Abduction Book

  • View
    221

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Abduction Book

  • 7/31/2019 Abduction Book

    1/24

    By Corrado Malanga per il Gruppo Stargate

    Scopo del progetto

    1. IntroduzioneDopo diversi anni che ci interessiamo al problema Ufo ed in particolare in questa sede al problemaAbduction, che in lingua italiana indicheremo col termine Interferenze Aliene (I. A.), abbiamosentito il bisogno o meglio, la necessit di elaborare un protocollo di indagine sul fenomenosopracitato che si distinguesse da altre metodologie pi o meno valide.Infatti la presenza di sempre pi numerose testimonianze dirette delle I. A. e la sempre pi elevataprofessionalit che risulta necessaria da unindagine di questo tipo, ci hanno spinto ad elaborareuna semplice ed efficace metodologia per lanalisi dei fenomeni suddetti.

    2. Obiettivi da raggiungereI nostri obiettivi sono principalmente quattro: il primo obiettivo o target rappresentatodallindividuazione con alti margini di sicurezza, di soggetti addotti, cio di coloro che credono,

    dicono, sospettano di avere avuto problemi di Interferenze Aliene. Il secondo aspetto dellaquestione rappresentato dallindividuazione del trattamento di sostegno che deve essereimpiegato con i soggetti richiedenti tale coinvolgimento da parte nostra. Esiste in realt un terzonon meno importante obiettivo che rappresentato dalla possibilit di ristrutturare il soggettoaddotto in modo che sia in grado di accettare da un lato le esperienze traumatiche insite nel vero eproprio rapimento e superare da un altro lato, le future esperienze di abduction senza crearedestrutturazioni psicologiche o situazioni che tendenzialmente metterebbero il soggetto inconflitto con lambiente circostante, producendo atteggiamenti devastanti la propria personalit.Il quarto target quello pi interessante per linquirente e consiste nel capire come e perch irapimenti alieni vengano effettuati. Cercando di avere una descrizione, il pi realistica possibile, dicosa sta accadendo e perch. Bisogna mettere in evidenza che solo attraverso la soluzione di

    questo punto luomo capir quali armi ha a disposizione per opporsi a qualcosa che vieneperpetrato contro la sua conscia volont. Si da dunque per scontato che il fenomeno Abductionesista e non siamo qui per tornare a discutere su questa realt accertata

    3. Mezzi di acquisizione conoscenzeI mezzi per ottenere gli obiettivi descritti al punto 2 sono basati sulle conoscenze che vengonoacquisite in tempo quasi reale dai field investigator (gli ufologi di una volta). Ci sono poi lemetodologie impiegate ed il know how di ciascuno impegnato nel progetto di base. Tale progettonasce come progetto di natura prettamente psicologico ma sulla base di una completainterdisciplinariet far uso di tutte le discipline che verranno giudicate consone alraggiungimento dei targhet previsti. Il fine per non giustificher i mezzi nel senso che il primo

    obiettivo in fondo importante rappresentato dalla salvaguardia del testimone addotto che in ognicaso prevarr su qualsiasi altra considerazione. Ci vorr dire che per esempio se si ritiene che ilsoggetto possa vivere meglio non ricordando ci che gli in realt successo non si dovrinsistere con accanimenti terapeutici in quella direzione anche se le informazioni che potrebberovenir fuori dallinconscio del soggetto in questione fossero di vitale importanza per lUmanit

  • 7/31/2019 Abduction Book

    2/24

    intera.Nasce qui dunque il principio fondamentale che regola la nostra ricerca che cos si pu definire:Gli interessi di sopravvivenza del singolo addotto prevalgono sugli interessi di tutta la societ.Questo atteggiamento mette gli stessi inquirenti in un piano di inferiorit decisionale nel campodellacquisizione di materiale di qualsiasi tipo rispetto allo stesso addotto. In parole pi precise eper non generare confusione non si vuol dire che il soggetto a decidere come svolgere leindagini. Esistono solo due possibilit la prima che si facciano le indagini stabilite dal protocolloche ovviamente deve essere interpretato in senso elastico e non dogmatico. La seconda

    possibilit che non si faccia nessuna indagine in quanto od il soggetto non desideri essereindagato o quando il terapeuta ritenga pericoloso indagare per la psiche del soggetto stesso.Tra le risorse impiegabili in questo settore sono state indicate anche tutte quelle componentitecnologiche che i mezzi moderni possono metterci a disposizione. Lidea di base in questosettore nasce dallidea di non voler abbandonare del tutto la misurazione cio quel processo chepermette davanti ad un fenomeno fisico di individuarne lintensit. Quando si lavora con la mentedel soggetto si sa perfettamente quanto siano soggettive le sue sensazioni purtuttavia esiste lanon estremamente remota possibilit di effettuare misurazioni per identificare comunquelintensit legata allemozinalit dei soggetti esaminati.I luoghi dove produrre le ricerche sono stati individuati sia in studi privati di investigatori che neirispettivi domicili dei soggetti da indagare che in strutture particolarmente consone che possono

    essere indicate di volta in volta a seconda delle particolari esigenze del caso.

