Ciao Ciao 2 Infant Lettura

  • Published on
    23-Nov-2015

  • View
    78

  • Download
    11

Embed Size (px)

Transcript

  • ISOLINA ROTA MARIA VAGO

    , ,,

    ,V) 'UQ' rc L

    _. ----

  • ""CDER SCHOOL

    FONDWJ 1

    Mariele

    DVD VIDeo

    II coccodrillo come fa? La storia del fiume L'aquila

    Concerto per un bambino Sorridi Sorridi Se manca pane e vino cosa fai?

    Cartoni animati di dodici canzoni Per capire il DVD Dietro Ie quinte La Fondazione Mariele Ventre

    Cane e gatto Siamo tutti re Ciribiricoccola

    II chierichetto Popoff Per me cantare eun gioco

    FONDAZIONE MARIELE VENTRE largo Mariele Ventre n03 40125 Bologna tel . 051 4299009 - fax 051 4294083 e-mail: fondazione@marieleventre.it www.marieleventre.it

    La Fan ~ ne Mariele Ventre nasce a Bologna, con I'intento di conservare e divulgare il patrimonio artisti sviluppato da Mariele durante la sua vita di educatrice e direttrice del Piccolo Cora dellAntoniano. A tale .- _~'_~'::-'" Fondazione e attualmente impegnata in attivita editoriali, in laboratori per bambini - denominati uMusica r--progetti didat1i ci e in corsi di formazione per gli insegnanti, consapevole che la cultura musicale costituisce ~:to fondamenta e per I'elaborazione di personalita serene e aperte alia vita.

    OVAGA DO CO MA cL TRA LE CANZONI DELLO

    ZcCC 0 D'O 0 In oltre trent'anni di direzione del Piccolo Coro dell'Antoniano, Mariele Ventre ha cercato di favorire all'i ~ ~ discorso musicale e artistico la sperimentazione, I'elaborazione e la condivisione di valori universali, fondame- :: la crescita di ogni individuo. La presente serie di laboratori di musica Girovagando con Manele tra Ie canzoni delle Zecchino d'Oro intende ripercorrere I'intuizione umana e artistica di Mariele e del suo Piccolo Coro dell'Antoniano di Bologna, tracciando un percorno di educazione musicale in cui gioco e scoperta, parole e musica, comunicazione verbale ed emotiva s'intrecciano con levita, divenendo strumento operative di conoscenza. Canzoni non solo da ascoltare e da cantare, ma da contestualizzare, analizzare, interpretare, comprendere, illustrare, "reinventare". In quest'ottica e state concepito anche iI DVD video "In viaggio con Ie note" allegato ai tre volumi.

  • INDlC6

    6 Eccoci in terza l oed. all'affettivita 7 II primo giorno di scuola T. NARRATIVO

    ed. alimentare 8 I consigli di Ciccio Porcello 1. POETICO 9 II fumettese ' T. NARRATIVO

    oed. alia cittadinanza 10 II nuovo maestro T. N,A,RRATIVO 11 Lumaca 0 pesciolino? T ARRATIVO

    oed. alia salute 12 Se c'e un terremoto T ARRATIVO ed. all'affettivita 14 La festa della scuola I. NA RATIVO

    16 II vecchio saggio T NAR ATIVO (racconto) 17 La Trud T I'JARRATIVO (,-acconto)

    Laboratorio linguistico 18 Ld comur icazlone 21 II vQcabolano

    Laborato,.io delle a tivita progettuali 22 II bruco degli incarichi 23 Niente male, la matita originale

    Alt%tct Q""tlt%Qtt 24 II gatto di notte T. POE IICO 25 Leggenda 1. POETICO 26 II cigno T. POETICO 27 II ragno . POETICO 28 Brutto gattaccio T ARRATIVO 30 Chi mi vuole? T. ARRATIVO 32 La zanzara triste T r AR ATIVO

    ed. ambientale 33 La lucciola 1. ARRATIVO 34 Le stelle che abitano in fondo al mare T. It FORMAT 10 .. SCIENZE 36 II gatto con gli stivali T IARRArIVO (fiaba) 38 Hansel e Gretel T f'IARRATIVO (fiaba) 40 Misha e la strega T I ,I,RRATIVO (fiaba)

