Click here to load reader

NESSI ONDERÒD STEFANO BOLLANI & HAMILTON … · STEFANO BOLLANI HAMILTON DE HOLANDA. Martedì 2 dicembre 2014 BEPPE SEVERGNINI Sabato 13 e domenica 14 dicembre 2014 GERONIMO STILTON

  • View
    218

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of NESSI ONDERÒD STEFANO BOLLANI & HAMILTON … · STEFANO BOLLANI HAMILTON DE HOLANDA. Martedì 2...

  • NEWSLETTER // GIUGNO 2014

    Stagione teatrale 2014/15

    DIGNIT AUTONOME DI PROSTITUZIONE*La giornalista Lorenza Fruci ha definito impresa ardua raccontare questo evento che si

    pu soltanto vedere e vivere. Non aspettatevi una serata convenzionale, qui si inizia subi-to: non appena varcata la soglia farete ingresso nella Casa chiusa dellArte, dove potrete concludere degli affari, poich lArte degli attori che pi vi avranno sedotto, si acquista! Al di fuori del comune e al di fuori dal palco avrete loccasione di visitare il Teatro nei suoi angoli pi privati, non accessibili nelle serate normali. Sarete amanti di testi classici, di comici, giocolieri, cantanti, ballerini, musicisti, mimi e attori e penserete che il tempo tiranno, perch li vorrete amare tutti. Il finale unesplosione di emozioni, colori, musica, energia. Uno spettacolo che vive dal 2007, mai uguale a s stesso, un cuore vivo e pulsante. 54 edizioni e pi di 350mila spettatori. La Casa chiusa dellArte, aperta!

    NESSIAnche la gentile lingua italiana ha il suo lato paranormale e si chiama Alessandro Bergon-zoni. Ritorna dopo il pluripremiato Nel, con il suo 14 spettacolo da lui scritto e interpre-tato, a dilettare il pubblico con la sua arte che non solo comicit, come lui non soltan-to un profondo conoscitore del linguaggio. Bergonzoni molto pi che coinvolgente: per assistere al suo spettacolo occorre liberare la mente dalle zavorre preconcette e lasciarsi guidare in una sorta di meditazione del paradosso. Un salto nel buio, in un linguaggio nuo-vo, squartato e rimodellato per comprendere che la parola stessa unArte e basta questa a riempire un palco, esattamente come potrebbe farlo la musica. I nessi bergonzoniani sono fili tirati e intrecciati, trame fitte della candida confessione personale di un io infini-to che si collega ad un noi universale. Buon ascolto e buon divertimento!

    Da gioved 16 a sabato 18 ottobre 2014

    DIGNIT AUTONOME DI PROSTITUZIONE

    Mercoled 29 e gioved 30 ottobre 2014

    ALESSANDROBERGONZONI

    ONDERDLa fotografia di un simpatico disastro: questa lItalia oggi, secondo Gioele Dix. Racconta-re il comico dramma odierno rischiosamente ripetitivo, poich ne parlano tutti, ma nes-suno ci riesce come lui. come stare su unaltalena che tocca punte di leggerezza estrema ed un attimo pi in l, la satira pi feroce. Ed i giri di altalena sono tanti, come i temi da affrontare. Ovviamente non potr mancare lappuntamento con il suo (e nostro) alter ego che si mette al volante, sempre molto, molto arrabbiato. A completare la drammaturgia affrontata nel nuovo spettacolo Onderd, una serie di brevi racconti originali, nei quali si consolida la sua dote di affabulatore a carattere satirico, con accompagnamento musicale eseguito da Savino Cesario, chitarrista esperto e compositore eclettico, dotato di rara sen-sibilit nellaccompagnare da anni le performance comiche di Gioele Dix.

    STEFANO BOLLANI & HAMILTON DE HOLANDAAlla domanda che cosa il jazz lui rispose che semplicemente il linguaggio dellimprov-visazione. Come fosse una cosa semplice davvero, naturale, e per lui cos, dal momento che la musica gli vicina fin dallinfanzia.Ricco, prestigioso e lunghissimo, il curriculum di uno dei migliori musicisti jazz mondiali. Un orgoglio tutto italiano la cui carriera parla da s.Eppure non uno di quei talenti imprigionati dal proprio genio, Stefano Bollani prima di tutto un divulgatore. Pilotato dalla sua immensa curiosit, si confronta con artisti, musici-sti ed intellettuali appartenenti a mondi complementari, per farne un condiviso percorso in continuo rinnovamento.

