Accademia Nazionale dell’ Olivo e dell’ ?· Accademia Nazionale dell’ Olivo e dell’ Olio Spoleto…

Embed Size (px)

Text of Accademia Nazionale dell’ Olivo e dell’ ?· Accademia Nazionale dell’ Olivo e dell’ Olio...

  • Accademia Nazionale dell Olivo e dell OlioSpoleto

    Collana divulgativa dellAccademia

    Volume X

    ESIGENZE MINERALI E TECNICHE

    DI CONCIMAZIONE

    A cura di

    Assunta Maria Palese, Giuseppe Celano, Cristos Xiloyannis

    ________________________________________________________________________________

    Realizzato nellambito del progetto Ricerca ed Innovazione per lOlivicoltura Meridionale, finanziato dal MiPAAF

  • Accademia Nazionale dell Olivo e dell OlioSpoleto

    Collana divulgativa dellAccademia

    Volume X

    ESIGENZE MINERALI E TECNICHEDI CONCIMAZIONE

    A cura di

    Assunta Maria Palese, Giuseppe Celano, Cristos Xiloyannis

    Dipartimento di Scienze dei Sistemi Colturali, Forestali e dellAmbiente

    Universit degli Studi della BasilicataVia dellAteneo Lucano, 10

    85100 Potenza

    E-mail: assunta.palese@unibas.it, giuseppe.celano@unibas.it, cristos.xiloyannis@unibas.it

    Realizzazione editorialeAccademia Nazionale dellOlivo e dellOlioPalazzo Ancajani - Piazza della Libert, 1206049 Spoleto (PG)Tel/ Fax 0743-223603 e-mail: andulivo@virgilio.it

    Realizzato nellambito del progetto Ricerca ed Innovazione per lOlivicoltura Meridionale, finanziato dalMiPAAF

    ISSN 2281-4930Pubblicato online nel mese di febbraio 2012

  • PREFAZIONE

    Sono trascorsi cinquanta anni dalla fondazione dellAccademia Nazionale dellOlivo e

    dellOlio. Cinquanta anni che hanno visto alla sua guida personaggi, di cui alcuni,

    purtroppo, non pi presenti tra noi, che attraverso i loro alti comportamenti etici,

    morali, politici e professionali hanno realizzato le strutture portanti dellAccademia e

    dato lustro alle attivit svolte.

    Lattuale Consiglio Accademico, per celebrare questo importante traguardo, ha

    deciso, in linea anche con gli obiettivi del Progetto Network, di realizzare una

    Collana dellAccademia, sottoforma di opuscoli, riguardante tutta la filiera produttiva

    e commerciale dellolio extravergine di oliva. Sono state individuate numerose

    tematiche, affrontate alla luce dei pi recenti aggiornamenti scientifici e tecnici sia per

    minimizzare i costi produttivi, sia per ottimizzare la qualit e la sua valorizzazione sui

    mercati.

    In questa direzione notevole enfasi stata data ai nuovi modelli dimpianto, alle

    tecniche colturali, alle prospettive della genomica, alle tecnologie di trasformazione,

    alla valorizzazione dei sottoprodotti, agli aspetti di medicina preventiva e salutistica,

    alla gestione economica aziendale ed alle strategie di marketing. Nella scrittura degli

    opuscoli si cercato di utilizzare una forma divulgativa, ma al tempo stesso rigorosa

    nei termini scientifici utilizzati.

    In ogni opuscolo sono fornite tutte le indicazioni necessarie per contattare, per

    eventuali approfondimenti, gli Autori.

    GianFrancesco MONTEDORO

    Presidente Accademia NazionaledellOlivo e dellOlio

  • _______________________________________________________________________

    _______________________________________________________________________1

    ESIGENZE MINERALI E TECNICHE DI CONCIMAZIONE

    IndicePagina

    Abstract 21. La concimazione 3

    2. Gli elementi nutritivi 3

    2.1. Azoto 32.2. Fosforo 4

    2.3. Potassio 4

    2.4. Magnesio 52.5. Calcio 5

    2.6. Boro 5

    2.7. Ferro 53. I macroelementi nel terreno e le forme disponibili per le piante 6

    4. Indicazioni per la preparazione di un piano di concimazione 7

    4.1. Concimazione allimpianto 95. Fabbisogno in nutrienti dellolivo nelle diverse fasi di crescita 10

    5.1. Fase di allevamento 10

    5.2. Fase di piena produzione 116. Distribuzione dei fertilizzanti: modalit ed epoca 11

    6.1. Condizioni non irrigue 11

    6.2. Condizioni irrigue 127. Concimazione fogliare 12

    8. Fertirrigazione 15

    8.1. I fertilizzanti da utilizzare in fertirrigazione 168.2. Modalit di distribuzione del fertilizzante 17

    9. Analisi del terreno e diagnostica fogliare 20

    10. Fertilizzazione nelle aziende olivicole gestite in modo organico-biologico 2111. Fertilizzazione e caratteristiche del prodotto 23

    Per approfondimenti 26

  • _______________________________________________________________________

    _______________________________________________________________________2

    MINERAL ELEMENT NEEDS ANDFERTILIZATION TECHNIQUES

    Abstract

    The productive performance of an olive orchardis strongly affected by the olive grower capacity

    in choosing, combining, and properly performing

    the several agronomical practices, such asfertilization, soil management, irrigation, also

    taking into account their environmental impact.

