catch ya breath, this is very important, follow these rules in everything you do in life and you will get thepayment you deserve in the end, I’m sure of it... there is a pot of gold at the end of the rainbow, right?

- GreetingsI have to say much love to all my fellow Dotcom crew members around the world (Paris, Japan, Washington DC, NYC, Atlanta). A big shout to the 5mh Plague in NYC (niggas

know what time it is), these are the niggas that hold me down when my mouth gets me into trouble. Of course I gotta say whats up to the King Destroy Dynasty worldwide Gods ofDestruction, The Nasty Boys, BTC,TCK,CSB, YNN, WGF, 2DX,WF and to all myclose friends and familia.Peace and prosperity

signin off, MR CONTOVERSY HIMSELF, EWOKONE SELFMADE SKILLIONAIRE 2001

St. Louis

New York

- 29 -

Page 30: 10000 Maniacs - #3

-- 30 -

Page 31: 10000 Maniacs - #3

Ces - Snow - Eaz - Yes2 - Dare - Per

Duro3 - Daim - Codeak - Loomit - Esher - Water - Seemso - Darco

Sancho - Codeak - Os Gameos

Kastore - Tasso - Kafeh Meerane

Page 32: 10000 Maniacs - #3

Seemso - Loomit - Darco

Ceaze TotemAtlanta New York

New York

Toronto

Toronto

Page 33: 10000 Maniacs - #3

- 33 -

Page 34: 10000 Maniacs - #3
Page 35: 10000 Maniacs - #3

- 35 -

Page 36: 10000 Maniacs - #3

Fra32 - Sera - Zed1 - Krisa - Etnic (KNM crew)

Riko (TH-MAKROM) - Kein (TIKER-MAKROM) - Jason (TH) - Skone (TH)

Noen507 (DSP-EAD)

Ciufs (SPA-CE) - Dado (SPA-CE-MW) - Mambo (MW) - Joys (EAD) - Rusty (SPA-CE)

- 36 -

Page 37: 10000 Maniacs - #3

Arezzo

Crema

Pesaro Boost (LAC) - Soda (LAC) Udine

Arezzo

- 37 -

Page 38: 10000 Maniacs - #3

Daim (TCD-FX-FBI-SUK-ES) - Seal (CNS-GBF-ES) - Soda (LAC) - Bed123 (WB-KB-SUK-ES) - Boost (LAC)

Once (BGM-33CM) - Verbo (BGM-33CM-PDB) - Hemo (BGM-33CM) - Saigon (BGM-33CM)

Noem507 (DSP-EAD)

Joys (EAD) - Boost (LAC) - Yama (LAH) - Capo - Axe - Peeta (LAH-EAD) - Draw (SPA-MW) - Curdo - Riot (EAD) - Zagor (EAD) - Made (EAD)

- 38 -

Page 39: 10000 Maniacs - #3

Udine

Pesaro Manero (23Rec-PDB) Roma

Padova

- 39 -

Page 40: 10000 Maniacs - #3

Yahoo (AS-2MC) - Cazem1 (AS-2MC)

Rusty (SPA-CE) - Dado (SPA-CE-MW) - Draw (SPA-CE-MW)

Axe - Made (EAD) - Gregol - Boogie (EAD)

Zelda (MG-TMA)Capo

Side (MW) - Paniko (PMC)

Lake (CAF)

Kein (TIKER-MACROM) Crema

Bologna

Mestre (Venezia)

- 40 -

Page 41: 10000 Maniacs - #3

Etniv (KNM) - Zed1 (KNM) - Fuga

Smok (TH-SG)

SharpPesaro

Empoli

Crema

Pesaro

Bologna

Lugano

-41 -

Page 42: 10000 Maniacs - #3

Wetas - Dase (DBH)

Versa

Zelda (TMA-MG)

Noem507 (DSP-EAD)

Secse

Dusoe (DSR.BDH)

Noem507 (DSP-EAD)

- 42 -

Page 43: 10000 Maniacs - #3

ALEX RECUPERO C.so Cavallotti 12/A NOVARA 0321 625120

ARTE 2000 Via Timavo 30 BARI 080 5566708

ATOM Via Schiavonetti 16 Bassano del Grappa, VICENZA 0424 228691

BOTTEGA DEL COLORE Via G. Marconi 23 Cividale al Piano, BERGAMO 0363 97272

BUGATTI C.so del Popolo 179 ROVIGO 0425 21985

CASA DELLA VERNICE Viale Bonaini 60 PISA 050 20527

COLORIFICIO FRASCA Via Appia Nuova 637/C ROMA 06 7808915

CONTROCULTURA Via Borgo Pieve 1 Castelfranco V.to, TREVISO 0423 722906

COSMIC SHOP Via Mezzaterra 18 BELLUNO 0437 942985

DELLA TORRE COLORI Via Roosvelt 10 COMO 031 267102

EDILCOLOR 2000 Via Santa Marta 165 MESSINA 090 662771

GRECO Via G. Rummo 36 BENEVENTO 0824 24809

HIP HOP DISCOUNT Via dei Volsci 5 ROMA 06 4461652

IL MEGLIO DI TUTTO Via Nazionale 119/B IMPERIA 0183 294241

J.I.V.E. Via Gramsci 307 Sesto fiorentino, FIRENZE 055 442729

JR. JUNIOR Via Riviera di Chiaia 261 NAPOLI 081 7645918

KRIPTONITE Rva Bartolini 7 UDINE 0432 510074

LA CANTINA Via vantini 31 BRESCIA 0347 5475567

MR. JAM Via A. Da Taranto 5 LECCE 0832 398396

PLANET Via S.P Volpe 33 SALERNO 089 220056

PURE srl CIOCCOLATA P.zza Dante 90-90/B NAPOLI 0821 5499915

RUBBER CHICKEN STORE Via Santa Maria Valle 5 MILANO 02 86930099

SPORT WORLD Via suffraggio 6 L’AQUILA 0862 401500

TECNODROME Largo Primavera 4 PALERMO 091 6256741

TE.MA.FER Via Pescara 548 CHIETI SCALO 0871 565894

T-SHIRT SHOCK Via D. Crespi 1 Busto Arsizio, VARESE 0331 322025

UOMINI E TAVOLE Via Olivi 57 Mestre, VENEZIA 041 962291

VAN GOGH Via Mazza 23 PESARO 0721 65261

VERNELLI COLOR SERVICE Via S. Mauro 14 Settimo T.se, TORINO 011 8955061

VIBRA Via Cattaneo 15/A VERONA 045 803598

Questo spazio segnala i nostri rivenditori;se anche tu vuoi distribuire questa rivista,contattaci a:

10000 ManiacsC.P. 33 30030

Campalto - [email protected]

- 43 -

Page 44: 10000 Maniacs - #3

Hanno collaborato:Karin e Monica, 23Rec, Air, Alex, AS, Blef, Boost, Cento, Cope2, CM, Dase, Donker, EAD, Evian,

Ewok, Hemo, Ik Team, Karma, KNM, Latte+, Made, MOD, Magic Max, MW, Noem507, Rae, Rame,Res, Seak, Seeso, SPA-CE, Spazio, Super Idioti, Tasso, TIKER, TH, Ultra301, Verbo, Yama, Zelda, etutti coloro che ci hanno aiutato nella distribuzione.Grazie di cuore!

ONE LOVE

Cristian & Marco