    Venerd 7 novembre 2014

    GIOELE DIX

    Sabato 15 novembre 2014

    STEFANO BOLLANIHAMILTON DE HOLANDA

  • Marted 2 dicembre 2014

    BEPPESEVERGNINI

    Sabato 13 e domenica 14 dicembre 2014

    GERONIMOSTILTON

    LA VITA UN VIAGGIOIl titolo lo stesso dellultimo best seller editoriale di Beppe Severgnini, attualmente nella topten, ma si tratta di un testo appositamente realizzato per il teatro ispirato ai suoi ultimi due lavori editoriali e nel quale si ritroveranno diversi temi a lui cari come il confronto gene-razionale, il viaggio come strumento di conoscenza, limportanza della tenacia nel raggiun-gimento degli obiettivi, il valore dei punti di riferimento per i giovani.La messa in scena tutta in non-luogo (sala di aspetto) dove si incontrano casualmente Beppe ed una giovane attrice: il dialogo tra i due intenso, con riflessioni e parallelismi pro-fondi anche se non mancano larguzia e lelegante leggerezza tipiche della sua scrittura.

    NEL REGNO DELLA FANTASIA Per chi non ancora lo conoscesse, questa unottima occasione. Tratto dallomonima serie di libri per ragazzi, un family show che fa uscire il topolino Geronimo dai libri per saltare sul palco assieme a tutti i suoi amici a raccontare una delle sue strambe e magiche avven-ture. Un fenomeno letterario quello di Stilton, tradotto in pi di trenta lingue, amato dai bambini ed apprezzato dai loro genitori.Geronimo un antieroe, lunico superpotere che ha quello di essere un personaggio nor-male, che vive tutto come se fosse unavventura. Promotore di valori etici quali lamicizia e la lealt, il pantofolaio e goffo topolino si trova puntualmente trascinato fuori dal suo tran-tran di giornalista per essere catapultato in prove da affrontare. Una serie letteraria intelligente ed affascinante che diventa musical per tutta la famiglia, da 0 a 99 anni!

    JESUS CHRIST SUPERSTAR REGIA DI M. ROMEO PIPARO, CON TED NEELEYA 40 anni dalla produzione cinematografica torna la pi famosa opera rock, il musical per an-tonomasia. Per la prima volta in Europa Ted Neeley calca le scene con il cast di Piparo, in una versione in cui i punti di forza sono davvero moltissimi. Dallorchestra dal vivo, posizionata su due livelli, alle coreografie che esplodono di energia, dalle scenografie ai disegni di luce de-gni di una Superstar. E ancora, botole elevatori e passerelle impiegati per dare prospettiva e movimento e vicinanza al pubblico, la proiezione di scritte luminose ad effetto che riportano passi tratti dal Vangelo di Luca a incorniciare il momento scenico. Rock la croce luminosa, la proiezione di 39 flash che collegano il dolore delle frustate al dolore delluomo oggi, che dopo linutile sacrificio, continua a commettere atrocit.

    50 SFUMATURE DI PINTUS Pintus presenta cos il suo spettacolo: Care donne, a differenza di quelle di grigio, le sfuma-ture di Pintus vi faranno ridere! Forse. Il lavoro del comico un lavoro strano, la gente per strada ti ferma e crede sempre che tu possa farla ridere... come se a un cantante per strada tu chiedessi di cantare o a un calciatore di palleggiare, insomma non ha senso. Ma fare il co-mico pi facile di quanto vogliono farci credere. La comicit dappertutto: nei politici che litigano, nelle storie assurde dei programmi tv e nelle pubblicit. Basti pensare che Banderas parla con una gallina che si chiama Rosita! Insomma non ci vuole molto: fa ridere un uomo con la febbre a 36, una donna che parcheggia, la vita, il mio ricordo della scuola, la mia pro-fessoressa che mi chiamava Bindusss e io Con la p e lei Ah, ok Bintup! Insomma fanno ridere tante cose. Ognuna con la propria sfumatura: le sfumature di Pintus.

