Click here to load reader

PD79I02 12 Scaricatori di sovratensione - Lovato Electric · 2012-02-29 · TIPO SA1 1P A320R SA1 1N A320R SA1 2P A320R SA1 3P A320R SA1 3N A320R SA1 4P A320R Codice Compos. Contatto

  • View
    1

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of PD79I02 12 Scaricatori di sovratensione - Lovato Electric · 2012-02-29 · TIPO SA1 1P A320R SA1...

  • Scaricatori disovratensione

  • 2

    1,2

    2

    Scaricatori di sovrate

    TIP

    O

    TIP

    O

    TIPOLOGIA MODULAREche permette di assemblare rapidamente differenti versioni in base alle varie necessità.

    DIMENSIONI COMPATTE e conformi agli standard degli equipaggiamenti elettrici.

    FACILE MONTAGGIO E SMONTAGGIOda quida DIN.

    GRADO DI PROTEZIONEIP20 contro i contatti diretti.

    VERSIONI OMOLOGATEcURus e conformi UTE C 61740-51per applicazioni fotovoltaiche.

    PROTEZIONE DA SOVRATENSIONIcausate da scariche dirette ed indirette.

    TIPOLOGIE CON CARTUCCE ESTRAIBILI che consentono una rapida manutenzione.

    INDICATORE DI FINE VITAcon segnalazione ottica dello stato dei singoli moduli.

    VERSIONI CON O SENZA CONTATTOremoto di segnalazione a distanza dello stato dello scaricatore.

    VERSIONI PER APPLICAZIONI FOTOVOLTAICHEfino a 1500VDC.

    OTTIMO LIVELLO DI PROTEZIONE Up (≤ 1,5kV)valore idoneo per la protezione di tutte le apparecchiature terminali.

  • 3

    1,2,3nsione

    Gli scaricatori di sovratensione Lovato Electric, comunemente definiti SPD (SurgeProtection Devices), sono dispositivi progettati per salvaguardare i sistemi e le apparecchiature elettriche contro le sovratensioni transitorie e impulsive quali, adesempio, quelle causate da fulmini e da manovre elettriche.La loro funzione è quella di deviare a terra la corrente di scarica o impulsiva generatada una sovratensione, proteggendo in questo modo le apparecchiature a valle.La gamma è disponibile in esecuzioni monoblocco o a cartucce estraibili in classedi prova 1, 2 e 3 per applicazioni in corrente alternata (AC) e a cartucce estraibili inclasse di prova 2 per applicazioni fotovoltaiche (DC).

    Gamma SA1 SA2 SA0 SA2 DTipologia Monoblocco Estraibile Estraibile EstraibileClasse di prova EN Tipo 1, 2 Tipo 2 Tipo 1, 2, 3 Tipo 2 (DC)

    IEC Class I, II Class II Class I, II, III Class II (DC)VDE Class B, C Class C Class B, C, D Class C (DC)

    Tensione (Uc) 320VAC/ 320VAC/ 320VAC/ 600...1500VDCcontinuativa 420VDC 420VDC 420VDCCorrente impulsiva (Iimp) 25kA - 12,5kA -10/350 μsCorrente massima 100kA 40kA 60kA 40kAdi scarica (Imax) 8/20μs Corrente nominale 25kA 20kA 25kA 20kAdi scarica (In) 8/20μsTensione ad impulso combinato - - 10kV / 5kA -(Uoc/Isc) 1,2/50,8/20μs

    TIP

    O

  • 4

    1,2,3

    Scaricatori di sovratensioneGli SPD vengono installati in parallelo alla linea elettrica da proteggere. Alla tensione nominale di rete sono assi-milabili ad un circuito aperto e presen-tano ai propri capi un’impedenza elevata. In presenza di una sovratensione, questaimpedenza scende a valori bassissimi,chiudendo il circuito verso terra. Unavolta terminata la sovratensione, la loroimpedenza risale rapidamente al valoreiniziale (molto alto), tornando ad essereun circuito aperto.

