Voltaire Candide Copia

  • View
    218

  • Download
    1

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Romanzo illuminista

Text of Voltaire Candide Copia

Voltaire Candido,o Lottimismo racconto satirico Indice generale PARTE PRIMACAPITOLO I.Come Candido allevato in un bel castello e come n cacciato viaCAPITOLO II. Quel che divenne Candido fra i BulgariCAPITOLO III.Come Candido scapp da Bulgari e quel che gli avvenneCAPITOLO IV. Come Candido ritrova il suo antico maestro di filosofia il dottor Pangloss, e quel che ne segueCAPITOLO V.Tempesta, naufragio, terremoto e quel che avvenne di Pangloss, di Candido e dellanabattistaCAPITOLO VI. Come si fece un bellauto-da-f per impedire i tremoti e come Candido fu frustatoCAPITOLO VII.Come una vecchia prese cura di Candido e come egli ritrova quel che voleaCAPITOLO VIII. Istoria di CunegondaCAPITOLO IX.Quel che successe di Cunegonda, di Candido, del GrandInquisitore e dun EbreoCAPITOLO X.In quale indigenza Candido, Cunegonda e la vecchia arrivarono a Cadice e del loro imbarco....................35 CAPITOLO XI. Istoria della vecchia..................................................38 CAPITOLO XII.Seguito delle sciagure della vecchia.........................41 CAPITOLO XIII. Come Candido fu obbligato di separarsi dalla bella Cunegonda e dalla vecchia.......................................46 CAPITOLO XIV.Come Candido e Cacambo furono ricevuti da Gesuiti del Paraguai..............................................................49 CAPITOLO XV. Come Candido uccise il fratello della sua cara Cunegonda........................................................................53 CAPITOLO XVI.Quel che avvenne a due viaggiatori con le due femmine, due scimmie, e gli uomini selvaggi chiamati Orecchioni................................................................56 CAPITOLO XVII. Arrivo di Candido e del suo servo al Paese dEldorado e ci chessi vi videro..........................................60 CAPITOLO XVIII.Ci che videro nel paese dEldorado........................65 CAPITOLO XIX. Ci che accadde loro a Surinam e come Candido fece conoscenza con Martino...........................................72 5 CAPITOLO XX.Ci che accadde sul mare a Candido e a Martino.....78 CAPITOLO XXI.Candido e Martino si avvicinano alle coste di Francia e ragionano...............................................................82 CAPITOLO XXII.Ci che accadde in Francia a Candido e a Martino.. 84 CAPITOLO XXIII.Candido e Martino arrivano sulle coste dInghilterra e ci che vi vedono......................................................90 CAPITOLO XXIV.Visita al signor Pococurante, nobile veneziano........91 CAPITOLO XXV.Duna cena che Candido e Martino fecero con sei forestieri, e chi erano....................................................99 CAPITOLO XXVI.Viaggio di Candido a Costantinopoli......................103 CAPITOLO XXVII.Ci che accade a Candido, a Cunegonda, a Pangloss, a Martino, ecc.........................................................108 CAPITOLO XXVIII.Come Candido ritrova Cunegonda e la vecchia......111 CAPITOLO XXIX.Conclusione della prima parte................................113 PARTE SECONDA....................................................119 CAPITOLO I.Come Candido si separa dalla sua societ e ci che accade.....................................................................119 CAPITOLO II. 6 Come Candido usc dalla casa del Persiano...........123 CAPITOLO III.Candido Ricevuto alla Corte, e ci che ne segue. . .125 CAPITOLO IV. Nuovi favori che riceve Candido, e sua elevazione128 CAPITOLO V.Come Candido un gran signore, e non contento. ................................................................................130 CAPITOLO VI. Disgusto di Candido. Incontro chei non saspettava. ................................................................................132 CAPITOLO VII.Disgrazie di Candido. Viaggi e avventure..............135 CAPITOLO VIII. Arrivo di Candido e di Pangloss alla Propontide; ci che videro e ci che avvenne..................................139 CAPITOLO IX.Candido continua a viaggiare, ed in qual qualit....141 CAPITOLO X. Candido continua i suoi viaggi. Nuove avventure..143 CAPITOLO XI.Istoria di Zenoide. Come qualmente Candido se ne innamor e quel che ne segu.................................150 CAPITOLO XII. Continuazione dellamore di Candido....................153 CAPITOLO XIII.Arrivo di Volhall. Viaggio a Copenaghen...............157 CAPITOLO XIV. Come Candido ritrov la moglie e perd lamante.159 7 CAPITOLO XV.Come Candido volesse ammazzarsi, e non ne facesse niente. Ci che gli accadde in unosteria................162 CAPITOLO: XVI.Candido e Cacambo si ritirano in un ospedale. Incontro chessi fanno......................................................165 CAPITOLO XVII.Nuovi incontri.........................................................168 CAPITOLO XVIII.Seguito del disastro di Candido. Comegli trov la sua amante. La fine.................................................172

