Web Marketing per startup // Tips and tricks per Unipol Ideas

  • Published on
    22-Jun-2015

  • View
    206

  • Download
    2

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Workshop del 30 Ottobre 2014 presso Unipol Ideas, incubatore d'impresa per l'innovazione sociale del Gruppo Unipol. Impostazione di una strategia di web marketing per le piccole imprese.

Transcript

<ul><li> 1. Web Marketing30 ottobre 2014 Danilo di Capua per Unipol IdeasSmart strategies for smart innovation </li></ul> <p> 2. Danilo di CapuaDigital Media Strategist / Web EditorSpeaker introduction/ PhD in Sociologia della Comunicazione/ Specializzato presso la University of California, Berkeley/ Hibo CrossMedia Agency/ IED Milan/ Ninja Marketing AcademyGO BEARS! 3. Chi siamoCosa vogliamo fareCome lo stiamo facendoConosciamoci meglio.. 4. BRAND AWARENESSENGAGEMENT / LEAD GENERATIONACQUISITIONQuale obiettivo comune? 5. Perch utilizzare il web marketing per acquisire nuovi clienti e far conoscere il proprio brand?Per creare una strategia ad hoc per il brandPer misurare I risultati e modificare in corso le attivitPer valutare nel tempo gli effetti della campagnaDomanda: 6. ANALISI DEL MERCATOSELEZIONE BENCHMARKVALUTAZIONE CASE HISTORIESOsserva, ascolta, impara 7. Impara dai migliori.. 8. ..fai dei loro difetti la tua forzaPer comprendere la tipologia di utente internet interessata a servizi simili al proprioOK, MA PERCH SPIARE GLI ALTRI?Per capire come i concorrenti vendono i propri prodotti e acquisiscono nuovi clientiPer scoprire i problemi riscontrati dagli utenti e che i tuoi competitor non riescono ad affrontarePer dare una dimensione effettiva al mercato online e capire quali opportunit si possono cogliere 9. Competitor Analysis/ Cerca su Google le keyword che credi ti rappresentino di pi: ecco a voi i vostri competitor / Guarda il loro sito: con che frequenza e cosa postano? Ci sono link ai social network? / Quali social usano? / Quanto spesso postano e su cosa? / Quali post hanno pi successo? / Di cosa parlano I loro fan? 10. Competitor AnalysisSITO BLOG / FREQ POSTFACEBOOK / FREQ POSTTWITTER / FREQ POSTLINKEDIN / FREQ POSTALTRI CANALIMEDIA INTERACTIONTEMI TRATTATISPUNTI / ANALISICOMPETITOR 1COMPETITOR 2COMPETITOR 3COMPETITOR 4 11. OBIETTIVOTARGETSTRUMENTI// First stepBRAND IDENTITY 12. REALISTICOMISURABILELIMITATO NEL TEMPO// Obiettivo 13. Come intendi misurare i risultati?Quanto tempo ti dai per raggiungere lobiettivo?Cosa vuoi ottenere?Chiediti: 14. AUMENTO VISIBILITBRAND REPUTATIONCREAZIONE COMMUNITYI 5 macro-obiettiviLEAD GENERATIONCUSTOMER CARE 15. // Target sempre pi lutente a selezionare i brand con cui interagire.La rete da pesca non va pi bene. Ci vuole un amo.E unesca intelligente. 