    Zone di protezioneLe norme definiscono delle LPZ (LightningProtection Zone) che indicano le diversezone in pericolo. Si distinguono tra: LPZ 0A: area esterna ad un edificio non protetta da LPS (per es. parafulmini) ove è possibile una fulminazione diretta. In questa zona vi è la totale esposizione ai campi elettromagnetici indotti.LPZ 0B: area esterna ad un edificio pro-tetta da LPS (quindi non soggetta a fulmi-nazione diretta). In questa zona vi è latotale esposizione ai campi elettromagne-tici indotti.LPZ 1: area interna ad un edificio, quindiprotetta da fulminazione diretta. In questazona vi è la possibilità di sovratensionimolto alte e di campi elettromagneti in-dotti attenuati in base al grado di scher-matura. Questa zona deve essereprotetta da un SPD tipo 1 al confine conla zona LPZ 0A o 0B.LPZ 2: area interna ad un edificio (per es. inun locale), in cui vi è la possibilità di sovra-tensioni basse in quanto limitate da SPDcollocati a monte. Questa zona deve essereprotetta da un SPD tipo 2 al confine con lazona LPZ 1.LPZ 3: area interna ad un edificio (per es.l’impianto collegato ad una presa in unlocale) caratterizzata da apparecchiaturemolto sensibili, in cui vi è la possibilità disovratensioni molto basse in quanto limi-

    tate da SPD collocati a monte. Questa zona deve essere protetta da unSPD tipo 3 al confine con la zona LPZ 2.

    Categorie di installazionePer la selezione del corretto SPD bisognatenere in considerazione la tenuta all’im-pulso delle apparecchiature da proteg-gere. Questo livello viene stabilito dallaNorma IEC 60664-1.Un impianto a 230/400V, prescrive:- Categoria d’installazione I: 1,5kV per

    apparecchiature contenenti circuitielettronici “particolarmente sensibili”(ad esempio apparecchiature elettroni-che come PC o TV);

    - Categoria d’installazione II: 2,5kV per apparecchi utilizzatori non elettronici(ad esempio, apparecchi elettrodome-stici o elettroutensili);

    - Categoria d’installazione III: 4kV perapparecchi facenti parte dell’impiantofisso (ad esempio, quadri di distribu-zione, apparecchi di manovra, isolatori,canaline e loro accessori);

    - Categoria d’installazione IV: 6kV perapparecchi installati a monte del qua-dro di distribuzione (ad esempio puntodi consegna con la rete di distribu-zione).

    Definizioni e dati di targa- Tensione massima continuativa Uc:

    è il valore massimo della tensione effi-cace o continua che l’SPD è in grado disopportare permanentemente senza in-tervenire ne deteriorarsi; equivale allasua tensione nominale.

    - Livello di protezione in tensione Up:è il valore massimo della tensione tra imorsetti dell’SPD in presenza di unasovratensione impulsiva. È un parame-tro fondamentale per la corretta sele-zione dell’SPD; occorre tenerne contoin riferimento alla tensione impulsivadelle apparecchiature da proteggere.

    - Corrente impulsiva Iimp: è il valore dipicco della corrente che circola nel-l’SPD e che ha forma d’onda 10/350μs(deve essere garantito l’intervento per

    Caratteristiche tecniche

    10

    10%

    350

    50%

    100%

    Iimp

    t (μs)

    10/350μs

    8

    10%

    20

    50%

    100%

    ln

    t(μs)

    8/20μs

    1,2

    10%

    50

    50%

    100%

    Uoc

    t(μs)

    1,2/50μs

    Corrente impulsiva Iimp Corrente nominale di scarica In Tensione a vuoto Uoc

    IV

    6kV

    III

    4kV

    II

    2,5kV

    I

    1,5kV

    tipo 1, 2tipo 2

    tipo 1, 2, 3

    OA OB 1 2 3

    Zone diprotezioneLPZ

    Categorie diinstallazione

    Tensione di tenutaall’impulso delleapparecchiature

  • 1, 2

    5

    20 volte senza deteriorarsi). Viene utilizzata per classificare gli SPDin classe di prova I.