    Laboratorio linguistico 42 L pun eggiatura 44 II discorso diretlo 45 Disco,'so dwetto e indil'etto

    Labo atorio delle att'vlta progettuar 46 La dispensa per gli uccellini

    Laboratorio di musica e movimento 47 Old MacDonald

    10 e gtt Qttyt 48 Che fototipo sei? N OR;'1 'T VO =(> SCIENZE

    oed. all'affettivita 49 Goll r. I/\RRATIVO 50 Una lettera per Filippo 1. co IlJN "T VO

    oed. all'affettivita 52 Un gioco da femmine . NARRATIVO oed. alia salute 53 Ti puzzano i piedi! T. IARRATIVO

    oed. alia cittadinanza 54 Condominio! 7. COlVlU c...I'TI/O oed. all'affettivita 55 Una lettera dall'lnghilterra 1. CO U lIcrT fO =(> INGLESE

    oed. alimentare 56 Quanti panini! T. /\RkATIVO 58 Carissimo passero T. ARRArIVO 60 La tartaruga e la lepre T. NARRArIVO (favola) 61 II cervo alia fonte T, NA RATIVO (favola) 62 II leone e il topo T, I'IARRA1IVO ((avola)

    Laboratorio linguistico 63 I nom! 64 Nomi primi iVl e derivat 65 I nomi alleJ"at 66 I nomi compostl 67 I nomi col eUlvi 68 P1urali speciali

    69 Poema invernale - Mattino di Vittore Grubicy de Dragon

  • LQ mQgtQ oleLLQ fQlI\,tQstQ 70 II gigante Bleob 71 Gli orchi 72 Scherzi da strega 74 Questa e la storia . POET.co 75 Incubo preistorico 76 Cappuccetto e i sette nani T. NARRATIVO 77 II gioco del cerchio come 10 fanno

    i bambini del Marocco Due conte per decidere chi comincia T. REGOLATIVO

    =

  • 132 Un' enorme cannuccia T. IN. H~i, :nvc =V SCIENZE oed. alimentare 133 Gli ovetti morbidi T. REGOLATIVO

    134 Aiuto! Mi esce sangue dal naso! T. REGOLATIVO 135 Dov'e il trucco? T. REGOLATIVO

    Laboratorio linguistico 136 I verDI 137 Le coni gazion 138 II verbo I RE II verbo ESSE'Rt 139 II modo indicatlvo: lS~Lt\E. e AV,-Rt 140 II modo 'f")dicatlvo: Ie tre cOl1iugazionl 141 II ritorno di Rene Mogritte

    ctttacttll\,t cttl ~Oll\,cto oed. alia cittadinanza 142 Una grandissima famiglia 1. til -) M" I 1/0 oed. alia cittadinanza 143 II te alia menta T. REGOLATIVO ed. alia cittadinanza 144 Mi chiamo Erika e vivo In Svezia T. NARRATIVO ed. alia cittadinanza 145 Una festa indiana

    146 Comodo, il computer T. NARRATIVO ~ INFORMATICA oed. alia cittadinanza 148 Mi chiamo Fredy e vivo nelle Filippine T. NARRATlVO "ed. alia cittadinanza 149 Chi comanda? T. INf ORl'l/\TIV

    "ed. stradale 152 La voce della strada 153 La rima T. POETICO 154 II primo walkman -. POElICO 155 Mimosa T. POETICO 156 Maggio I. POr-ICO

    Laboratorio linguistico 157 L rase mrllma 158 I predlcato 'Ie 'bale e nOMIn Ie

    Laboratorio di musica e movimento 159 Yo oh oh!