    NUDA PROPRIET Iris si innamora di Carlo e Carlo di Iris, ma non una storia come tante. Iris incasinata, vitale, non si lascia mortificare dalle convenzioni, sfrontata, dissipatrice, ha 60 anni ed senza pen-sione. Si trova senza un soldo e si ingegna per racimolarne qualcuno: fingendosi pi malconcia di quello che , vende la sua casa in nuda propriet e per arrotondare, subaffitta la stanza a Carlo, lo sfrattato del pianoterra. Mentre lui scopre di essere malato, lei si accorge di non poterne pi fare a meno, contro ogni logica. Innamorarsi a 60 anni un capolavoro, una lotta contro gli stereotipi: decidono di vivere insieme quel che rimane, chiamando per nome tutte le loro paure. Nasce cos una commedia dove si ride e si piange nella stessa scena. Lella Costa, serissima e spiritosa nello stesso istante, prende per mano il suo Carlo e tutto il pubblico in un viaggio che un inno alla compresenza della forza e della fragilit nel singolo essere umano.

    Da marted 18 a domenica 23 novembre 2014

    JESUS CHRISTSUPERSTAR

    Sabato 29 novembre 2014

    ANGELO PINTUS

    Venerd 5 e sabato 6 dicembre 2014

    LELLA COSTA EPAOLO CALABRESI

  • Da marted 27 a sabato 31 Gennaio 2015

    COMEDIANS

    ALL YOU NEED IS LOVESpiegare leconomia con i Beatles il progetto di Federico Rampini. Non si tratta di una lezione di economia e neppure di un tributo ai quattro Baronetti di Liverpool: un momento dedicato a tutti e soprattutto a chi dal vocabolo economia cerca di girare alla larga perch sinonimo di termini incomprensibili. Sar piacevole stupirsi di quanto siano alla portata i modelli proposti dal nostro sistema economico (in difficolt), ascoltando i testi di canzoni composte nei travol-genti cambiamenti che negli anni 60 investirono il mondo. Qualcun altro che di economia non era propriamente a digiuno (Steve Jobs) disse che il suo personale modello di economia erano I Beatles visti come una start-up di successo, un modello moltiplicatore di talenti. Rampini riprende il filo ed utilizzando il modello, spiega leconomia in modo divertente e provocatorio, senza dimenticare di dare un alito di speranza, che di questi tempi, risulta assai piacevole.

    Venerd 16 gennaio 2015

    FEDERICORAMPINI

    LO SCHIACCIANOCIProposta dalla coreografia del Balletto di Milano prende vita una versione davvero originale. Sul fiume delle sublimi note ciaikovskiane, scorrono suggestivi effetti cromatici e sapienti giochi di luce che accompagnano la misteriosa figura dello zio Drosselmeyer tra sogno e realt. Limportanza particolare data ai colori degli eleganti arredi delle scenografie fanno spiccare ancora di pi i personaggi gi molto ben caratterizzati. I bellissimi costumi anni 20 sono realizzati dalla Sartoria Teatrale Bianchi. Curatissimi, anche i pi piccoli dettagli donano una luce nuova allo spettacolo rendendolo ancora pi affascinante. Sicuramente uno dei titoli pi amati del repertorio classico: la favola dei giochi, della danza dei fiocchi di neve e della famiglia attorno allalbero addobbato che fanno de Lo Schiaccianoci il balletto natalizio per eccellenza. S, Natale: Clara ed il suo principe Schiaccianoci ci attendono.

    CATAPULT ENTERTAINMENTLo show delle meravigliose ombre. Lo spettacolo della compagnia di danza vincitrice delledizione del 2013 dellAmericas Got Talent cambier per sempre il vostro pensiero riguardo le ombre cinesi, qualunque esso sia. Chi ha sempre pensato anchio sono capa-ce, rimarr a bocca aperta. Chi ama il genere, non pu immaginare cosa lo aspetti. Qua-dri, storie divertenti e storie commoventi raccontate con la danza dietro ad un telo. Solo ombre, giochi di prospettiva e di luce accendono lintuito e limmaginazione proiettando lo spettatore in un mondo che non pi la poltrona su cui si seduti. un mondo poe-tico e magico. Uno spettacolo davvero per tutti, poich tutto ci che stupisce fa nascere comunicazione.

