Annuario Economico Puglia 2012-2013

  • Published on
    22-Mar-2016

  • View
    215

  • Download
    3

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Annuario Economico Puglia 2012-2013

Transcript

  • PUGLIA - CALABRIA - BASILICATA

    P

    U

    G

    L

    I

    A

    -

    C

    A

    L

    A

    B

    R

    I

    A

    -

    B

    A

    S

    I

    L

    I

    C

    A

    T

    A

    TOP COMPANIES - ANNUAL RANKING

    PUGLIA-CALABRIA-BASILICATA 2012.indd Sez11PUGLIA-CALABRIA-BASILICATA 2012.indd Sez11 09/05/2012 16.35.4209/05/2012 16.35.42

  • SOMMARIOLORGOGLIO DELLA PUGLIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSERTOCLASSIFICA REGIONALE PUGLIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 83LORGOGLIO DELLA CALABRIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSERTOCLASSIFICA REGIONALE CALABRIA. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 255LORGOGLIO DELLA BASILICATA. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSERTOCLASSIFICA REGIONALE BASILICATA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 337INDICE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 369

    Sommario-Gerenza 2

    www.

    annu

    ariec

    onom

    ici.it

    2

    ECONOMIC YEARBOOK OF ITALY 2012-2013

    2

    Supplemento alla testata Annuarieconomici.it - Registrazione Tribunale di Perugia n. 37/2011

    EDITORE Centro Studi Economico e Finanziario ESG89 Srl Societ Unipersonale 06135 Perugia - Italy

    DIRETTORE G. GiorgettiDIRETTORE RESPONSABILE E. CapuccellaEDITING F. PaceCORRISPONDENZE ESTERE G. Perini (Shanghai); M. Alley (New York); S. Rossini (Mosca)

    Online nel sito www.annuarieconomici.it

    NOTETutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione pu essere riprodotta in qualsiasi forma o con qualsiasi procedimento senza lautorizzazione scritta dellEditore. I dati contabili relativi alle singole imprese sono relativi allesercizio 2010 e sono desunti da varie fonti uffi ciali (camerali e bancarie) e pi in particolare dai bilanci depositati presso le Camere di Commercio italiane. Tuttavia, la memorizzazione dei dati per limpaginazione, quantunque effettuata con sistemi computerizzati, pu non essere corrispondente al dato reale. Non tutte le imprese, aventi lobbiligo del deposito del bilancio desercizio presso la competente Camera di Commercio, sono inserite in classifi ca e trovano pubblicazione. LEditore si limita a pubblicare i dati delle societ cos come pervenuti dalle diverse fonti uffi ciali entro il termine perentorio per la stampa del volume, riservandosi, in ogni caso, il diritto di escludere talune imprese. LEditore non assume alcuna responsabilit per un utilizzo di quanto riportato nel presente volume diverso dal mero indicativo. I dati sono trattati nel rispetto delle vigenti normative sulla privacy e conformemente ai principi di deontologia professionale dellOrdine Nazionale dei Giornalisti. La presente pubblicazione disponibile anche in versione online (www.annuarieconomici.it). Questo volume fa parte della collana denominata Annuari Economici dItalia. Chiusura in redazione il 30 aprile 2012.