    - Corrente nominale di scarica In: è ilvalore di picco della corrente che cir-cola nell’SPD e che ha forma d’onda8/20μs (deve essere garantito l’inter-vento per 20 volte senza deteriorarsi).Viene utilizzata per classificare gli SPDin classe di prova II.

    - Tensione a vuoto Uoc: è il valore dipicco della tensione a vuoto erogatadal generatore di prova con formad’onda 1,2/50μs, contemporaneamentead una corrente di corto circuito conforma d’onda 8/20μs e applicata ai mor-setti dell’SPD. Viene utilizzata per clas-sificare gli SPD in classe di prova III.

    - Corrente massima di scarica Imax:è il valore di picco della corrente checircola nell’SPD e che ha forma d’onda8/20μs. Un SPD è in grado di tollerarlaalmeno una volta.

    Suggerimenti per l’installazione

    Per una corretta installazione si consigliadi realizzare collegamenti con lunghezzamassima dei conduttori tra linea ed in-gresso SPD (morsetti di fase o neutro) etra uscita SPD (morsetto di terra) ed ilcollegamento di terra equipotenziale almassimo di 0,5m. Per ridurre le distanzesi suggerisce di utilizzare il cosiddetto“collegamento a V”.

    Protezione di back upLa protezione contro i corto circuiti degliSPD è fornita da dispositivi di sovracor-

    rente (fusibili tipo gL/gG) che devono es-sere selezionati in accordo con quantostabilito dal costruttore degli SPD.

    F1 > 125A gL/gG → F2 = 125A gL/gGF1 ≤ 125A gL/gG → F2 = non necessario

    Coordinamento SPDPer avere una protezione da sovraten-sioni efficace si consiglia di installare incascata più SPD coordinati tra loro. Peresempio nel quadro di distribuzione prin-

    cipale è indicato un SPD di classe 1, nelquadro di sottodistribuzione un SPD diclasse 2 ed in prossimità dell’utenza fi-nale da proteggere un SPD di classe 3. In questo modo l’energia originatasi dallasovratensione diminuisce progressiva-mente con l’avvicinarsi dell’apparecchia-tura da proteggere.

    SCARICATORI DI SOVRATENSIONEPER APPLICAZIONI FOTOVOLTAICHEIn ambito civile e negli edifici industrialidotati di impianti parafulmine aventi distanza di sicurezza (S) è possibile pro-teggere l’impianto con SPD di classe 2.È suggerita l’installazione di un SPD diclasse 2 il più vicino possibile ai pannelli,quindi nei cosiddetti quadri di stringa. Se l’inverter è lontano dai quadri distringa (indicativamente d>10m) è necessario installare un ulteriore SPD diclasse 2 anche in prossimità dell’invertersul lato DC. A valle dell’inverter lato AC è necessarioinstallare un SPD di classe 2 AC idoneoal tipo di impianto.

    Fusibile

    SPD

    b

    EBB

    b 0,5m

  • 6

    Caratteristiche elettricheSPD secondo EN 61643-11 Tipo 1, 2SPD secondo IEC 61643-1 Class I, IISPD secondo VDE 0675-6 Class B, CTensione nominale Un VAC 230 230 230 230 / 400 230 / 400 230 / 400Tensione massima continuativa Uc VAC / VDC 320 / 420Corrente impulsiva Iimp (10/350) (L-N/N-PE) kA 25 25 / 50 25 per polo 25 per polo 25 / 100 25 per poloCorrente max di scarica Imax (8/20)(L-N/N-PE) kA 100 100 / 100 100 per polo 100 per polo 100 / 100 100 per poloCorrente nom. di scarica In (8/20) (L-N/N-PE) kA 25 25 / 50 25 per polo 25 per polo 25 / 100 25 per poloLivello di protezione Up (L-N/N-PE) kV

  • 7

    TIP

    O2

    SA2...

