Alessandria-Giana Erminio

  • View
    219

  • Download
    2

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Non si può più sbagliare!

Text of Alessandria-Giana Erminio

  • MASSIMO TAGGIASCO

    Siamo allo snodo decisivo del campionato del-lOrso Grigio. inutile nasconderci il momentodifficile: un punto nelle ultime tre partite (duesconfitte in trasferta ed un pareggio casalingo) sem-brano aver decisamente ridimensionato le nostreambizioni. La vetta, occupata dal Pavia, a ben cin-que punti ed anche Bassano e Novara ci hanno supe-rato. Non il caso di disperarsi: il campionato an-cora lungo e non mancheranno le occasioni per ri-scattarsi. Una cosa certa: questo il momento distringere i denti, di lottare come se ogni partita fossequella decisiva. Dopo la gara odierna con la GianaErminio ci attende la difficile trasferta di Pavia. Biso-gna tornare alla vittoria per non perdere ulterior-mente terreno e, soprattutto, bisogna tornare a vin-cere al Moccagatta, dove non portiamo a casa lintera

    posta dal 2-0 rifilato al Feralpisal il 7 dicembre. Iprimi 25 minuti a Novara ci hanno fatto vedere unagrande Alessandria, ma stata solo unillusione. Tan-te occasioni sprecate, poi, dopo aver subito il pareg-gio, si registrato poco o nulla. Non questa la squa-dra che pu e deve puntare al vertice della classifica:bisogna tornare al gioco semplice, concreto, intensoe volitivo che ci aveva permesso di giungere in testaalla graduatoria. Non vorremmo che tra lodi e parolegrosse qualcuno si fosse montato la testa. Adesso bi-sogna essere umili, ma concentrati sullobiettivo: te-sta bassa e... pedalare, in attesa di vedere il valore deinuovi arrivati che potrebbero, sicuramente, contri-buire ad un vero e proprio salto di qualit. Il grandetifo grigio visto a Novara meritava migliori soddisfa-zioni, ma non dobbiamo certo mollare adesso: lottia-mo tutti insieme per continuare a sognare.

    Hurr Grigi!

    QUINDICINALE DI CALCIO... E NON SOLO Direttore Massimo Taggiasco Anno VII n. 2 30/1/2015

    Pizzeria-Ristorante

    ALESSANDRIACorso Crimea 67Tel. 0131 445005

    Pizzeria-Ristorante

    ALESSANDRIACorso Crimea 67Tel. 0131 445005

    BarStadiodelloLa tua pausa caff

    nel tempio del calcio

    Aperto tutti i giorni dalle 7,30 alle 20,00

    Via V. BelliniALESSANDRIA

    sotto la tribuna centrale del Moccagatta

    Aperto tutti i giorni dalle 7,30 alle 20,00

    Via V. BelliniALESSANDRIA

    sotto la tribuna centrale del Moccagatta

    hurra.grigiINTERNET www.hurragrigi.it ALLINTERNO DEL SITO Il Pallone Verde

    Non si pu pi sbagliare! SUBARU OUTBACK ADVENTURE

    alessandriaG R U P P O

    ALESSANDRIA VIA MARENGO 162SHOWROOM VIA MARENGO 155TEL. 0131 251005

    [GSM Photo]

    Via Vochieri 100ALESSANDRIA

    Tel. 0131 444078

    Boutique Silvia Parodi

    CAPI ESCLUSIVIMade in Italy

    Sconti

    dal 20al 50%

  • HURR GRIGI2 anno VII n. 2

    ALES

    SAND

    RIA

    - Via

    Milan

    o 35

    - Te

    l. 01

    31 2

    6004

    3per ledilizia dal 1907

    VIA PIACENZA, 3 - CASCINAGROSSA (AL)EX S.S. 10 ALESSANDRIA - TORTONATel. 0131 619898 - Fax 0131 216330

    bollolisas@gmail.com

    GRANDE OFFERTA!!!

    PELLETS1 qualita 4,60AL SACCO (15 kg)

    Silvio, solo due settimane faci eravamo illusi con le tuestatistiche comparativedalle quali risultava che questaAlessandria la migliore degli ul-timi 40 anni e abbiamo tirato suun solo punto in tre partite: sia-mo in crisi?