    ANNUARI ECONOMICI DITALIATOP COMPANIES - ANNUAL RANKING

    PUGLIA-CALABRIA-BASILICATA.indd Sez12PUGLIA-CALABRIA-BASILICATA.indd Sez12 10/05/2012 9.46.1810/05/2012 9.46.18

  • ANNUARI ECONOMICI DITALIA 2012-2013

    LOrgoglio Italiano

    Giovanni Giorgetti

    DirettoreCentro Studi Economico e Finanziario ESG89

    www.esg89.com - www.annuarieconomici.it

    Forse perch noi del Centro Studi Economico e Finanziario ESG89 abbiamo un innato senso dellottimismo; forse perch chi come noi analizza le imprese e gli imprenditori da oltre 20 anni non pu sottrarsi dal vedere il bicchiere spesso mezzo pieno e non mezzo vuoto; forse perch crediamo che lItalia sia da sempre il Paese pi bello del mondo; forse perch amiamo la nostra nazione forse per tutti questi motivi che questanno abbiamo scelto di trattare e discutere sul tema dellOrgoglio Italiano.Gli opinion leader - imprenditori, professori universitari, giornalisti, rappresentanti di categorie - si sono cimentati sullargomento con passione dandoci indicazioni precise su come sostenere il Made in Italy e quindi continuare ad essere orgogliosamente italiani.Chi in questo momento si sta sottraendo nel dare lesempio di Orgoglio Italiano invece la classe politica e dirigente del Paese che ha toccato negli ultimi anni livelli sorprendentemente bassi e talvolta intollerabili.Non la Politica, (con la P maiuscola) ma i politici attuali cosiddetti di professione che, insensibili e incuranti della fase congiunturale, continuano a scaricare le colpe di un dissennato debito pubblico sui Governi precedenti, come se precedentemente loro fossero stati in un altro pianeta. Siamo pressoch convinti, che questa stanca classe dirigente, di ogni schieramento, sar prossimamente spazzata dallenergia delle libere opinioni esoprattutto dalle migliori forze intellettuali e imprenditoriali di questo grande Paese che lItalia.Laugurio che lOrgoglio Italiano si riprenda il proprio spazio e torni a primeggiare nel mondo, come nei secoli passati ha fatto nella cultura, nella letteratura, nellarte e nella musica!

    INTERVENTI.indd Sez133INTERVENTI.indd Sez133 09/05/2012 16.30.3509/05/2012 16.30.35

  • LOrgoglio Italiano

    Luigi Contu

    Direttore ResponsabileANSA

    Questanno lAnsa ha pensato bene di mettere in piedi un progetto che si chiama Ansa for Italy per comunicare il mondo produttivo davanguardia che possa avere anche un certo interesse internazionale. Si tratta di otto servizi multimediali che raccontano, in italiano, inglese, spagnolo e arabo, le eccellenze italiane in tutti i settori, dallagroalimentare allo sport fino alla tecnologia. Un progetto che tra laltro sta riscuotendo successo e che stato voluto proprio in questo momento di grave congiuntura economica. La finalit quella di dare maggiore risalto a tutte quelle realt italiane che, nonostante tutto, investonoe credono ancora nella propria capacit di fare impresa, senza piangersi addosso.

    INTERVENTI.indd Sez130INTERVENTI.indd Sez130 09/05/2012 16.29.5209/05/2012 16.29.52

  • PUGLIA-CALABRIA-BASILICATA.indd Sez15PUGLIA-CALABRIA-BASILICATA.indd Sez15 10/05/2012 9.46.2910/05/2012 9.46.29

  • LOrgoglio Italiano

    Claudio Grillenzoni

    Giornalista Enogastronomico

    Corrispondente Cina Guida Identit golose Settimanale Il Corriere Vinicolo

    Il made in Italy in Cina molto apprezzato, in quanto litaliano visto come un gaudente, che ama i bei vestiti, il buon cibo, il buon bere, sempre elegante, ma spesso si ha anche una visione storpiata. Questo un po dovuta alla mancanza dellitaliano di autopromuoversi, ma anche dal ritratto che viene fuori dalla visione di alcuni telefilm e alcune serie tv americane che danno limmagine dellitaliano stile personaggio dei Sopranos, con il solito stereotipo pizza, mandolino, un po furbetto. Per nonostante tutto gli italiani, tra gli stranieri, sono tra i primi ad essere apprezzati dal popolo cinese.

