MACCHINE SINCRONE

  • View
    135

  • Download
    4

Embed Size (px)

DESCRIPTION

bozza. MACCHINE SINCRONE. Forze magnetomotrici e circuiti magnetici. Costruzioni elettromeccaniche a.a. 2003 -04. L. D. dimensioni di riferimento. F. I ecc. F. Calcolo delle forze magnetomotrici. - PowerPoint PPT Presentation

Text of MACCHINE SINCRONE

  • MACCHINE SINCRONE Forze magnetomotrici e circuiti magneticiCostruzioni elettromeccanichea.a. 2003 -04bozza

  • dimensioni di riferimento

  • Scopo del calcolo determinare la corrente di eccitazione Iecc per ottenere la fmm Mecc necessaria alla generazione del flusso F al traferro (flusso principale) volutoCalcolo delle forze magnetomotrici

  • Schema logico del calcolo

  • Flusso in una macchina sincrona funzionante a vuoto

  • Circuito magnetico elementare

  • Circuito magnetico elementare

  • Flusso principale e flussi dispersi

    flusso al traferro (flusso principale)

    flusso disperso nella scarpa polare

    sp ~ 0,15

    flusso disperso sui fianchi del polo

    fp ~ 0,10

    flusso nella corona dindotto (statore)

    s = /2

    flusso nel polo

    p = + fp + sp ~ 1,25

    flusso nella corona dinduttore (rotore)

    r = p/2

  • traferro

  • L = lunghezza assiale, compresi eventuali canali di ventilazionet = passo polared = traferro

  • coefficiente di Carter

  • Canali di ventilazione nel pacco statorico

  • altra relazione empirica

  • Montaggio elastico del pacco statorico sostenuto da sbarre cilindriche

  • d : numero totale dei dentip numero dei polid/p : numero di denti per poloDenti di statore

  • lontano dalla saturazionevicino alla saturazioneBd >~ 1,7 Tndp = n di denti per polo

  • Flusso nel ferro: dimensioni si riferimento

  • Espansione polare

  • Giogo (o corona) dindotto

  • Giogo (o corona) dinduttore

  • Corrente di eccitazione per ottenere il flusso principale F

  • Macchina a rotore liscio (macchina isotropa)

  • Rotore liscio di un alternatore di grande potenza

  • Il calcolo dei circuiti magnetici per le macchine a rotore liscio si esegue applicando gli stessi criteri adottati per le macchine a poli salienti, tendo conto che: Il flusso di dispersione per lavvolgimento dinduttore pu essere globalmente valutato pari a circa il 5% il coefficiente di Carter deve essere applicato sia allo statore che al rotore in quanto anche questultimo ha cave ed avvolgimento distribuitoNelle macchine a rotore liscio non possibile agire sul traferro per ottenere una forma donda dellinduzione prossima a quella sinusoidale; si agisce pertanto sulla posizione delle cave e sulla corrente totale in ciascuna di esse, ripartendo in modo non uniforme i conduttori nelle stesse