    Caratteristiche elettricheSPD secondo EN 61643-11 Tipo 2SPD secondo IEC 61643-1 Class IISPD secondo VDE 0675-6 Class CTensione nominale Un VAC 230 230 230 230 / 400 230 / 400 230 / 400Tensione massima continuativa Uc VAC / VDC 320 / 420Corrente max di scarica Imax (8/20)(L-N/N-PE) kA 40 40 / 40 40 per polo 40 per polo 40 / 40 40 per poloCorrente nom. di scarica In (8/20) (L-N/N-PE) kA 20 20 / 20 20 per polo 20 per polo 20 / 20 20 per poloLivello di protezione Up (L-N/N-PE) kV

  • 8

    Codice Compos. Contatto Moduli Tensione Livello di Sistema di Q.tà Peso di ordinazione poli remoto di DIN nominale Un protezione Up distribuzione per conf. segnalaz. n° [VAC] [kV] n° [kg]

    SA0 1P A320R 1P SI 1 230

  • Caratteristiche elettricheOmologazioni cURus ––SPD secondo EN 61643-11 Tipo 2SPD secondo IEC 61643-1 Class IISPD secondo VDE 0675-6 Class CTensione nominale Un VDC 600 1000 1200 1500 600 1000Tensione massima continuativa Ucpv VDC 600 1000 1200 1500 600 1000Corrente massima di scarica Imax (8/20) kA 40 per polo 30 per polo 40 per polo 40 per polo 40 per polo 40 per poloCorrente nominale di scarica In (8/20) kA 20 per polo 20 per polo 20 per polo 20 per polo 20 per polo 20 per poloLivello di protezione Up kV

  • 10

    Dimensioni (mm)

    90

    72

    18 36 54 72

    103

    SA0...A320R

    90 94

    72

    36 54 7218

    SA2...A320

    18 36 54 72

    90 103

    72SA2...A320R

    1,2,

    3Tipo 2

    Tipo 1, 2, 3

    Tipo 2 per applicazioni fotovoltaiche

    94

    72

    36 54

    90

    SA2 DB...