    INTERVENTI.indd Sez112INTERVENTI.indd Sez112 09/05/2012 16.24.5809/05/2012 16.24.58

  • PUGLIA-CALABRIA-BASILICATA.indd Sez17PUGLIA-CALABRIA-BASILICATA.indd Sez17 10/05/2012 9.46.5110/05/2012 9.46.51

  • LOrgoglio Italiano

    Marco Beghini

    Preside Corso di Laureain Ingegneria Meccanica

    Universit degli Studi di Pisa

    www.unipi.it

    In qualit di presidente del corso di laurea in Ingegneria meccanica dellUniversit di Pisa sono felice di citare, tra i vari nostri allievi che si sono distinti a livello nazionale e internazionale nella professione per la quale sono stati preparati, e come esempio particolarmente significativo per lOrgoglio Italiano di fare impresa nel settore dellalta tecnologia, lingegnere Samuele Gorini responsabile R&D e co-founder di Era Endoscopy Srl. Dopo il conseguimento della laurea con lode e il dottorato di ricerca in ingegneria dei microsistemi, Samuele ha messo a frutto le conoscenze e le competenze per sviluppare un innovativo sistema meccatronico che permette la diagnosi precoce del tumore al colon. Il dispositivo, che pu essere manovrato con un semplice joystick (barra di comando), trae ispirazione dal movimento dei bruchi geometridi ed stato ideato e prodotto allo scopo di eseguire la colonscopia in maniera sicura, indolore e senza la necessit di alcun sedativo per il paziente. Il percorso di crescita professionale e aziendale stato lungo e non scevro di difficolt, ma stato completato con lottenimento di un prodotto che ha superato tutte le barriere omologative e che attualmente

    INTERVENTI.indd Sez118INTERVENTI.indd Sez118 09/05/2012 16.28.2409/05/2012 16.28.24

  • ANNUARI ECONOMICI DITALIA 2012-2013

    Italian Pride

    in commercio e in uso clinico. Il colonscopio robotico ha consentito alla Era Endoscopy Srl di raggiungere la leadership tecnologica in un settore dominato da multinazionali straniere. Successi di questo tipo mi confortano nella convinzione che studi rigorosi, calibrati e ben finalizzati sono indispensabili per lo sviluppo scientifico, culturale e anche economico di cui il nostro Paese ha impellente bisogno. Una maggiore attenzione ai veri prodotti del sistema educativo, che formeranno la nostra futura classe dirigente, quindi auspicabile in questo momento in cui si cerca di misurare lefficienza delle universit con parametri non sempre significativi.

    Samuele GoriniResponsabile R&D e co-founderEra Endoscopy Srl

    INTERVENTI.indd Sez119INTERVENTI.indd Sez119 09/05/2012 16.28.4209/05/2012 16.28.42

  • LOrgoglio Italiano

    Paolo BelardiUniversit degli Studi di PerugiaFacolt di IngegneriaRilievo dellarchitettura

    www.unipg.it

    Lidea di sostenibilit profondamente made in Italy, in quanto parte integrante del Dna delle nostre citt storiche. Anche se non ne abbiamo la piena consapevolezza. Forse perch, sfogliando le riviste di architettura, sembra quasi che la leggerezza, limmaterialit e la trasparenza riassumano in s il concetto di sostenibilit. E che un edificio tappezzato con vetrate scintillanti e farcito con pannelli fotovoltaici sia necessariamente pi sostenibile di un edificio rivestito in pietra da taglio e orientato correttamente. Niente di pi falso. Se vero, infatti, che progettare in modo sostenibile significa prima di tutto evitare di sprecare inutilmente le risorse ambientali e governare virtuosamente il riciclo dei rifiuti, non dovrebbe essere difficile convincersi del fatto che i complessi pi sostenibili della storia dellarchitettura sono proprio i nostri centri storici: che sono cresciuti su se stessi, minimizzando il consumo del suolo, e dove ogni singola pietra, ogni singolo mattone, ogni singolo capitello non stato smaltito in una qualche discarica di periferia, ma stato recuperato e riutilizzato per costruire sul costruito. Penso allarco di Costantino a Roma e al battistero di San Giovanni a Firenze, decorati con lastre marmoree prelevati da monumenti ancora pi antichi. Cos come penso alla continuit formale della C Granda di

    INTERVENTI.indd Sez18INTERVENTI.indd Sez18 09/05/2012 16.21.2609/05/2012 16.21.26

  • ANNUARI ECONOMICI DITALIA 2012-2013

    Italian Pride

    Milano, che, da sede ospedaliera, diventata nei secoli una perfetta sede universitaria e che, in futuro, potrebbe diventare sede di un museo o di una biblioteca. Perch la sostenibilit, per noi che siamo figli di Leon Battista Alberti e di Andrea Mantegna, non un miraggio, ma fa parte della nostra quotidianit. Da sempre. E da sempre, cos come recita un accattivante slogan coniato da un grande professionista, come larchitetto napoletano Massimo Pica Ciamarra, sostiene larchitettura.