VOLTAIRE Candidoo lottimismo PARTE PRIMA CAPITOLO I. Come Candido allevato in un bel castello e come n cacciato via Era nella Vesfalia, nel castello del baron di Thunderten-tronckh, un giovinetto che aveva avuto dalla natura i pi dolci costumi. Se gli leggeva il cuore nel volto. Univa egli a un giudizio molto assestato una gran semplicit di cuore, per la qual cosa, credio, chiamavanlo Candido. I vecchi servitori di casa avean de sospetti chei fosse figliuolo della sorella del signor barone, e dun buon gentiluomo e da bene di quel contorno, che questa signora non volle mai indursi a sposare perch non aveva egli potuto provare pi di settantun quarti di nobilt, il resto del suo albero genealogico essendo perito per lingiuria de tempi. Era il signor barone uno de pi potenti signori della Vesfalia, perch il suo castello aveva porta e finestre; e di pi sala con arazzi. Tutti i cani de suoi cortili componevano in caso di bisogno una muta di caccia; i suoi staffieri erano i suoi cacciatori, e il piovano del villaggio il suo grande elemosiniere. Gli davan tutti dellEccellenza, e ridevano quando contava delle novelle. La signora baronessa, che pesava circa trecentocinquanta libbre, si attirava per questo un grandissimo riguardo, e faceva gli onori della casa con una dignit che la rendeva pi rispettabile ancora. La di lei figlia Cunegonda, in et di diciassettanni, era ben colorita, fresca, grassotta, da far gola. Il figlio del barone si mostrava tutto degno germe di suo padre. Il precettore Pangloss era loracolo di casa, e il giovanetto Candido ne ascoltava le lezioni con tutta la buona fede dellet sua e del suo carattere. Pangloss insegnava la metafisico-teologo-cosmologonigologia. Provava egli a maraviglia che non si d effetto senza causa, e che in questo mondo, lottimo dei possibili, il castello di S. E. il barone era il pi bello de castelli, e Madama la migliore di tutte le baronesse possibili. dimostrato, diceva egli, che le cose non posson essere altrimenti; perch il tutto essendo fatto per un fine, tutto necessariamente per lottimo fine. Osservate bene che il naso fatto per portar gli occhiali, e cos si portan gli occhiali; le gambe son fatte visibilmente per esser calzate, e noi abbiamo delle calze, le pietre son state formate per tagliarle e farne dei castelli, e cos S. E. ha un bellissimo castello; il pi grande de baroni della provincia devessere il meglio alloggiato, e i majali essendo fatti per mangiarli, si mangia del porco tutto lanno. Per conseguenza quelli che hanno avanzata la proposizione che tutto bene; han detto una corbelleria, bisognava dire che tutto lottimo. Candido ascoltava tutto attentamente, e se lo credeva innocentemente; perchei trovava Cunegonda bella allestremo, sebbene non avesse mai avuto lardire di dirlo a lei. Egli concludeva che dopo la fortuna di esser nato barone di Thunder-ten-tronckh, il secondo grado di felicit era desser Cunegonda, il terzo di vederla tutti i giorni, il quarto di ascoltare il precettore Pangloss, il pi gran filosofo della provincia, e in conseguenza del mondo. Un giorno Cunegonda, passeggiando presso il castello in un boschetto cui si dava il nome di parco, vide tramezzo alle fratte il dottor Pangloss che dava una lezione di fisica sperimentale alla cameriera di sua madre, vezzosa brunetta e docilissima. Cunegonda ritornossene tutta agitata e pensosa, pensando a Candido Lincontr ella nel ritornare al castello, e arross; Candido arross anchegli; ella gli diede il buon giorno con una voce interrotta, e Candido le parl senza saper quel chei si dicesse. Il giorno dopo nellescir da pranzo, Cunegonda e Candido si trovarono dietro a un paravento, Cunegonda si lasci cascare il fazzoletto, Candido lo raccatt; ella gli prese innocentemente la mano, egli innocentemente baciolla, con una vivacit, con un trasporto, con una grazia particolarissima; le loro bocche sincontrarono, i loro occhi inffiammaronsi, le lor ginocchia caddero, le mani si strinsero. Il signor barone di Thunder-ten-tronckh pass accanto al paravento, e vedendo questa causa e questo effetto, cacci via Candido dal castello a pedate. Cunegonda svenne, fu schiaffeggiata dalla baronessa appena rinvenuta che fu, ed ogni cosa fu sottosopra nel pi bello e nel pi delizioso di tutti i castelli possibili.

CAPITOLO II. Quel che divenne Candido fra i Bulgari Scacciato Candido dal paradiso terrestre, vag lungo tempo senza saper dove, piangendo, alzando gli occhi al cielo, e spesso rivolgendogli al bellissimo fra castelli che racchiudeva la bellissima delle baronessine. Si coric senza cenare in mezzo a campi fra due solchi, e la neve fioccava. Candido intirizzito dal freddo si strascin il giorno dopo verso la citt vicina che chiamavasi Waldberghoff-trarbk-dikdorff, senza un quattrino, morto di fame, e di stanchezza; si ferm pien di tristezza alla porta di unosteria. Due uomini vestiti di turchino losservarono: Camerata, disse un di loro, ecco un giovanotto ben fatto, della statura che si vuole. Savanzarono verso Candido, e con tutta civilt il pregarono a pranzar seco loro. Mi fan troppo onore, signori, disse lor Candido con una