Pianeta - 17آ° giornata di andata 18آ° giornata di andata alessandria-lupa roma (11.12 - 16.30) arezzo-viterbese

  • View
    0

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Pianeta - 17آ° giornata di andata 18آ° giornata di andata alessandria-lupa roma (11.12 - 16.30)...

  • Eccoli qui: i “Grigi”, l'Orso, o più semplice- mente l'Alessandria, capolista e dominatri- ce indiscussa di questa prima parte di cam- pionato. Luci al “Città di Meda”, dove le pantere indossano l'abito di gala per affron- tare la squadra che, a detta di tutti gli addetti ai lavori, quest’anno non può non centrare quella Serie B che manca dal lontano 1975. Un cammino pressochè immacolato per la corazzata allestita in estate e guidata dal navigato Piero Braglia. Nessuna sconfitta, un unicum nei campionati professionistici i- taliani. Eppure, come si suol dire, per la leg- ge dei grandi numeri, il primo ko è qualcosa a cui nemmeno i “Grigi“possono sottrarsi. E allora perchè non sperare che sia il piccolo grande Renate a riuscirci? I ragazzi di mister Foschi - uno degli ex di turno con Schettino e Vannucchi - in casa hanno sempre e solo fatto grandissime prestazioni, corredate molto spesso da altrettanti successi. Vero, il calibro dei nostri prossimi avversari non è paragonabile a quello delle squadre viste su questo campo finora, ma è altrettanto ve- ro che la capolista ha sudato non poco per pareggiare sul campo della Racing Roma, ed ha vinto solo di misura (0-1) al “Lungo- bisenzio”, casa del fanalino di coda Prato. Non sono invincibili, dobbiamo dimostrar- lo. Per noi stessi, per dare un bel segnale dopo il pareggio - un pò incolore a dire il vero - di Pistoia, per cancellare l'onta del- l'ultima sconfitta casalinga che... indovinate un pò, è maturata proprio contro l'Alessan- dria, fresca di eliminazione in Coppa Italia per mano del Milan. Nove mesi fa o poco più (6 marzo), un tracollo di quelli pesanti (0-4), ma che tutto sommato servì da lezione

    R i v i s t a U f f i c i a l e d e l l ’ A . C . R e n a t e 1 9 4 7 • Q u i n d i c i n a l e i n o m a g g i o Anno 11 - Numero 17 7 Dicembre 2016

    Pianeta Via Mazzucchelli, 21

    20838 Renate Brianza Tel. 0362 924451

    www.citteriogiulio.com info@citteriogiulio.com

    www.acrenate.it

    23861 Cesana Brianza (LC) - Via Pascoli, 47 www.tramev.com

    Arriva la capolista, provaci Renate!

    A.C.Renate #acrenate

    CARRELLI ELEVATORI

    Sede Unicar Spa 23895 Nibionno (LC) Via Cadorna, 49 Tel. 031.5621800 Fax 031.680980 info@unicar-yale.it

    Pec unicar@promopec.it

    23841 Annone Brianza (LC) Via XXV Aprile, 13

    per tornare sulla retta via chiamata salvez- za. Sono cambiate un pò di cose da quel giorno. Non in casa dei “Grigi”, che ad un gruppo già fortissimo hanno aggiunto altri pezzi da novanta, tra cui l'indemoniato Pa- blo Gonzalez, mattatore numero uno del tor- neo. È cambiato invece, e non di poco, il nostro Renate, capace di diventare realtà ancora più stimata e rispettata su tutti i campi d'Italia. Non abbiamo un briciolo di paura, ma puro desiderio. Di competere coi più for- ti, di buttare il cuore oltre l'ostacolo e, perchè no, magari di compiere una meravigliosa impresa! AlèRenate #ForzaPantere

    Fabio Mariani

    È alla sua prima sta- gione fra i Professioni- sti. In estate è arrivato in prestito dall’Atalan- ta dove ha fatto tutta la trafila delle Giova- nili, dai Pulcini alla Pri- mavera. Stiamo par- lando di Christian Mora, nato a Trevi- glio il 30 dicembre 1997, terzino o esterno alto destro. Il suo sogno nel cassetto: giocare allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo con la maglia dell’Atalanta. (intervista a pag. 2)

    IL PERSONAGGIO

    Christian Mora si racconta...

  • 7 Dicembre 2016 P iane ta neroazzur ro

    Dal nerazzurro dell’Atalanta, al nerazzurro del Renate. Christian Mora è uno dei quattro giovani (Antonio Palma, Davide Savi e Da- vide Merelli) che la Dea in estate ha girato in prestito al club brianzolo. Nonostante la giovane età e alla prima esperienza nei Prof, Christian non ci ha messo molto ad integrarsi con il “calcio dei grandi” e a Renate ha tro- vato l’ambiente giusto per la propria crescita calcistica e professionale. Nato a Treviglio il 30 dicembre 1997, l’ex Primavera dell’A- talanta, grazie alle sue caratteristiche fisi- che, è un giocatore duttile e può fare sia il terzino che l’esterno alto destro. In entrambi i ruoli mister Luciano Foschi ha impiegato Christian che, dopo 16 giornate di campio- nato, ha collezionato con la maglia del Re- nate 11 presenze, per un totale di 557 mi- nuti giocati. “All’inizio il mister ci faceva gio- care con il 3-5-2 ed io ero il quinto di destra e nelle prime sei giornate sono partito tito- lare. Poi siamo passati al 4-3-3 e adesso quando entro gioco esterno alto. Mi trovo meglio come terzino, ma mi adeguo alle ne- cessità della squadra e dell’allenatore” af- ferma Christian che ha il nerazzurro “tattua- to” sulla pelle. Il numero due del Renate, in- fatti, è cresciuto nel Settore Giovanile del- l’Atalanta, dai Pulcini fino alla Primavera nella scorsa stagione. L’approccio con la Lega Pro come è stato? L’inizio è stato abbastanza difficile perché non ti alleni più con ragazzi della tua età, ma con giocatori più grandi ed esperti. A Renate, però, ho trovato un ambiente fami- liare ed amico e questo mi ha aiutato ad in- serirmi con più facilità. Siamo un bel gruppo e subito mi sono trovato bene. Sento la fidu- cia del mister, dei compagni e della società e questo è molto importante per un giovane, come me, alla prima esperienza nei profes- sionisti. A Renate si lavora bene e con gente professionale. Si può crescere molto. Ti aspettavi di giocare subito e con una certa continuità? Sinceramente no, anche perché pensavo di fare molta più fatica ad inserirmi in una