    Lidea di sostenibilit profondamente

    made in Italy, in quanto parte integrante del Dnadelle nostre citt storiche

    INTERVENTI.indd Sez19INTERVENTI.indd Sez19 09/05/2012 16.23.1709/05/2012 16.23.17

  • LOrgoglio Italiano

    Luciano Goffi

    DG Banca Popolare di Ancona SpA

    www.bpa.it

    Un Paese uscito distrutto dalla guerra che ha saputo ricostruirsi e trasformare uneconomia basata sul settore primario in una tra le pi avanzate; un Paese che limpresa ce lha nel sangue, con oltre 4 milioni e mezzo di realt imprenditoriali, dalle micro alle grandi aziende, e che ha saputo imporsi sui mercati internazionali per la qualit delle proprie produzioni. Un Paese fatto di famiglie che hanno saputo fare del risparmio un valore fondamentale, un Paese che pu contare su un patrimonio storico, culturale, ambientale senza eguali. Ecco di motivi per riscoprire lorgoglio italiano ce ne sono in abbondanza e sono tutti fattori di eccellenza sui quali possiamo costruire un nuovo futuro. Serve per, oltre allorgoglio, anche una grande, spassionata e umile consapevolezza delle debolezze che abbiamo, nate dagli errori di tutti, nessuno escluso. Ora tocca a noi affrontare e vincerle, ciascuno nel proprio ambito e insieme. Lincrocio in cui ci troviamo pericoloso: molto debito da una parte, prolungata bassa crescita dallaltra. Sarebbe illusorio pensare che questi problemi si risolvano da soli, senza il contributo di tutti. Per troppo tempo forse labbiamo pensato, ma queste ingenuit il mercato ormai non le perdona. Lorgoglio di essere un grande Paese deve tradursi in azioni quotidiane volte ad allentare la

    INTERVENTI.indd Sez114INTERVENTI.indd Sez114 09/05/2012 16.25.5909/05/2012 16.25.59

  • ANNUARI ECONOMICI DITALIA 2012-2013

    Italian Pride

    morsa del debito e a rendere il nostro sistema complessivamente pi competitivo. Perch non c alternativa alla crescita e la crescita sta soprattutto sui mercati internazionali. quella domanda che dobbiamo intercettare e portarla qui, dentro le nostre fabbriche, grandi o piccole che siano. La frammentazione del sistema imprenditoriale rende pi complesse le soluzioni, ma questo il nostro sistema ed questo che dobbiamo rilanciare. Occorrono uno sforzo culturale di tutti, e poi una grande nuova stagione di investimenti per innovare: dosi massicce di nuove tecnologie per produrre e gestire in chiave di produttivit competitiva, sviluppo del capitale umano per mandare i nostri uomini nel mondo, logiche di integrazione collaborativa nelle filiere e tra filiere. Tutti possiamo fare molto: lo Stato per semplificare il sistema e rendere produttiva la spesa, le banche per un credito che stimoli questo tipo di investimenti e i consulenti perch passi prima il cambiamento. Ma soprattutto limprenditore, affinch riscopra con orgoglio il suo credere nel nostro Paese e nella propria azienda e volga lo sguardo lontano.

    INTERVENTI.indd Sez115INTERVENTI.indd Sez115 09/05/2012 16.26.4309/05/2012 16.26.43

  • LOrgoglio Italiano

    Mauro Capitanio

    Presidente FondazioneConsulenti per il Lavoro

    www.fondazionelavoro.it

    Per fortuna lOrgoglio Italiano esiste ancora e parlo per espe...