    On the other hand, such expertise is taken intoconsideration by the recent agricultural European

    Union policy which supports and encourages the

    use of production technologies aimed to preservenatural resources. Among agronomical practices,

    fertilization can induce a ready and effective

    vegetative-productive response in olive trees. Awell balanced and appropriate fertilization should

    take into account some steady points:

    real nutrient needs of olive trees along thedifferent stages of plant life cycle;

    soil nutrient availability and tree

    nutritional status; synchronization between nutrient

    requirements by the plants (olive trees

    and, in case, cover crops) and theiravailability in soil volume where roots are

    present;

    fertilization techniques and theirefficiency;

    soil management techniques

    (spontaneous or seeded cover crops,recycling of pruning material within the

    orchard, use of manure or compost) and

    water availability linked to naturalconditions (rainfall) or irrigation practice.

    In the present report some practical suggestions

    for an appropriate mineral and organicfertilization are reported taking into account the

    different farm management systems.

  • _______________________________________________________________________

    _______________________________________________________________________3

    ESIGENZE MINERALI E TECNICHE

    DI CONCIMAZIONE

    1. La concimazione

    La concimazione migliora le condizioni di

    abitabilit del terreno consentendo alle piante di

    svilupparsi e di produrre in modo ottimale. Conla concimazione minerale gli elementi nutritivi

    vengono somministrati tramite fertilizzanti

    chimici al fine di reintegrarne la disponibilit nelterreno per una precoce entrata in produzione

    della pianta, un equilibrato sviluppo vegeto-

    produttivo ed una maggiore resistenza adavversit biotiche ed abiotiche (carenza idrica,

    gelate). La fertilizzazione organica prevede

    lapporto di materiale organico di diversa originee qualit (letame, ammedante compostato,

    sovescio, inerbimento, residui di potatura, pollina,

    ecc.); essa assicura un miglioramento dellepropriet fisiche, biologiche, chimiche ed

    idrologiche del terreno che, a loro volta,

    influenzano positivamente sia la nutrizioneminerale delle piante che quella idrica.

    2. Gli elementi nutritivi

    Gli elementi minerali, essenziali per la nutrizione

    delle piante, possono essere distinti inmacroelementi e microelementi in funzione della

    quantit assorbita dalle piante e della entit della

    loro concentrazione nei tessuti vegetali. I primi,assorbiti in considerevole misura dal terreno,

    sono azoto (N)1, fosforo (P), potassio (K),

    magnesio (Mg), zolfo (S) e calcio (Ca). Gli altri,carbonio (C), ossigeno (O) e idrogeno (H), sono

    altrettanto indispensabili ma presi dallaria e

    dallacqua. I microelementi, invece, come boro(B), ferro (Fe), manganese (Mn), zinco (Zn), rame

    (Cu), molibdeno (Mo) e cloro (Cl), vengono

    assorbiti in piccolissime quantit ma non perquesto sono meno importanti dei macroelementi.

    1 Fra parentesi il simbolo chimico dellelemento

    Losservazione in campo delle malformazioni, deidisseccamenti e delle alterazioni cromatiche che

    colpiscono essenzialmente le foglie ed i frutti

    costituisce una modalit idonea per verificareleccesso o la carenza di un certo elemento

    nutritivo. Alle volte per la sintomatologia non

    evidente o si manifesta quando il danno giavvenuto. Pertanto, le analisi del terreno

    combinate con la diagnostica fogliare

    costituiscono strumenti complementari per ilmonitoraggio della disponibilit dei nutritivi e

    dello stato nutrizionale delle piante.

    Di seguito sono brevemente descritti la funzionebiologica che ciascun elemento minerale svolge

    allinterno della pianta ed i sintomi da carenza e

    da eccesso che determina.

    2.1. Azoto

    Lazoto esercita un ruolo di primaria importanza

    nella nutrizione dellolivo in quanto stimola

    laccrescimento di nuovi germogli, aumenta lapercentuale dei fiori perfetti (Figura 1A), facilita

    lallegagione e lo sviluppo dei frutti contenendo

    cos il fenomeno dellalternanza di produzione.Esso un componente fondamentale degli acidi

    nucleici, degli aminoacidi, delle proteine e della

    clorofilla.

    Figura 1A. Una buona dotazione in azoto aumenta la

    percentuale di fiori perfetti (con ovario nella norma).

  • _______________________________________________________________________

    _______________________________________________________________________4

    Lolivo reagisce con grande rapidit allesomministrazioni di azoto purch le condizioni

    idriche del terreno siano ottimali per

    lassorbimento radicale. In primavera, alla ripresavegetativa, le piante utilizzano lazoto accumulato

    durante lautunno precedente negli organi di

    riserv