    103

    72

    36 54

    90

    SA2 DB...R

    36 54

    72

    103

    90

    SA2 DA...R

    36 54 72 90

    101

    90

    72SA1...A320R

    Tipo 1, 2

  • 11

    Schemi elettrici

    PE

    L/N

    SA2 1P A320

    PE

    L N

    SA2 2P A320

    PE

    L N

    SA2 1N A320

    PEN

    L1 L2 L3

    SA2 3P A320

    PE

    L2 L3L2L1 N

    SA2 4P A320

    PE

    L2 L3L2L1 N

    SA2 3N A320

    14

    11

    12

    RC

    PE

    L/N

    SA2 1P A320R

    14

    11

    12

    RC

    PE

    L N

    SA2 2P A320R

    14

    11

    12

    RC

    PE

    L N

    SA2 1N A320R

    14

    11

    12

    PEN

    L1 L2 L3

    RC

    SA2 3P A320R

    14

    11

    12

    PE

    L2 L3L2L1 N

    RC

    SA2 4P A320R

    14

    11

    12

    RC

    PE

    L2 L3L2L1 N

    SA2 3N A320R

    L/N

    14

    11

    12

    RC

    PE

    SA0 1P A320R

    14

    11

    12

    RC

    PE

    L N

    SA0 2P A320R

    PE

    14

    11

    12

    RC

    L N

    SA0 1N A320R

    14

    11

    12

    RC

    PEN

    L1 L2 L3

    SA0 3P A320R

    14

    11

    12

    RC

    PE

    L2 L3L2L1 N

    SA0 4P A320R

    14

    11

    12

    RC

    PE

    L2 L3L2L1 N

    SA0 3N A320R

    PE

    + -L

    14

    11

    12

    RC

    L NL N

    SA2 DB 600R+ -PE

    14

    11

    12

    RC

    SA2 DB K00R

    PE

    + -LL NL N

    SA2 DB 600+ -PE

    SA2 DB K00

    PE

    T.C.T.C.14

    11

    12

    RC

    SA2 DA 600R - SA2 DA K00R

    PE

    T.C. T.C.T.C.14

    11

    12

    RC

    SA2 DA K20RSA2 DA K50R

    TIPO

    1,2,

    3

    TIPO 2

    TIPO

    2DC

    Tipo 2

    Tipo 1, 2, 3

    Tipo 2 per applicazioni fotovoltaiche

    L

    PE

    N

    14

    11

    12

    RC

    SA1 1P A320R

    PE

    L N

    14

    11

    12

    RC

    SA1 2P A320R

    PE

    L N

    14

    11

    12

    RC

    SA1 1N A320R

    PEN

    L2 L3L2L1

    14

    11

    12

    RC

    SA1 3P A320R

    14

    11

    12

    RC

    PE

    L2 L3L2L1 N

    SA1 4P A320R

    14

    11

    12

    RC

    L2 L3L2L1 N

    PE

    SA1 3N A320R

    1, 2

    Tipo 1, 2

    TIPO

  • PD79

    I 02

    12

    I pro

    dotti

    des

    critt

    i in

    ques

    to d

    ocum

    ento

    son

    o su

    scet

    tibili

    in q

    uals

    iasi

    mom

    ento

    di e

    volu

    zioni

    o d

    i mod

    ifich

    e. L

    e de

    scriz

    ioni

    , i d

    ati t

    ecni

    ci e

    funz

    iona

    li, i

    dise

    gni e

    le is

    truzio

    ni s

    ul d

    eplia

    nt s

    ono

    da c

    onsi

    dera

    rsi s

    olo

    com

    e in

    dica

    tivi,

    e pe

    rtant

    o no

    n po

    sson

    oav

    ere

    ness

    un v

    alor

    e co

    ntra

    ttual

    e. S

    i ric

    orda

    altr

    esì c

    he i

    prod

    otti

    stes

    si d

    evon

    o es

    sere

    util

    izzat

    i da

    pers

    onal

    e qu

    alifi

    cato

    eco

    mun

    que

    nel r

    ispe

    tto d

    elle

    vig

    enti

    norm

    ativ

    e im

    pian

    tistic

    he d

    i ins

    talla

    zione

    e c

    iò a

    llo s

    copo

    di e

    vita

    re d

    anni

    a p

    erso

    ne e

    cos

    e.

    www.LovatoElectric.com

    Sedi LOVATO Electric nel mondo

    LOVATO ELECTRIC S.P.A.VIA DON E. MAZZA, 12 - 24020 GORLE (BERGAMO) Tel. 035 4282111 Fax 035 4282200E-mail: [email protected] Ufficio Vendite Italia: Tel. 035 4282421 - Fax 035 4282460

    Inghilterra LOVATO ELECTRIC LTDTel. +44 8458 110023www.Lovato.co.uk

    Repubblica CecaLOVATO ELECTRIC S.R.O.Tel. +420 226 203203www.LovatoElectric.cz

    Germania LOVATO ELECTRIC GmbHTel. +49 7243 766 9370www.LovatoElectric.de

    Stati UnitiLOVATO ELECTRIC INCTel. +1 757 545 4700www.LovatoUsa.com

    SpagnaLOVATO ELECTRIC S.L.U.Tel. +34 937 812016www.LovatoElectric.es

    CanadaLOVATO ELECTRIC CORP.Tel. +1 450 681 9200www.Lovato.ca

    Polonia LOVATO ELECTRIC SP. Z O.O.Tel. +48 71 7979010www.LovatoElectric.pl

    Emirati Arabi Uniti LOVATO ELECTRIC ME FZETel. +971 508 833 247www.LovatoElectric.ae

    Presenti in oltre 100 paesi