    A Renate con la Dea nel cuore...

    A TU PER TU CON... Christian Mora

    realtà per me nuova. Invece, un po’ per le assenze e per la fiducia del mister ho gio- cato subito. Nell’ultimo periodo sto entran- do a partita in corso, ma sono contento per- ché, nonostante sia giovane, sto trovando spazio. Il Renate sta disputando un buonis- simo campionato… Fin dai primi allenamenti ho capito che e- ravamo un bel gruppo con grandi potenzia- lità. La nostra forza è proprio il gruppo e su- periamo le difficoltà grazie a questo. Que-

    Christian Mora, 19 anni il prossimo 30 dicembre, in prestito dall’Atalanta, è alla prima stagione fra i professionisti

    C.A.R.E.R. Sr l Via Copreno, 13

    48010 Cotignola (Ra) www.carerforklift.com

    sta squadra ha ancora margini di migliora- mento e sono convinto che potremo dire la nostra fino alla fine. C’è un episodio della tua vita calci- stica che ricordi in modo particolare? Nonostante siano passati anni, mi ricordo ancora benissimo il giorno in cui feci il pro- vino all’Atalanta. Ero al supermercato con mia mamma quando è arrivata la telefonata della società. A cinque anni giocavo nella squadra del mio paese, Levate, e durante un torneo sono stato notato dal maestro Bo- nifacio. Ricoprivo il ruolo di attaccante e a- vevo fatto diversi gol. Quando sono andato a fare il provino ero emozionato ed agitato. Non era andato molto bene, ma mi avevano detto di stare tranquillo perché mi avevano già preso. A sei anni, quindi, ho cominicato ad indossare la maglia dell’Atalanta. Le tue caratteristiche? Corsa, crossare, andare in sovrapposizione ed attaccare. Definisciti con una parola Generoso. Il Christian Mora giocatore e il Chri- stian Mora fuori dal campo In campo cerco sempre di dare il massimo, migliorarmi, aiutare i compagni e la squa- dra. Caratterialmente sono un pò chiuso e ti- mido. Ci metto un po’ a conoscere le persone, superata però questa fase divento socievole. Il tuo giocatore preferito? Il mio modello è Cafù, anche se il mio gio- catore preferito è sempre stato Kakà Hai un sogno nel cassetto? Giocare nello stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo con la maglia dell’Atalanta.

    Cristina Riva

  • 7 Dicembre 2016 P iane ta neroazzur ro

    Hotel Habitat Viale Como, 2 Giussano (MB) Tel. 0362 860163 - Fax 0362 312189 info@hotelhabitat.it www.hotelhabitat.it

    Via Cavour, 15 23847 Loc. Gaesso Molteno - LC Tel. e Fax 031.850853 Cell. 339.8330007 info@investigazioni-internos.it www.investigazioni-internos.it

    Non vivere nel dubbio rivolgiti al tuo detective di fiducia

    LE GIOVANI «PANTERE»

    Fari puntati sugli Esordienti 2005

    ESORDIENTI 2005 Sono la prima squadra, quella più “grande”, dell’attività di base del settore giovanile del- l’A.C. Renate. Reduci dal netto successo di sa- bato contro la Gerardiana Monza, le nostre “Panterine” si trovano saldamente al comando del proprio girone di un campionato duro e complicato, perché affrontato con un’annata in meno secondo le normative federali. Una soddisfazione doppia per il bellissimo gruppo guidato da Stefano Casiraghi, già Responsa- bile dell’Attività di base del nostro Settore Gio- vanile. LA ROSA Annoni Simone, Calzighetti Andrea, D’Amato Alessandro, Del Forno Emanuele, Ferrandino Luigi Edoardo, Ferraroli Tommaso, Fumagalli Giulio, Garavini Leonardo, Grillo Tommaso

    Domenico, Grumo Francesco, Invernizzi Mar- co, Mascherpa Leonardo, Mereu Andrea, Pa- razzini Marco, Parravicini Fabio, Redaelli Mat- tia, Ronchi Christian, Vaccaro Francesco, Villa Emanuele, Zaccaria Giacomo. STAFF Allenatore: Stefano Casiraghi Assistente tecnico: Riccardo Brambilla Dirigente: Christian Cadiraghi Preparatore dei portieri: Michelangelo Porciello

    ESORDIENTI 2005 PROVINCIALI Le “Panterine” della Calcio Renate Giovani hanno concluso due settimane fa il proprio tor- neo con un bilancio più che positivo. In otto giornate di campionato i giovani nerazzurri hanno raccolto sei vittorie, un pareggio ed una

    sola sconfitta. Risultati a parte, non è passata inosservata la crescita di questi ragazzi, seguiti con attenz