    6~oztoll\,t t stll\,tt~tll\,tt 160 Filastrocca dei liberi giochi T. POE- CO

    ed. alia cittadinanza 161 Amici di tutti i colori T. N ) 1'-11 TIV' 162 Caccia al bisonte! T. NARRATlvO =(> STORIA 163 Giulietta e Romeo T NARRATIVO

    ed. all'affettivita 164 II piccolo robot T. NARRATIVO 'ed. all'affettivita 165 Non mi piace il mio nome T. NARRATIVO ed. all'affettivita 166 II tema difficile T. I'JARRATIVO =(> ARTE E IMMAGINE

    168 Che paura! T. NARRATIVO 170 10 mi piaccio cosl

    .ed. ambientale 171 Gli incendi T. If For HATIVO 172 Perche il mare e salato? 1.NF) Ml>1Tv( =(> SCIENZE 173 II pesciolino pulitore 1. iN OHt-1. 11/0 =(> SCIENZE

    , ed. alia salute 174 Ma poi guarisce? T. INFO MAl IVa Laboratorio linguistico

    175 L' ... spanslone dlrelLa 176 Le espans oni tndirette

    177 Ritratto di bambina con gatto di Giacomo Ceruti

    'II\, vtaggto II\,tl tt~'P0 178 Mostri preistorici '. I FORM IVa ~ STORIA 180 La preistoria f. I 'ORMA IVO =1> STORIA 182 Ritratto di Delia addormentata INr-ORMA.T 1'10 =(> STORIA 184 I primi artisti i. I' f OPJ"l '10 =V STORIA

    Laboratorio linguistico 185 Le :;Idabe 187 Occh 0 I 'c ore!

    Laboratorio di musica e movimento 188 Strumenti primitivi

    189 SO FARE ...

  • SI TORNA A SCUOLA. UN PO' MI DISPlACE.

    10 SONO CONTENTO. VOGLIO IMPARARE

    TANTE COSE!

    MI MANCHERANNO,.,

    6 ,.. _... -- ,

  • "UM.t~ d~ "P'Prel'lolil~mtlllto1. A SCL{OLA

    Osserva glli esempi e divertiti a trovare delle parole che facciano rima

    Teresa Buongiorno, 10 e Sara, Roma 1944, Piemme Junior

    II primo giorno di scuola ho rimediato subito un pugno in testa.

    Me 10 diede Antonio Cioccoloni, il figlio del fornaio. E pensare che mi era sembrato simpatico, con quel nome

    che sapeva di cioccolata, il viso tondo, i capelli neri e glli occhi brillanti. Mi aveva domandato: Come ti chiami? - e io subito,

    credendo che volesse fare amicizia: - Isa, Isotta avevo detto. - Isotta ia grassotta aveva riso lui e poi mi aveva dato il pugno in testa. Dovevo imparare a difendermi. Per incominciare, dovevo cambiare nome. Come puo essere rispettata una che si chiama Isotta? Quando, a casa, mio fratello mi prese in giro, 10 graffiai sui collo, Lui canticchio: - Isa Osa, la Furiosa, .. - convinto di farmi arrabbiare. Invece sorrisi. Quello sarebbe stato il mio nuovo nome,

    il mio nome di battaglia. Isa Osa la Fur-iosa.

    E mi sarei battuta, alll'a grande!

    con il tuo nome e quello dei tuoi compagni e delle tue compagne.

    Isa Osa la Furiosa. Gianni che fa danni. Antonio, d piccolo demonio.