    Sar crisi solo se lAlessandrianon batter il Giana Erminio.

    comunque indubbio che lul-timo periodo stato negativo...

    Non sono del tutto daccordo,almeno con riguardo alle ultimedue partite, perch pareggiare con-tro il Real Vicenza (che sembratounottima squadra) ci sta e a Nova-ra nei primi 25 minuti abbiamogiocato un ottimo calcio.

    Per a Mantova abbiamo persoe a Novara, ad un certo punto, si spenta la luce...

    A Mantova non cero e devoconfessarti che il calo di Novara hastupito anche me conoscendolAlessandria di questanno come

    una squadra di grande reattivitcaratteriale.

    Quindi?Quindi aspettiamo la gara di

    domenica.Cosa pensi dei nuovi acquisti?Morero, Iunco e Germinale arri-

    vano con ottime credenziali, mapreferisco aspettare di vederli incampo prima di esprimere giudizi.Di certo, il loro arrivo un indub-bio segno di volont di rafforza-mento da parte di Di Masi checontinua a dimostrare di essere ar-rivato ad Alessandria per amore edi voler fare sul serio.

    Parliamoci chiaro: questi gioca-tori ci servono o no?

    Un rinforzo in difesa, sicura-mente s, mentre sulle scelte fattein avanti ho qualche dubbio.

    Perch?Per due buone ragioni: in primo

    luogo per sostituire Guazzo occorreun attaccante da gol, mentre siaIunco che Germinale non hanno

    un curriculum prolifico sotto que-sto aspetto. E poi c il problemadel centrocampo.

    Qual il problema del centro-campo?

    A parte i punti deboli sulle fa-sce, sui quali ci siamo gi pi voltesoffermati, evidente la mancanzadi un cervello di centrocampo chesia un punto di riferimento e costi-tuisca il baricentro della squadra.

    Mezavilla e Obodo non basta-no?

    No. Mezavilla, a questo puntodella stagione, penso che abbia re-so al di sotto delle aspettative.Quanto ad Obodo, mi fa spesso ar-rabbiare.

    Perch?Perch per il movimento di cor-

    po e il tocco di palla ti d semprelillusione che stia per fare unagiocata alla Pirlo, ma poi, alla resadei conti, la passa quasi sempre inorizzontale: da lui mi aspettereipi personalit e coraggio.

    A Novara ha commesso anchealcuni errori clamorosi...

    Purtroppo un paio di suoi pas-saggi (per lappunto in orizzonta-le) potevano costarci caro.

    Un tuo commento sullaffaireGuazzo...

    Ti confesso che su Guazzo nonmi ero mai sentito del tutto con-vinto, fin dal pre-campionato, unpo perch credo che sia lontanodai suoi giorni migliori, un po perle caratteristiche del gioco offensi-vo dellAlessandria, che ha in Mar-coni il miglior interprete e nel qua-le forse non cera troppo spazio perun giocatore con le sue peculiarit.Comunque, se Guazzo un capito-lo chiuso, lAlessandria deve guar-dare oltre.

    LINTERVISTA a Sivio Bolloli (Radio Voce Spazio)

    I segnali dal mercato sono chiari:la societ fa sempre pi sul serio

    22 GIORNATAMantova - Lumezzane 2-1AlbinoLeffe - Pro Patria 1-0Novara - Alessandria 2-126 Rantier; 27 Foglio; 47 Dickmann.