    Sabato 20 dicembre 2014

    BALLETTO DI MILANO

    Sabato 27 dicembre 2014

    CATAPULTENTERTAINMENT

    SOUL CHILDREN OF CHICAGOUn coro di voci giovanissime, tra i 7 ed i 17 anni, conosciuto in tutto il mondo per larmonia, per il credo che lo anima e per il progetto che lo sostiene: educare le menti, elevare gli spiriti per illuminare le anime dei giovani un vero manuale di guida alla speranza per molti ragazzi della cittadina americana, immersi in una realt difficile e piena di insidie.Arrivano eleganti, colorati e vivaci a riempire non solo il palco, ma tutto il teatro, tra le file degli spettatori, poich questo sar un appuntamento coinvolgente,con la sala illuminata, per essere davvero vicino allanima ed al cuore di ogni spettatore.

    MURMURES DES MURS**Murmures des murs, lo spettacolo realizzato da una famiglia che ha reinventato la poetica del circo. Aurlia Thierre la protagonista di un viaggio fantastico attraverso citt abban-donate, che prendono vita grazie a sorprendenti giochi scenografici. Edifici che scivolano dentro e fuori dal palcoscenico risucchiando ed espellendo personaggi: una creatura simile a una mantide religiosa, uno strano uccello, un serpente marino. Arrampicandosi sulle faccia-te degli edifici, Aurlia incontra personaggi immaginari e si immerge in storie intrappolate nei mormorii dei muri. Uno spettacolo in cui oggetti, luoghi, costumi e persone appaiono, scompaiono e cambiano forma. Il tutto unito da virtuosismo ed eleganza che contraddistin-guono la performance di Aurlia, del danzatore Jaime Martinez e del clown-acrobata Ma-gnus Jakobsson.

    Marted 16 dicembre 2014

    SOUL CHILDREN OF CHICAGO

    Gioved 18 dicembre 2014

    AURLIATHIERRE

  • Da marted 27 gennaioa domenica 1 febbraio 2015

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    IL COLORE UNA VARIABILE DELLINFINITO REGIA DI ROBERTA TORRE

    Il colore una variabile dellinfinito, replicava Pier Luigi Torre 50anni fa a chi sosteneva fosse impossibile creare una rosa blu. E la cre. Appassionato di botanica e genio matematico, inge-gnere rubato allareonautica dalla casa Innocenti, progett quella che fu il simbolo del boom economico del dopoguerra, la Lambretta. Una vita intensa, sempre alla ricerca di qualcosa che non cera ancora. Roberta Torre, racconta questa beautiful mind del nonno, affidando il ruolo ad uno degli artisti italiani che maggiormente si avvicina a quel tipo di genialit: Paolo Rossi. Lo troveremo in una bellissima scena, tra rose matematica e Lambretta, in un viaggio in cui sar voce narrante e un attimo dopo il ricordo di un intenso vissuto. uno spettacolo multimediale che mescola immagini, cinema, pubblicit, musica e le scintille della teatralit di Paolo Rossi.

    Venerd 6 e sabato 7 febbraio 2015

    PAOLO ROSSI

    LA FAMIGLIA ADDAMS REGIA DI GIORGIO GALLIONENati negli anni 30 dalla penna di Charles Addams in versione fumetto, rivivono in una se-rie tv negli anni 60, in tempi pi recenti approdano sul grande schermo ed infine la loro comparsa in versione musical. Cinici, strambi, noir, crudeli, ma uniti, morali ed onesti, to-talmente al di fuori dalle righe, sbeffeggiano il costume sociale, dimostrandosi ineccepibili, sempre e comunque. Dopo il clamore riscosso a Broadway, il musical arriva in Italia, curato nei minimi dettagli ad iniziare dalla locandina che proprio il fumetto disegnato da Charles Addams. Le musiche sono quelle originali di Andrew Lippa, i testi tradotti e adattati dalla penna di Stefano Benni, i costumi sono firmati da Antonio Marras. I protagonisti si annun-ciano da soli: Elio, nel ruolo del baffuto padre di famiglia, e Geppy Cucciari, nel ruolo della conturbante moglie dalla pelle candida e di nero vestita. Il divertimento assicurato.