16. TargetMERCATOIERICoerenza internaDinamica controllataTempo di riferimento: presenteOGGIContraddizioneTurbolenzaTempo di riferimento: futuroMARKETINGIERITargetGruppi omogenei di consumatoriFedelt del consumatoreStile di vita = stile di consumoPrevedibilit dellagire del consumatoreOGGISistemi di consumoConsumatori variano i propri riferimenti stilistici e culturaliStili di consumo cambiano durante la vitaImprevedibilit del consumatore 17. Da target a pubblicoSegmentazione dellaudience:/ Socio-demografiche/ Geografiche/ Quali sono i suoi interessi/ Che lavoro fa o cerca/ Che rapporto ha con la tecnologia/ Quali media frequenta/ Cosa sta cercando/ Cosa disposto a fare per ottenerlo/ Che problematiche potrebbe aver riscontrato/ Come puoi risolvere il suo problema 18. Definite i vostri obiettivi e i vostri target 19. Tipologia e frequenza contenutiTone of VoiceHot Topics// Brand Identity 20. / Quali valori richiama il progetto?/ Tre aggettivi per definirlo/ A quale domanda risponde il brand/ Cosa offri in pi rispetto ai tuoi competitor?Brand Identity: define who you are 21. Meet my awesome t-shirt 22. PPCSito / Blog / SEOE-Mail MarketingSocial Media Marketing// StrumentiDigital PR/ Facebook Ads/ Twitter Ads/ LinkedIn Ads/ Newsletter/ Direct Mail/ Keyword Analysis/ SERP Optimization/ Editorial Plan/ Google Adwords/ Off-line Events/ Pubbliredazionali 23. // Social network:Ambiente virtuale che fornisce agli utenti della rete un punto d'incontro per scambiarsi messaggi, chattare, condividere foto e video, ecc.I Social network sono oggi veri e propri motori di ricerca, nei quali gli utenti cercano e si informano su prodotti, servizi, eventi, incontrando la risposta di individui reali, esseri umani che condividono, per lappunto, la propria esperienza o percezione su di un marchio o prodotto 24. // Social network: 25. Social network: FACEBOOKNETWORK DI UTENTI E FAN PAGE AZIENDALINEWS, VIDEO, FOTO, CONTESTINSIGHTS COMPLETIMONITORING COMPETITORADVERTISING / CIRCA 0,10 PER CONTATTOSCEGLILO SE: / VUOI UNAUDIENCE AMPIA / CREI CONTENUTI PERSONALIZZATI / VUOI INGAGGIARE I TUOI FAN CON UGC / VUOI ACQUISIRE NOTORIET A UN BASSO COSTO CONTATTO 26. Social network: FACEBOOK 27. Social network: TWITTERMICROBLOGGING: COMUNICAZIONE RAPIDA IN 140 CARATTERIREAL-TIME ENGAGEMENT E LIVE TWEETDIGITAL PR E CUSTOMER CARETOOL PER REACH E IMPRESSIONADVERTISING / CIRCA 1 PER CONTATTOSCEGLILO SE:/ COMUNICHI MOLTO/ VUOI INSTAURARE UN DIALOGO CON I FOLLOWER/ PUOI DEDICARGLI TEMPO/ ORGANIZZI EVENTI/ HAI CONTATTI CON CUI INSTAURARE DIGITAL PR 28. Social network: TWITTER 29. Social network: LINKEDINNETWORK PROFESSIONALE PER PERSONAL BRANDINGCONTATTI CON PROFESSIONISTI DEL SETTOREGRUPPI TEMATICI VERTICALIE-RECRUITMENTADVERTISING ANCORA POCO PERFORMANTESCEGLILO SE: / CERCHI PROFESSIONISTI DI SETTORE E INVESTITORI / VUOI AMPLIARE LA RETE CONTATTI / VUOI TROVARE COLLABORATORI / VUOI INFORMARTI SU TEMI SPECIFICI 30. Social network: LINKEDIN 31. Social network: INSTAGRAMAGGREGATORE DI CONTENUTI VISIVIBRAND VISUAL