    ITALIANO: leggere e comprendere un testa narrativa; riconascere e travare rime. -+ Ed. all'affettivita: attivare madalita relazionali positive con i compagni. 7

  • I CO SIGll Dl CICCIO PORCEllO

    Quando suona e poi mi scolo la campanella ben due lattine e il momenta di una bevanda - Evviva! Che bello! con bollicine. dell'intervallo. Mamma, mi sento Posso correre quasi scoppiare! posso gridare Quando risuona e, finalmente, la campanella posso manglare, io sono pronto, Oggi mi sbafo testa sui banco, Ie patatine, per la pennichella. sei caramelle, Per I'intervallo, tre merendine, - Ewiva! Che bello! II mio compagno segui i cOflsigli ha la focaccia di Ciccio Porcello. farcita al formaggio: io gliene chiedo un piccolo assaggio

    Rispondi. Egiusto, secondo te, quello che ti consiglia Ciccio Porcello? ~ 0 Tu che cosa porti per merenda a scuola? ~v I' _\:!---'\:: f'JV l r j) ~ \.I'd )"

    . ? I

    ~ \J . I 7

    ITALIANO: leggere e comprendere una filastrocca. -+ Ed. alimentare: riflettere su comportamenti alimentari scorretti.

    r---- - - ---

    -'

    8

  • IL FUMcTTcSc

    - Ciao! Che cosa hai fatto questa pOimeriggio? - Splash! - risponde Paolo. - Glu, glu, glu ... - Ah ... Hai fatto i tuffi. E hai anche bevuto. - Spruzz ... spruzz ... Bleah! - Eh sl, I'acqua della piscina ha un saporaccio. E in aula COm'e andata? - Blablabla! - Che chiacchieroni! E poi? - Grrr... Ssst! - La maestra ha ragione: in aula si sta in silenzio. - liiih! Snif! - Su, non essere triste: vedrai che domani non sara piG arrabbiata. Paolo e il nonno sono arrivati.

    Oggi e mercoledl, percio ad aspettarlo sui portone della scuola c'e il nonno. Paolo si fa strada trascinando 10 zaino e la borsa con Ie cose per la piscina.

    gli chiede iii nonno.

    - Driiin! - strilla Paolo e corre avanti a suonare il campanello. Quando la nonna apre la porta, il nonno I'avverte: - Guarda che Paolo oggi parla una nuova Ilingua: la lingua dei fumetti. - Ah! - fa la nonna, e poi: - Smac, smac! Gnam? - Gnam gnam! - esclama Paolo. Le da un bacio e corre a far merenda. II nonno guarda la nonna stupito: conosce il fumettese? - Pfui ! - fa la nonna e raggiunge Paolo in cucina: anche lei gnam gnam una fetta di torta!

    Trova altri "termini" del fumettese.

    IL L1NGUAGGIO DEI FUMETTI

    LO CONOSCONO TUTTI.

    ITALIANO: leggere e comprendere un teste narrativo; capire Ie onomatopee.

    - - - ...-~~~

    9

  • IL NUOVO MAESTRO II nuovo maestro era un grosso signore con i capelli bianchi che gli andavano da tutte Ie parti, gli occhialini sulla punta del naso e un pancione. Con il suo vocione basso e grave si era messo a fare un discorso: - Mi chiamc Umberto Natale. Fin da quando ero piccolo mi chiamano anche Babbo Natale Ecco perche ho deciso di fare il maestro: adoro fare i regali. II maestro distribul a ognuno un pacchetto. Gli allievi si accorsero di avere tut: 10 stesso libro: Dovid Copperfield di Charles Dickens. Era un libro grosso, con Ie parole fitte fitte, senza figure. - Vi regalo la storia, i personaggi, Ie parole, Ie frasi, Ie idee, Ie emozioni di questa libro. Quando I'avrete letto, diventera vostro, per tutta la vita. Inizio a leggervelo io, e voi 10 dovrete fin ire per venerd!. Benedetta non riusd a trattenersi: - Ma e impossibile! - esdamo. E COS! facendo scatena una rivolta. II maestro non vi presto attenzione. Si mise a leggere come un vero attore di teatro, declamando: - Poiche devo essere io I'eroe di questa libro, offermero innonzitutto che sono noto, 0 olmeno COS! mi e stoto detto, un venercft, 0 mezzonotte. Estoto o Blunderstone, nel Suffolk. Lo gente di quel poese crede fermomente che i bombini noti di venercft, nel cuore dello notte, siono destinoti 0 essere infelici per il resto dello loro vito; mo ovronno il privilegio di vedere spiriti e fontosmi. Ascoltavamo con grande attenzione.