    MAGAZZINO 18 DI E CON SIMONE CRISTICCHI REGIA DI ANTONIO CALENDAIl cantautore romano Simone Cristicchi ci racconta la storia delle Foibe, dando voce a chi ha subito un dramma enorme come gli esuli dellIstria e della Dalmazia nel primo dopoguerra. Magazzino 18 un musical civile: un resoconto di testimonianze, un racconto di fatti quo-tidiani che riguardano la gente da vicino, non delle manovre politiche; questo spettacolo un contenitore di riflessioni ed emozioni.Il titolo rimanda ad un luogo che esiste davvero, interdetto al pubblico,al porto Vecchio di Trie-ste, dove sono ancora accatastati mobili ed effetti personali di chi dovuto scappare in fretta e furia con la speranza di tornare presto... traditi da tutti, dimenticati per convenienza. 350 mila persone hanno finalmente loccasione di narrare la verit, super partes, in uno spettacolo dove difficile non essere catturati dallattenzione e impossibile sfuggire al pathos.

    Gioved 19 febbraio 2015

    SIMONECRISTICCHI

    Venerd 23 gennaio 2015

    COMEDIANS

    COMEDIANSQuando fu messo in scena dal Teatro dellElfo nell85, nelledizione di Salvatores, Comedians anticipava problematiche e temi che sarebbero diventati dirompenti con laccrescersi dimpor-tanza delle tv private e il conseguente obnubilamento di massa. Lo spettacolo ebbe uno stra-ordinario successo e il suo gruppo, composto da artisti giovanissimi e allora quasi sconosciuti, tra cui Paolo Rossi, Claudio Bisio, Silvio Orlando, Antonio Catania, Bebo Storti, Gino e Michele, contribu allaffermazione dellanima comica di Zelig. A trentanni di distanza nata lidea di rinnovarne completamente la messa in scena facendolo interpretare da un gruppo di attrici, in una versione assolutamente inedita e completamente al femminile. Margherita Antonelli, Alessandra Faiella, Rita Pelusio e Claudia Penoni, saranno le aspiranti comedians, affiancate dalle bravissime Pia Engleberth, attrice di teatro e cinema, e Rossana Mola.

    FATHER & SON DI MICHELE SERRA, REGIA DI GIORGIO GALLIONELa celebre canzone di Bob Dylan Forever Young laugurio pi bello che un padre possa fare ad un figlio: essere giovani per sempre... forse non pi in questa societ completamente spaesata e senza punti di riferimento? Un testo beffardo e tenerissimo, racconta di una gene-razione di eterni figli senza pi padri, a loro volta diventati genitori di una sorta di androidi, figli totalmente dipendenti dalla tecnologia, restii al confronto, rifugiati nei social network.Lironia e la forza satirica di Michele Serra si alternano a momenti lirici e commoventi, a tessere un monologo che indaga il rapporto padre-figlio in una societ in cui per la prima volta i padri continuano a lavorare mentre i giovani stanno a riposare. Paradosso, comicit ed etica, permettono il ritorno alle scene di un bravissimo Claudio Bisio che accompagna il suo monologo interiore ad una colonna sonora cucita ad hoc.

    Luned 19 e marted 20 gennaio 2015

    CLAUDIOBISIO

  • LHO FATTO PER IL MIO PAESE Lui un rapitore da due soldi. Lei: quella rapita, molto ricca, Ministro del Lavoro in carica, re-sponsabile di un grossolano decreto legge. Lui il classico lavoratore onesto, che si trova a do-ver fare i conti con una legge che non lo considera e in coda alla Caritas. Lei una che non capisce niente. Lui vuole che venga ritirato quel decreto che ha rovinato la vita a lui, e ad al-tri 180mila Italiani messi in ginocchio. Una commedia brillante che affronta il dramma tutto italiano del mondo del lavoro. I veri protagonisti sono la realt di tutti i giorni, personificata da un divertentissimo Antonio Cornacchione ed il distacco totale e ridicolo dalla realt, rap-presentato dal mondo dei Ministri, portato in scena dalleccezionale Lucia Vasini. Il colpo di scena non manca e succede anche stavolta: cade il Governo. Ex-Ministro ed ex-rapitore de-rubati dai rispettivi ruoli, in un confronto privato dal ritmo sostenuto e davvero esilarante.