IDENTITYBRAND AWARENESSCALL-TO-ACTION VIA HASHTAG TEMATICIADVERTISING ANCORA IN FASE BETASCEGLILO SE:/ VUOI UMANIZZARE IL BRAND/ UTILIZZI INFLUENCER PER AWARENESS/ VUOI PRESIDIARE EVENTI 32. Social network: INSTAGRAM 33. Social network: GOOGLE+SOCIAL NETWORK IMPLEMENTATO CON SERVIZI GOOGLECERCHIE PER INTERESSETARGETIZZAZIONE AUDIENCESONDAGGISCEGLILO SE: / VUOI POSIZIONARE BENE IL TUO SITO/BLOG / VUOI TROVARE COMMUNITY TEMATICHE / VUOI INTEGRARE SERVIZI GOOGLEPOSIZIONAMENTO SEO 34. Social network: GOOGLE+ 35. La giornata tipo sui social?Twitter 40%Google+ 15%25% Facebook10% InstagramLinkedIn 10% 36. Sito / Blog / SEOCHIARIAMOCI.CON I SOCIAL NON SI VENDE COME SU UN SITO DI E-COMMERCE.CON I SOCIAL SI GENERA VALORE, RICONOSCENZA E POSIZIONAMENTO DEL MARCHIO, AUMENTO DELLA PERCEZIONE DEL BRAND/PRODOTTO/SERVIZIO NELLA MENTE DEL CONSUMATORE CHE, NEL MEDIO-LUNGO PERIODO AUMENTA LE VENDITE.Social Media Marketing 37. Sito / Blog / SEOFacebook AdsSocial Media Marketing 1 2 34 38. 4Sito / Blog / SEOTwitter AdsSocial Media Marketing132 39. Sito / Blog / SEOLinkedIn AdsSocial Media Marketing 4 1 3 2 40. Sito / Blog / SEOKeyword Analysis 41. Sito / Blog / SEOSERP Optimization/ IL 93% DEGLI ITALIANI CONSIDERA I MOTORI DI RICERCA IL METODO MIGLIORE PER TROVARE UNINFORMAZIONE/ IL 67% DEGLI ITALIANI UTILIZZA IL MOTORE DI RICERCA PRIMA DI EFFETTUARE UN ACQUISTOUNA BUONA STRATEGIA SEO DI POSIZIONAMENTO NELLA SERP:/ AUMENTA VISIBILIT SITO IN BASE ALLE PAROLE CHIAVE CHE CI IDENTIFICANO/ PERMETTE ALLAUDIENCE DI PROFILARSI AUTONOMAMENTE/ OFFRE RISULTATI CHE VANNO OLTRE IL PERIODO DELLA CAMPAGNA 42. Sito / Blog / SEOEditorial Plan/ PIANIFICAZIONE PER CANALE/ STORYTELLING/ TONE OF VOICE/ CALL-TO-ACTION/ SPECIAL CONTENT/ DIFFERENZIAZIONE COMUNICAZIONE PER CANALE 43. Sito / Blog / SEOPPCGoogle AdWordsCTR: click-through rate, calcola lefficacia indicando di 100 visualizzazioni quanti hanno cliccato lannuncioCPC: il costo medio di una keyword. Nel caso di competitor che usano le stesse keyword, alzando lofferta rispetto alla media ci sono pi possibilit di essere pubblicatiIMPRESSION: frequenza con cui viene pubblicato lannuncio. Dato da valutare insieme al BOUNCE RATE di Analytics: molte impression ma alto bounce significa che la keyword popolare ma non giusta per il brand 44. Conversioni medieGOOGLE offre oggi pi garanzie su lead e conversion in termini di acquisti di beni e servizi. Il costo pi alto (in base anche al quality score di keyword e landing) ma la visibilit garantita da una accurata selezione di parole chiave tematiche. FACEBOOK permette di aumentare il brand awareness a costi molto bassi (CPM) e a CPC in molti casi dimezzati rispetto a Google. La profilazione via social permette inoltre di ingaggiare maggiormente nel medio-lungo periodo la fan baseCTR: 0,13%CPC: 0,20 CTR: 1,17%CPC: 0,67Google AdWordsFacebook Advertising 45. ANALISIMODIFICHE ON