Lesson 30, fumetti (comic strips) - University of .Lesson 30, fumetti (comic strips) (103) Data la

  • View
    216

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Lesson 30, fumetti (comic strips) - University of .Lesson 30, fumetti (comic strips) (103) Data la

Lesson 30, fumetti (comic strips) Remember what we said about this text type in Lesson 21: (102) . quando parliamo genericamente di fumetto, intendiamo con questo termine una serie di prodotti molto diversi per qualit, tipo di pubblico a cui si rivolgono, lunghezza e per il loro carattere seriale.

(102) Conoscere il pubblico

Il pubblico a cui un fumetto si rivolge quindi rilevante per il traduttore. Il problema, a questo proposito, non sta tanto nellindividuare il lettore implicito e le sue aspettative, quanto piuttosto nel mercato editoriale, che presuppone per un fumetto destinato al grosso pubblico, una traduzione che semplifichi loriginale, privilegiando comunque la lingua e la cultura darrivo a scapito della fedelt.

Lesson 30, fumetti (comic strips) (103) Data la serialit di gran parte dei prodotti a fumetti, fondamentale che il traduttore conosca non solo le caratteristiche dei singoli personaggi e le storie di cui sono stati protagonisti in passato [] ma soprattutto le traduzioni gi uscite in Italia. Il lettore di fumetti fondamentalmente tradizionalista. Snoopy deve scrivere: Era una notte buia e tempestosa, lUomo Ragno inevitabilmente larrampicamuri o il tessiragnatele. [] Esiste una memoria storica del fumetto che il traduttore non pu permettersi di tradire.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10