    Venerd 6 marzo 2015

    LUCIA VASINI E ANTONIO CORNACCHIONE

    BRACHETTI CHE SORPRESA! REGIA DI DAVIDE LIVEMOREArturo, senza bisogno di tanti preamboli, si presenta da s. Il pi grande trasformista del mondo presenta il meglio del suo quick change in un nuovo spettacolo, ed ancora una volta dimostrer che anche con poco lui pu fare davvero tutto. In un battito di ciglia non solo cambia labito da capo a piedi, ma cambia anima, diventa un personaggio nuovo: que-sto che rende meravigliosa ogni sua trasformazione. Immaginatevi allora cosa potr fare ed inventare in mezzo ad un mucchio di valigie di un immaginario deposito bagagli di un aeroporto internazionale! Il ciuffo pi famoso dItalia arriva sulle scene accompagnato da altre eccellenze di questo magico mondo: Luca Bono, conosciuto come lenfant prodige dellillusionismo, Luca & Tino, definiti i Laurel e Hardy italiani e limprevedibile Francesco Scimemi che con la sua magia comica coinvolger e sconvolger il pubblico.

    Da marted 10 a domenica 15 marzo 2015

    ARTUROBRACHETTI

    PARSONS DANCEA fianco delle coreografie pi richieste come il leggendario Caught una selezione di core-ografie originali tratte dal grande repertorio della storica compagnia americana. Intensi, emo-zionanti, intrepidi, liberi e divertenti tornano i ballerini della Parsons Dance, compagnia di danza moderna che continua a riscuotere successo fin dagli esordi degli anni 80.Parsons riesce ancora una volta a lasciare unimpronta di positivit, di energia, arrivando al pubblico con unacrobatica comunicativa. Da Mozart a Miles Davis, dai King Crimson agli Ear-th Wind & Fire, il pubblico verr rapito da una danza solare, espressione di gioia. Le coreografie firmate Parsons donano alla forza ciclonica di un corpo di ballo dallaltissima preparazione tecnica ed atletica, il carattere di una brezza piacevole, capace di trasmettere emozioni dirette. Ad impreziosire latmosferai costumi nati dalla collaborazione con Luca Missoni.

    Sabato 7 marzo 2015

    PARSONSDANCE

    Sabato 21 febbraio 2015

    ENRICOBERTOLINO

    CASTA AWAY - LA TEMPESTA IMPERFETTADove eravamo rimasti? Ah s: Berlusconi fuori dai giochi, la sinistra al potere, Bersani al governo, Grillo a urlare nelle piazze e dove siamo finiti? Bersani fuori dai giochi, Berlusconi al governo, Grillo a urlare nelle piazze lItalia della Tempesta Imperfetta, delle rivoluzioni di velluto, un Paese in cui la nave sempre l che affonda ma poi la vedi che si allontana, coi tizi di sempre che ti esibiscono il gesto dellombrello dagli obl, mentre tu ti ritrovi su unisola deserta come un naufrago. Con la Casta che se ne va Away, ovvero lontano da te e dalla gente normale. come nella canzone di Finardi: allinizio stare da soli sembrava dolce, a pensare che intanto in Italia la Costituzione veniva riscritta da qualcuno che non laveva nemmeno Letta. Tra la no-stalgia di cose che sembravano meravigliose ed il disgusto delle cose nuove... forse non ci rima-ne che guardare verso il futuro dove lunica salvezza sembrano essere soltanto gli extraterrestri.

    TERESA MANNINOTeresa farebbe ridere anche ferma e immobile sul palco, la sua espressione ricorda un fu-metto dal sorriso contagioso. Una donna ricca di talento, che del suo difetto di dire sem-pre quello che pensa ha fatto il suo cavallo di battaglia: gi, perch ad un suo spettacolo non solo lei deve piacere a voi ma anche voi a lei! Una studiata leggerezza le permette di trattare i pi disparati argomenti, dai tormenti epici di Penelope ai tormenti un po meno lirici della vicina di casa, dallamore degli innamorati a quello per i prodotti tipici della sua amata Palermo. E per mano sua tutto appare collegato da un fil rouge comico che riguarda ogni cosa sulla cui posi il suo sguardo. Padrona indiscussa ed energica della scena trasfor-mer il suo monologo in un dialogo con il pubblico e lo spettacolo stesso in unoccasione buona per far bottino di nuove verit su cui farsi una bella risata.

