Ministero dello Sviluppo Economico Dossier Cina .mia interpretativa la Cina come minaccia o la Cina

  • View
    213

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Ministero dello Sviluppo Economico Dossier Cina .mia interpretativa la Cina come minaccia o la Cina

Interprofessionalnetwork

Limpresa verso i mercati internazionaLi

Ministero dello Sviluppo Economico

a cura di

Dossier Cina

Ministero dello Sviluppo Economico

Tutti i diritti sono riservati

I testi anche se curati con scrupolosa attenzione non possono comportare specifiche responsabilit per involontari errori e inesattezze; pertanto lutente tenuto a controllare lesattezza e la completezza del materiale utilizzato.

a cura di

Direzione Generale per le Politiche di Internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi Dipartimento per limpresa e linternazionalizzazione

www.mincomes.it interpromo.seg@sviluppoeconomico.gov.it

www.interprofess.it impresa@interprofess.itInterprofessionalnetwork

Ministero dello Sviluppo Economico

Limpresa verso i mercati internazionaLi

Dossier Cina

4 Ministero dello Sviluppo Economico

Dossier Cina Limpresa verso i mercati internazionaLi

Gli Autori che hanno curato lelaborazione dei contenuti inseriti nel presente Dossier sono i seguenti:

ministero deLLo sviLuppo economico

Direzione Generale per le Politiche di Internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi - Dipartimento per limpresa e linternazionalizzazione - Ministero dello Sviluppo EconomicoFabio Giorgio, Direttore Responsabile del Bollettino Scambi con lEstero - Note di aggiornamentosilvana La Bella, Direzione Generale Politiche di Internazionalizzazione e Promozione Scambi Ufficio Asia e Oceania

interproFessionaL networkGiulio veneri Consigliere Delegato marco Bagolin, dottore in scienze della comunicazionesara Betteghella, avvocato in Verona Dindo, Zorzi e Associati Studio Legale, LegAll Veronaroberta Bonfanti, avvocato in Verona Studio Legale Chiavegattipietro Butturini, dottore in giurisprudenzamoira cereda, assistant legal affairsGian andrea chiavegatti, avvocato in Verona Studio Legale Chiavegattistefano dindo, avvocato in Verona Dindo, Zorzi e Associati Studio Legale, LegAll VeronaQing Lu, dottorando di ricerca - Universit degli Studi di Verona Studio Legale Chiavegattiroberto Luzi crivellini, avvocato in Verona Dindo, Zorzi e Associati Studio Legale, LegAll VeronaGiulia sambugaro, dottoressa in giurisprudenza Dindo, Zorzi e Associati Studio Legale, LegAll Veronaemanuela vinco, dottoressa in scienze della comunicazioneshenkuo wu,dottorando di ricerca - Universit degli Studi di Verona

Si ringraziano per il loro prezioso intervento:

artemide Hong kong

michelangelo agrusti, Amministratore Delegato ONDA Communication Spa

stefano clementoni, Amministratore Delegato - Clementoni Asia

adriano delaurenti, Amministratore Delegato - Flenco Group Spa

Gabriele Ferrarese, Responsabile Mercati Esteri - Paluani Spa

Gianluigi Freschi, Direttore Generale - AluK Group Spa

tiziano Granata, General Manager - Monteferro Spa

Lucia micheletto, Responsabile Operations - Dogpeng Europe Spa

remo pedon, Managing Director - Pedon Spa

mauro placer, Strategic Marketing - ONDA Communication Spa

paolo sammarone, Direttore Generale - Dogpeng Europe Spa

carlo scirpo, Amministratore Delegato - Storti Spa

michael seeber,Presidente - Leitner Technologies Spa

enrico storti,Socio - Storti Spa

maurizio todesco,Pubbliche Relazioni - Leitner Technologies Spa

Giovanni tridenti,CEO & Presidente - SOMACIS Spa e DSG (Dongguang, Somacis Graphic)

Il coordinamento scientifico dellopera ringrazia, altres, per la preziosa collaborazione prestata roberto salgarelli, dottore commercialista in Verona e Managing Director di Guangzhou Unichina Consulting Co. L.td., Gianluca vigo di torre Bairo, avvocato e consulente allinternazionaliz-zazione e arianna Gambaretto, studentessa in Lingue per la comunicazione commerciale e la promozione del turismo internazionale

Gli autori

Interprofessionalnetwork5

Dossier Cina Limpresa verso i mercati internazionaLi

1. Overview Paese pag. 17

Introduzione

Indice

1. Aspetti generali 2. Cenni storico politici 3. Usi e costumi, cultura e abitudini

4. Principali indicatori economici5. Scambi commerciali

2. Perch fare business in Cina pag. 431. Caratteristiche del sistema paese 2. Principali settori economici

3. Investimenti esteri: il quadro normativo di riferimento pag. 491. Il grande cambiamento2. Il Catalogue for the Guidance of

