ECONOMIA Rudolf Steiner - Steiner/Rudolf Steiner... · 4 Testo originale tedesco: Rudolf Steiner Dreigliederung

  • View
    242

  • Download
    4

Embed Size (px)

Text of ECONOMIA Rudolf Steiner - Steiner/Rudolf Steiner... · 4 Testo originale tedesco: Rudolf Steiner...

2 3

Rudolf Steiner

CULTURA, POLITICA,ECONOMIA

Verso una triarticolazione dellorganismo sociale

4

Testo originale tedesco: Rudolf Steiner Dreigliederung von Geist, Recht und Wirtschaft (Archiati Verlag e. K., Monaco 2006).

Traduzione di Silvia Nerini e Pietro Archiati

Archiati Verlag e.K., Monaco di Baviera, 2006

Stampa: Memminger MedienCentrum, Memmingen (Germania)

Foto: Rietmann, Verlag am Goetheanum, Dornach (Svizzera)

ISBN 3-938650-70-2

Archiati Verlag e. K.

Am Berg 6/1 D-75378 Bad Liebenzell Germania

info@archiati.com www.archiati.com

5

Indice

Prefazione (Pietro Archiati) pag. 13

1 conferenzaLa questione sociale come fatto di cultura,

di diritto e di economia pag. 23

La questione sociale riguarda tutta lumanit in termini di vasta portata, non solo una questione di sopravvi-venza e posti di lavoro pag. 23La prima economia nazionale cercava le leggi del-leconomia, secondo il modello delle scienze naturalipag. 25Nello stesso tempo and persa ogni fede nella capacit dello spirito di plasmare la vita pag. 28Il capitalismo e la tecnica hanno creato una classe ope-raia che dalla vita culturale della borghesia ha ereditato soltanto la scienza materialistica pag. 31Lanima sintristisce se luomo convinto che lo spirito sia solo unideologia astratta senza praticit pag. 34Secondo Woodrow Wilson, presidente degli USA, Stato e diritto sono diventati sempre pi impotenti nei con-fronti delleconomia pag. 37La vita sociale e va triarticolata in vita culturale, giuri-dica ed economica ma leconomia ha fatto della cul-tura e del diritto i propri servi pag. 42Nelleconomia monetaria il valore concreto delle mer-ci e dei servizi viene camuffato da un prezzo astrattopag. 83

6

Leconomia monetaria tende a trasformarsi in uneco-nomia di credito e di talenti pag. 49

Risposte alle domande pag. 52

2 conferenzaLa vita economica:

associazioni per la creazione di valore e di prezzi. Sistema creditizio e tributario pag. 65

Lidea della triarticolazione nasce da un fi uto istintivo per la realt e funge da metodo pag. 65Si tratta di una triade: libert individuale, solidariet so-ciale e loro bilanciamento tramite luguaglianza demo-cratica pag. 67La vita culturale diventa produttiva e pratica solo se viene amministrata indipendentemente dallo Stato e dalleconomia pag. 69Leconomia diviene produttiva e sociale solo se indi-pendente dalla vita statale e giuridica pag. 71Lamministrazione politica la morte delleconomiapag. 75Nellera della tecnica e delle macchine liniziativa del singolo indispensabile per leconomia pag. 78Lassociazione un cooperare in base ai talenti in vista di una produzione al servizio del consumatore pag. 80Nelleconomia di denaro il soldo tiranneggia luomopag. 83

7

Il lavoro non una merce, non pu essere pagatopag. 85Nelleconomia monetaria il potere del denaro a de-terminare i prezzi. In unassociazione il buonsenso sociale a determinare il valore reciproco di merci e ser-vizi pag. 90 soprattutto la bravura umana, il talento, che merita credito (= fi ducia). Le imposte sulle entrate inibisco-no il talento, quelle sulle uscite lo favoriscono pag. 95Decisivo il pensiero, la capacit di giudizio dellindi-viduo. La massa operaia cessa di essere una massa quando il singolo supera ogni tipo di fede nellautoritpag. 99

Risposte alle domande pag. 101

3 conferenzaLa vita giuridica:

compiti e limiti della democrazia. Diritto pubblico e diritto penale pag. 119

Sono gli uomini a creare le istituzioni, non viceversapag. 119Nelle classi dirigenti la morale e il diritto sono diventati sempre pi impotenti. La classe operaia ne ha tratto il dogma che sono per natura impotenti e che leconomia onnipotente pag. 122

8

Il diritto scomparso: oggi luomo che pensa e vuole non incontra mai laltro sulla base del sentimento cio da pari a pari in quanto esseri umani pag. 125Il fattore democratico vale per tutti gli aspetti della vita in cui ogni individuo maggiorenne ha la stessa capacit di giudizio dellaltro pag. 130I parlamenti vedi limpero austroungarico sono composti perlopi da rappresentanti di interessi eco-nomici pag. 134I diritti pubblici sorgono attraverso deliberazioni prese a maggioranza di voti e si esprimono sotto forma di leggi pag. 136 necessario ricostituire un terreno giuridico su cui gli uomini si incontrino unicamente come uomini, a pre-scindere dal talento individuale e dal potere economicopag. 139Nel lavoro, il soddisfacimento per il proprio prodotto che non pu pi essere provato devessere sostituito dallinteresse per luomo pag. 142In sede di giudizio determinante il talento individuale del giudice. Come gli insegnanti, anche i giudici devono essere assegnati dalla libera vita culturale pag. 144Dato che la giustizia stata fatta scomparire dalleco-nomia, il sistema giuridico va ricreato di sana piantapag. 146