    Venerd 27 febbraio 2015

    TERESA MANNINO

  • I LEGNANESIRinghiere che si snodano sui ballatoi, scale consunte dal saliscendi di generazioni e ge-nerazioni, ogni porta una stanza, spesso lunica: il vicino cos vicino che vive con te. Il cortile il regno dei povercrist sopravvissuti alle guerre, alle carestie, alle immigrazioni, alle industrie. Ma il cortile anche lo spazio vuoto, la camera pi grande dove si vivono stagioni intere, anni, generazioni, secoli, nascite, amori e tradimenti, gioie e angosce, noz-ze e funerali, sorrisi e miracoli. Fuori dal cortile, il muro di cinta di uno stabilimento, un muro di mattoni rossi, ancora muri e case, un condominio di sei piani che gi chiamano il grattacielo: niente pi litigi banali, le lenzuola stese sul filo, le pozzanghere, la ruggine dei corrimano. Ma noi abbiamo resistito, la ringhiera ci corre nellanima. Riflettori, prego: di scena il cortile lombardo.

    Sabato 18 aprile 2015

    I LEGNANESI

    OTHELLO, LA H MUTA REGIA DI GIOELE DIX, CONSULENZA DI G. GALLIONESono pronti a tornare con uno spettacolo che ha debuttato nel 2013, commissionato dal prestigioso Ravello Festival in occasione delle celebrazioni wagneriane e verdiane. Nasce in questa occasione Othello, la H muta, in cui il quintetto dei maestri della risata rende omaggio allOtello di Verdi, senza risparmiare lillustre Shakespeare che lo ispir, demolen-do entrambi a colpi di ironia. Se non vi mai rimasta impressa la struggente storia di Otello, la didattica degli Oblivion ve la scolpir nella mente: in novanta minuti vedremo Otello, De-sdemona, Cassio e Iago raccontare le loro vicende con arie dopera contaminate dallHully Gully, Elio e le Storie Tese, Battisti e altri... I protagonisti parleranno un po come Vasco e un po come Ligabue in un crescendo teatrale di gag esilaranti. Ad accompagnarli sul palco una sesta entit al pianoforte per un conclusivo ed esclusivo tocco di non-seriet.

    Gioved 16 aprile 2015

    OBLIVION

    RIMBAMBANDAncora pi Rimbam...band dellanno scorso ritornano icinque suonattori che ci hanno divertito con uno spettacolo di variet che si present sotto le mentite sembianze di un ordinario concerto. Molto diversi tra di loro, in personalit ed in abilit, si amalgamano in uno show che lascia traccia delle risate fatte per tanto tempo ancora. Il sassofonista rubato alla banda di paese, il contrab-bassista stralunato, il pianista virtuoso, il batterista rompiscatole ed il Capobanda (quello con la capa pelata, che canta) dal 2006 ad oggi, insieme, hanno riscosso un successo che andato in crescendo, dai teatri alla tv grazie alla loro energia che attraverso una demenzialit teatrale arriva al pubblico con un nobile messaggio: divertirsi con semplice genialit; cos che limpos-sibile diventa possibile, il probabile molto improbabile! Il tutto shakeratocon un ritmo comico e musicale incalzante, servito in un mix di tutti i linguaggi possibili dellarte e dello spettacolo.

    Marted 17 marzo 2015

    RIMBAMBAND

    LA MISTERIOSA SCOMPARSA DI W DI S. BENNI, REGIA DI G. GALLIONEPer la prima volta sola in palcoscenico, con vero talento ed entusiasmo, Ambra fa rivivere le lotte di una donna fragile ma combattiva, determinata a ritrovare il suo tutto in unat-mosfera magicamente tutta bianca. Lagile testo di Stefano Benni riesce a trasformare lan-goscia di un dramma interiore in una risata liberatoria: il racconto di V, una donna come tante, che ripercorre con ironia e follia la sua vita, alla ricerca del suo pezzo mancante, W.V soltanto una parte, che si interroga con dolore e paradossi sul senso di incompletezza che percepisce: la sua vita continua a perdere pezzi e lei inizia a capire che ci sono cose che non combaciano. Un dilemma interiore che fa spiccare la bravura ed il fascino di una vera one woman show.

    Marted 31 marzo 2015

    AMBRAANGIOLINI