    Real Vicenza - Como 0-2Torres - Arezzo 1-0Sdtirol - Unione Venezia 1-1Pordenone - FeralpiSal 1-1Pavia - Monza 2-0Renate - Cremonese 2-2Giana Erminio - Bassano 1-2

    23 GIORNATA30/31 gen. e 1 feb. 2015

    UNIONE VENEZIA - MANTOVALUMEZZANE - TORRESCREMONESE - NOVARAMONZA - SDTIROLFERALPISAL - PAVIAALESSANDRIA - GIANA E.Domenica 1 feb. 2015 - Ore 14,30PRO PATRIA - REAL VICENZAAREZZO - RENATECOMO - ALBINOLEFFEBASSANO V. - PORDENONE

    24 GIORNATA6/7/8 febbraio 2015

    GIANA ERMINIO - PORDENONEPAVIA - ALESSANDRIADomenica 8 feb. 2015 - Ore 14,30TORRES - FERALPISALSDTIROL - CREMONESEUNIONE VENEZIA - COMOMANTOVA - RENATENOVARA - PRO PATRIAALBINOLEFFE - BASSANO V.LUMEZZANE - AREZZOREAL VICENZA - MONZA

    CLASSIFICASQUADRE PT G

    PAVIA (-1) 43 22BASSANO VIRTUS 41 22NOVARA 40 22ALESSANDRIA 38 22COMO 36 22FERALPISAL 36 22REAL VICENZA 34 22SDTIROL 34 22MONZA 32 22UNIONE VENEZIA 30 22TORRES 30 22RENATE 29 22CREMONESE 29 22MANTOVA (-1) 29 22AREZZO 27 22GIANA ERMINIO 24 22LUMEZZANE 21 22ALBINOLEFFE 16 22PRO PATRIA (-1) 13 22PORDENONE 13 22

    Promozioni Le prime classificatedei 3 rispettivi gironi saranno pro-mosse in B. A queste si aggiungerla vincente dei play-off tra le se-conde e le terze classificate e le 2migliori quarte, che si articoleran-no in un turno preliminare a garaunica e in semifinali e finali in garadoppia, sempre accordando il van-taggio del fattore campo alle squa-dre meglio piazzate in classifica.Retrocessioni Sono previste 9 re-trocessioni in D, 3 per girone. Lulti-ma classificata retroceder diret-tamente; le altre 4 squadre, classi-ficatesi fra il 16 e 19 posto, di-sputeranno i play-out in gara dop-pia, concedendo sempre il fattorecampo alle meglio classificate.

    [GSM

    Pho

    to]

  • Ci sono giocatori che, pur non es-sendo trascinatori naturali, entranoe restano nel cuore proprio per il lo-ro atteggiamento. Uno di questi Gi-gi Scotto. Il giovane attaccante sar-do che da due anni aiuta e portaavanti il grande progetto grigio. Unragazzo dotato di grandi qualit tec-niche; veloce ed agile, imposta,pressa, cerca il gol. giovane escattante, sa farsi valere su ogni pal-lone. Non un chiacchierone dalsorrisone facile, apparentementetimido e riservato, ma nulla, e dicoproprio nulla lo intimorisce. Ci chesbalordisce di questo ragazzo latenacia. una parola che viene uti-lizzata in tanti contesti e in tante oc-casioni, ma molte volte si tende ageneralizzare, scambiando il sacro(ma pur scontato) impegno con, ap-punto, questultima. Limpegno ilmust richiesto a tutti coloro che mili-tano in una categoria co-me questa, dove ovvia-mente vi sono tanti gio-catori importanti, ma do-ve la mediocrit allor-dine del giorno. GigiScotto la personifica-zione del concetto piprofondo e concentratodi tenacia. un cuoreche lotta, un leone checorre, un orso chesbrana. la ten-sio-

    ne che preme, la grinta che sgor-ga, la luce che abbaglia. Gigi Scot-to anima e cuore, sicurezza e de-terminazione. In tutto questo, qual-che errore certamente ammesso. lumilt sublimata in ragazzo, unpotente collante allinterno di ungruppo. un ragazzo dalle mille sfu-mature e dallaggressivit imponen-te. una persona di tutto rispetto,una persona semplice ma decisa,chiusa ma sorridente. Nellaria ci so-no voci sulla sua possibile partenza,e, parlando non solo personalmente,mi auguro che non siano vere. Perdere un persona cos bella sa-rebbe come perdere gli artigli per unorso, come perdere il miglior fanteper un esercito, come perdere il tas-sello centrale di un bellissimo puz-zle. Gigi , nonostante la sua timi-dezza, una fonte inesauribile di posi-tivit e di gioi