Risposte alle domande pag. 149

9

4 conferenzaLa vita culturale:

arte, scienza e religione. Leducazione come arte sociale pag. 169

Il movimento scientifi co-spirituale contribuisce al rin-novamento dellintera vita pag. 169Il naturalismo (per esempio la pittura paesaggistica) ha fatto dellarte un puro lusso, una vera menzogna cultu-rale pag. 172La scienza vede solo la realt esteriore, diventata sem-pre pi astratta e intellettualistica pag. 176La religione si arroga il monopolio sullo spirito, ma co-nosce solo uno spirito vecchio, che non al passo con i tempi pag. 178Nella Filosofi a della libert luomo viene descritto come spirito individuale in grado di diventare sempre pi li-bero. La libert meccanicistica di Wilson tuttaltro che libert pag. 179Essere liberi vuol dire trarre da se stessi pi di quanto ci d la natura. Grazie alla modestia intellettuale luo-mo pu sperimentare da adulto una seconda nascitapag. 183Da astrazione che , lo spirito deve diventare esperienza concreta. Esempio: la volont di natura puramente spirituale pag. 187Larte deve tornare a plasmare la vita quotidiana a par-tire dallo spirito pag. 191La religione reclama la libert di pensiero, un tipo di incontro col cosiddetto Cristo sempre pi individua-lizzato pag. 195

10

Larte delleducazione deve superare la vecchia peda-gogia normativa, linsegnante deve fare del bambino il proprio maestro pag. 198Larte euritmica una nuova arte sociale, un movi-mento pervaso danima che va oltre la ginnastica pu-ramente fi sica pag. 202La questione sociale richiede una nuova struttura men-tale da parte dellindividuo pag. 230

Risposte alle domande pag. 207

5 conferenzaLinterazione fra cultura, diritto

ed economia nellorganismo sociale pag. 223

Dal valore di una merce si vede come tre correnti auto-nome confl uiscano a formare ununit pag. 223Una buona parte della scienza e del diritto asservita alleconomia. La parte indipendente (larte, la religione e la morale) ha perso il contatto con la vita reale, di-ventata esangue e inerme pag. 226Ovunque il potere economico stato convertito in di-ritto. Per questo la classe operaia vuole rendere lintera economia dipendente dallo Stato pag. 230Diritto e morale sono stati scissi luno dallaltra: il dirit-to diventato sempre pi disumano, la morale sempre pi illusoria pag. 232Una vita culturale libera ha la forza di plasmare sia il

11

diritto sia leconomia. Non ha senso voler elevare la moralit con lobbligo delle tasse pag. 235 facile dire che al sociale manca lanima; pi diffi cile mostrare dove e come la si pu creare pag. 239Il capitale e i mezzi di produzione devono circolare: la loro gestione deve passare dai capaci ai capaci, nello spirito del servizio alla collettivit pag. 241Dallantica societ di potere nata lodierna societ di scambio che tende ad essere sostituita da una societ organica pag. 246La vera vita culturale pratica pag. 251

Risposte alle domande pag. 254

6 conferenzaLa vita nazionale e internazionale nella triarticolazione sociale pag. 273

La coscienza internazionale ha fallito nella guerra pag. 273Legoismo e lamore sono le fonti dellagire umano. Il nazionalismo un egoismo vissuto collettivamentepag. 275Linternazionalismo cresce con linteresse a conoscere gli altri popoli pag. 279In economia il consumo nasce dal bisogno che per natura egocentrico. La produzione invece presuppone una vera dedizione alla comunit sociale pag. 280

12

Nelleconomia mondiale regna lanacronismo del mer-cato aleatorio e della societ basata sullo scambio fra gli stati pag. 282Al posto del principio commerciale del mercato deve subentrare la reciproca comprensione fra i popoli pag. 285Una moderna scienza dello spirito fa riconoscere anche lo spirito che comune a tutti gli uomini pag. 288Lumanit un organismo vivente, dotato di anima e spirito: i suoi organi e le sue membra popoli e indivi-dui costituiscono ununit nella molteplicit pag. 291Leconomia mondiale si occupa dei bisogni di tutti gli uomini, il diritto internazionale salvaguarda la loro uguale dignit. Lo spirito comune dellumanit anima la produzione mondiale pag. 293I veri ideali sono le realt pi effi caci nel plasmare la vita pratica pag. 296Quello che uno dice pura teoria, solo se diventa vita acquista realt pag. 300

Risposte alle domande pag. 306

Indice dei nomi pag. 325

A proposito di Rudolf Steiner pag. 327

13

Pref azione

La vita sociale costituita da tre sfere ben distinte fra loro, dato che in ciascuna di esse luomo pu fare esperienze del tutto diverse. La prima sfera Steiner la chiama vita spirituale, in italiano forse meglio vita culturale. Qui gli uomini sperimentano i propri talenti individuali, la creati-vit della loro libert interiore. Il polo opposto rappre-sentato dalla vita economica, in cui gli