    4. Fasi della ricercaIl progetto si articola in quattro momenti ben precisi che vengono numerati per comoditcronologicamente e che vengono descritti in dettaglio qui di seguito

    a) Fase uno ovvero PRIMO CONTATTOb) Fase due ovvero ANALISI A DISTANZAc) Fase tre ovvero ANALISI RAVVICINATAd) Fase quattro REGRESSIONE

  • 7/31/2019 Abduction Book

    3/24

    PRIMO CONTATTO

    Il primo contatto con il testimone avviene generalmente per lettera o per telefono. Raramente ilsoggetto si presenta di persona al Field Investigator. Normalmente invece viene interposta od unalettera od una telefonata o qualche altra volta una persona amica che faccia da tramite tra ilsoggetto e linquirente.Il soggetto tende cos secondo noi ad utilizzare uno schermo protettivo nella prima fase in quantonon conoscendo direttamente linquirente si sente pi protetto se qualcosa non dovesse essere di

    suo gradimento e si mantiene aperta una via di fuga se le cose dovessero precipitare. Linquirentedeve essere a conoscenza di queste remore che il soggetto manifester sempre allinizio della fasedi conoscimento.Il field Investigator dovr mettere in atto unoperazione di feeling tra lui ed il soggetto per far s chelindice di credibilit dellinquirente, agli occhi del soggetto, aumenti rapidamente. Il rapportocomunque per quanto riguarda la nostra esperienza si sempre svolto su basi di fiducia che ilpotenziale addotto deve nutrire nei confronti dellinquirente.Infatti bisogna sottolineare che le motivazioni per cui un soggetto desidera mettersi in contattocon linquirente esistono perch si sta vivendo a livello conscio una situazione di stress di cui nonsi riconoscono le cause e non si possono quindi regolarne i parametri tentando di mettere tuttosotto controllo. Data per la delicatezza degli argomenti i soggetti specialmente i pi colti, hanno

    paura di essere derisi o non compresi e comunque il loro obiettivo quello di avere dai cos dettiesperti un chiarimento su quello che gli sta accadendo o che gli accaduto.Dobbiamo ancora sottolineare che il soggetto si muove sempre su tre piani con tre esigenzediverse. Questi tre piani percettivi che sono il Conscio il Subconscio e lInconscio non si muovonomai nella stessa direzione almeno nel caso degli addotti. Dunque un soggetto che desideriprendere contatto con un inquirente lo fa perch due livelli contro uno lo spingono in questadirezione. Il subconscio del soggetto sempre contrario a vederci chiaro ed quel livello chetende a mascherare gli accadimenti attraverso processi di dissonanza cognitiva. A livellocosciente il soggetto sa che c qualcosa che non va ma non sa cosa e vuole che linquirente glidica che non sta succedendo nulla e che si tratta solo di immaginazione o di altre cause. I soggettida noi incontrati preferiscono che gli si dica che sono pazzi od affetti da qualche grave malattiapiuttosto che accettare consciamente di essere stati prelevati da alieni.

    Una signora di pi di cinquanta anni ci telefon per dirci cosa le stava accadendo e ci descrisseper telefono tutto quello che rappresenta il quadro di un perfetto addotto e poi ci chieseespressamente di confermargli che era pazza e che gli alieni non centravano nulla.Il terzo e pi profondo livello gestito dallinconscio conosce la realt meglio di chiunque altro ed lui che spinge il soggetto testimone a venire da noi perch desidera che noi si scopra quello chelui gi sa. Il problema dellinconscio dire quello che succede a se stesso cio portare a livelloconscio il suo vissuto attraverso gli impedimenti che il subconscio gli mette davanti. Per

    raggiungere questo scopo il soggetto ci usa come se si usasse uno specchio, un oggettotransizionale od uno psicoterapeuta. Il soggetto aiutato a ricordare nel modo pi efficace,facendo passare le informazioni non dallinconscio attraverso il subconscio ed infine al coscientema direttamente dallinconscio al terapeuta che lo aiuter a tradurre i segnali inconsci in opportunisegnali consci che verranno riconosciuti dal soggetto in grado cos di prendere coscienza di se edei suoi vissuti reali.Il Field Investigator non dunque che uno specchio in cui limmagine del soggetto si riflette.Attenzione!! Ascoltarsi mentalmente mentre ci si fa un discorso non lo stesso che parlarsifisicamente dinnanzi ad uno specchio. In questultimo caso infatti vengono messi in atto alcunimovimenti del corpo del collo degli occhi e della bocca che fanno parte del linguaggio del corpo edipendono esclusivamente dallinconscio e da questo solamente riconosciuti. Dunque se ci si

    racconta una menzogna di cui non siamo coscienti ma siamo incoscienti mentre ce la raccontiamoallo specchio emettiamo alcuni microsegnali che il cosciente non afferra ma linconscio segnalacreando uno stato di disagio interno poich quello che viene detto no

Search related