    Susie Morgenstern. Un mazzo di Jolly, Soloni

    Rispondi.

    Ti piace ascoltare I'insegnante che legge ad alta voce?

    Cosa ascolti piG volentieri? Avete una biblioteca di classe? Vai qualche vO'lta alia biblioteca pubblica?

    ITALIANO: leggere comprendere un testo narrativo. -t Ed. alia cittadinanza: capire I'importanza della biblioteca.

    ---..- -- -

    10

  • LUMACA 0 PESClOLl O?

    Tutti hanno gia consegnato il lora quaderno tranne Elena, - Elena, oggi sei una lumachina -

    Ie dice la maestra. - Come sei lenta! - Giorgio invece e un ghiro!

    esclama Marco, indicando il suo compagno di banco, che dorme con la testa sui banco. - E tu sei un somaro - dice Giorgio che non dormiva ancora, e ha sentito, Tutti scoppiano a ridere. - 10 sono un leone - dice Edo,

    perche sono forte e coraggioso, - E io un lupo e ho tanta fame dice Gisella addentando la merendina che teneva sotto iI banco. - 10 sono un pesciolino, perche in piscina sono la piG veloce dice Elisa. - E io sono un'oca - dice la maestra frugando nella borsa, - perche ho dimenticato a casa i fogli con la verifica. Dovremo rimandarla a domani, Subito tutti gli alunni diventano canguri e si mettono a saltare di gioia.

    Collega \'animale alia sua caratteristica,

    volpe Ignoranza

    aSlno lentezza

    cane forza

    tartaruga astuzia

    formica fedelta

    toro laboriosita

    mulo sporClzla

    maiale testardaggine

    ITALIANO: leggere e comprendere un testa narrativo; riconoscere Ie caratteristiche degli animali secondo la tradizione.

  • Sf: C'g UN TE:RRE:MOTO Durante I'intervallo Marco racconta un film che ha visto in tivu, dove era successo un terremoto. - Le case crollavano tutte e c'erano nuvole di polvere e fiamme altissime - rac~ - Che forte! - esclama Gisella. - Che brutto, invece - dice Eilena. - Quando c'e un terremoto muoiono tante persone. - PUG venire anche da noi? - si informa Tommaso, preoccupato. Chi dice di sl e chi invece di no, allora 10 chiedono alia maestra Dina, - LJtalia e un paese a rischio, specialmente in alcune zone - spiega la maestra. - Ma non dovete preoccuparvi: Iia nostra scuola e antisismica. - Che cosa vuol dire? - Vuol dire che e costruita in modo da non crollare, se dovesse esserci un sisma, cioe un terremoto.

    12 -- - ~

  • - Se c'e un terremoto, io scappo subito - dice Elena. ~ Invece no. Oevi infilarti sotto d banco e aspettare n che passi. Oi solito dura poco - spiega la maestra. - Perche proprio sotto il banco? - si stupisce Gisella. - Percheil banco ti ripara se crolla iI soffitto, - 10 esco dalla finestra - dice Marco. - E COS! ti cascano addosso i vetri e ri'schi di tagliarti. No. La cosa giusta e rannicchiarsi sotto il banco - ripete la maestra, - e aspettare che arrivino Ie squadre di soccorso. - Con Ie ruspe e con i cani. L'ho visto nel film. Forte! - esclama Marco. - Fai I'attore, se ci tieni tanto a stare in mezzo a un terremoto - dice Elena, - Tanto nei fil'm e tutto filnto!

    Racconta. Nella tua scuola c'e I,a segnaletica di sicurezza? Conosci il significato dei vari simboli?

    Completa inserendo perche 0 perci6, Ne'l film Ie case crollano c'e il terremoto. Le...

Recommended

View more >