GOINGSCRIVERE UN BRIEF// Second stepREPORTISTICA 46. // Analisi: Google AnalyticsBasso CPC, alto CTR? Molto bene!VISITATORI UNICI: il numero di utenti singoli, e non di sessioni (un utente pu accedere anche 20 volte in un giorno)BOUNCE RATE: la percentuale di visitatori che arriva sul sito e se ne va entro pochi secondi. Pi basso, pi il contenuto buono 47. // Analisi: Facebook Insights 48. // Analisi: Social Mention e Tweetreach 49. // Modifiche on goingCHE PAGINE DEL SITO VENGONO PI VISITATE?LA DEMOGRAFICA AUDIENCE RISPETTA LE PREMESSE?BLOCCA LEMORRAGIA SOCIALQUALI POST SONO ANDATI MEGLIO?LE KEYWORD SONO PERFORMANTI?RIDEFINISCI I CONTENUTIPROFILA UNA NUOVA CAMPAGNARIVEDI IL PIANO EDITORIALESTANDARDIZZA GLI OUTPUTAUMENTA IL CPC MASSIMO RISPETTO ALLA MEDIA 50. // ReportisticaINTRO / Panoramica attivit / Obiettivi posti e Target individuato / Elenco attivit / Impostazione campagne advertising (keyword, demografica, investimento iniziale) DATI QUANTITATIVI / Tabella AdWords: keyword pi performanti, costo, impression, bounce rate, CTR / Overview canali (piattaforme attive, fan, variazioni percentuali) / Tabella risultati su post per canale (like, comments, share, retweet, mention, etc..) DATI QUALITATIVI / Main Topics / Analisi dei dati / Comparazione attivit competitor / Plus / Minus NEXT STEP / Modifiche advertising e piano editoriale / Spunti per nuove attivit 51. // Scrivere un briefBRAND / NOME PRODOTTO PROGETTO1.BACKGROUND: CHI SIAMO, COSA FACCIAMO, CHE MERCATO ABBIAMO, CANALI ATTIVI2.OBIETTIVI: COSA VOGLIAMO, CHE SOGLIE DI AUDIENCE ED ENGAGEMENT VOGLIAMO OTTENERE (VEDI BECHMARK)3.PERCEZIONE DEI COMPETITORS: CHI CI ISPIRA E DA CHI CI VOGLIAMO DIFFERENZIARE4.TARGET: A QUALE PUBBLICO VOGLIAMO PARLARE5.SINTESI DEL PROGETTO: COSA INTENDIAMO FARE, QUALI CANALI SCEGLIAMO6.TONO DI VOCE: APPROCCIO, STILE, IMMAGINI7.PAROLE CHIAVE: COSA MI IDENTIFICA8.PUNTI ESSENZIALI: COSA NON DEVE MANCARE9.CURIOSIT: INFO SU PAST CASE, ATTIVIT PARTICOLARI, ETC.. 52. 6 of your next best friends 53. Tenetevi aggiornati 54. 10 tips1) Individua il valore unico dellazienda e fanne il messaggio principale2) Evita di ragionare per canale ma per tipologia di contenuti3) Racconta una storia avvincente che pi che promuovere informi4) Assicura una presenza simultanea multipiattaforma5) Rendi i social uno spazio di discussione curato e protetto6) Agevola la discussione con i clienti attraverso promozioni e iniziative7) Monitora i trend topic online e la tua reputation con regolarit (se necessario prepara una strategia Digital Crisis)8) Imposta la comunicazione in base allaudience di piattaforma9) Crea dialoghi e non monologhi, fornendo feedback e creando pi affetti speciali che effetti speciali10) Moltiplica il valore della comunicazione anche fuori dalla rete 55. dicapuadanilo@gmail.comContacts:danilodctwitter.com/danilodc01Danilo di Capua</p>

Recommended

View more >