Foreign Investment Industries

3. Legge applicabile al contratto4. Conclusioni

4. Aspetti legali pag. 551. Societ, forme giuridiche,

costituzione e funzionamento2. Antitrust

3. Marchi e brevetti4. Contenzioso e arbitrato

Adolfo Urso - Vice Ministro per lo sViluppo econoMico pag. 6

Riccardo Sessa - AMbAsciAtore ditAliA in cinA pag. 8

Umberto Vattani - presidente istituto nAzionAle coMMercio estero pag. 12

Il Ministero dello Sviluppo Economico 5. per linternazionalizzazione delle imprese pag. 111

6. Casi aziendali pag. 117

1. Lattivit promozionale

1. AluK Group Spa 3. Clementoni 5. Flenco Group Spa7. Monteferro Spa 9. Paluani Spa 11. Somacis Pcb Industries

2. Gli strumenti di sostegno allinternazionalizzazione delle imprese

2. Artemide4. Dongpeng Europe Spa6. Leitner Technologies Spa8. Onda Communication Spa10. Pedon Spa12. Storti Spa

6 Ministero dello Sviluppo Economico

Dossier Cina Limpresa verso i mercati internazionaLi

Introduzione - I

I l ruolo della Cina nelleconomia globale non pu pi basarsi sui fattori che lo hanno carat-terizzato per lungo tempo, quali il basso costo del lavoro ed il modello di sviluppo economico

principalmente orientato alle esportazioni.

La crescita dei settori ad alta tecnologia e lo svi-

luppo del capitale umano sono divenuti priorit

dellagenda politica del governo cinese, che con

una politica fiscale e monetaria espansiva e con gli

stimoli agli investimenti infrastrutturali e di soste-

gno alla domanda interna, ha sostenuto leconomia

del paese durante la crisi.

il momento di abbandonare la vecchia dicoto-

mia interpretativa la Cina come minaccia o la Cina

come opportunit: la fine delleconomia bipolare

ed il nascere del multilateralismo, portano il mon-

do a pensare alla Cina come a un partner. Questo

perch al rallentamento dellinterscambio mondia-

le, la Cina ha reagito trasformandosi da fabbrica

del mondo a mercato, grazie anche allaffermarsi

di una classe media in grado di esprimere una do-

manda di consumo qualificata: basti pensare, ad

esempio, che su una popolazione di un miliardo e

trecentomilioni vi sono duecentocinquantamilioni

di abitanti in grado di esprimere, per gusti e capa-

cit di spesa, un domanda che pu essere soddi-

sfatta dal Made in Italy.

Ministero dello Sviluppo Economico

interprofessionalnetwork7

Dossier Cina Limpresa verso i mercati internazionaLi

Il nostro Paese si sta sintonizzando sulla necessi-t di cogliere le opportunit che questo immenso mercato offre.

La Cina stato il primo paese a beneficiare della programmazione straordinaria del Ministero dello Sviluppo Economico, finanziata con un apposito fondo denominato Made in Italy. Con il Pro-gramma straordinario, nel 2004 furono stanziati 12 milioni di euro allo scopo di diffondere in Cina una differente percezione del nostro paese, promuo-vendo lItalia delle eccellenze, della cultura, della bellezza, dellarte, dello stile, affiancando al settore meccanico, fino ad allora il pi noto, anche quello dei beni di consumo, dellalta tecnologia, dellauto-motive, dellenergia e della protezione ambientale.

Il Ministero dello Sviluppo Economico continua su questa strada, riservando alla Cina il secondo posto negli investimenti pubblici promozionali e finanziari, subito dopo il mercato americano, per sostenere gli sforzi ed il lavoro dei nostri operatori, che ogni giorno dimostrano al mondo che nessu-no meglio dellItalia sa unire tecnologia avanzata e design, saper vivere e gusto del bello, tecnologia e creativit.

Adolfo UrsoVice Ministro per lo Sviluppo Economico

8 Ministero dello Sviluppo Economico

Dossier Cina Limpresa verso i mercati internazionaLi

Limprenditore italiano che torna in Cina dopo solo qualche mese di assenza la trova pun-tualmente diversa, pi moderna, pi ricca, pi evoluta. Tale il ritmo di sviluppo che questo

Paese in grado di esprimere a trentanni dallavvio

delle riforme economiche.

Chi invece vi si reca per la prima volta rimane pro-

fondamente sorpreso dalla crescita e sviluppo del

Paese e dalla realt economica, sociale e culturale

che trova.

La Cina di oggi un Paese orgoglioso, che ha fiducia

nel futuro ed consapevole del ruolo sempre pi in-

fluente che ha nel mondo.

Il Governo cinese ha affrontato la burrasca econo-

mica globale, tenendo fede a un paradigma della

propria tradizione che vede nelle crisi delle opportu-

nit. Grazie ad una poderosa politica fiscale, il Paese

riuscito, infatti, a mantenere un robusto tasso di

crescita (8,7% nel 2009), ma anche a gettare le basi

della transizione verso una fase pi matura di svilup-

po,