Click here to load reader

FOSSA IMHOFF MODULARE IMF M . DA)img. · PDF filedimensionamento e manutenzione delle fosse Imhoff. Le fosse Imhoff dovranno essere vuotate con periodicità adeguata, in relazione

  • View
    5

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of FOSSA IMHOFF MODULARE IMF M . DA)img. · PDF filedimensionamento e manutenzione delle fosse...

  • FOSSA IMHOFF MODULARE (IMF M …. DA) SCARICO FANGHI ANNUALE

    ********************************* RELAZIONE, SCHEDA TECNICA E

    MANUALE D’USO E MANUTENZIONE

    Voce di Capitolato Fornitura di fossa Imhoff in polietilene per trattamento primario delle acque di scarico, costruita nella tecnica di stampaggio rotazionale a spessore costante delle pareti (10/12mm.), del tipo modulare con prelievo annuale dei fanghi e scarico a dispersione. La vasca dovrà essere costituita da n. ….. moduli rinforzati mediante nervature verticali ed orizzontali e dotato di torretta di ispezione ovale da 800x1200 e passo d’uomo circolare, provvisto di griglia antintrusione asportabile e tappo DN 620 con sfiato per ogni modulo. L’assemblaggio dei moduli dovrà essere realizzato mediante l’ausilio di flange, viti e saldatura a elettrofusione, al fine di assicurare una adeguata resistenza al carico del terreno anche in condizioni di serbatoio vuoto. La vasca dovrà essere equipaggiata con fori per ancoraggio realizzati sui piedi di appoggio dei moduli per evitare l’eventuale galleggiamento in presenza di acqua di falda. Inoltre dovrà essere prevista opportuna sede (sulla parte inferiore e superiore del serbatoio) per l’inserimento delle tubazioni di ingresso/uscita sui moduli terminali.

    Dimensioni cm.: L = … Lung. = … H = … Volume Totale litri = …

    Potenzialità A.E = …

    Pagina 1 di 10

    STARPLAST S.R.L. Via dell’Ar t ig iana to n° 43 - 61028 Merca ta le di Sassocorvaro (PU) TEL 0722 725108 E FAX 0722

    725165

    e-mail [email protected] ts r l . i t sito web www.s ta rp las ts r l . i t COD. FISC. E PART. IVA 02274180419

    http://www.starplastsrl.it/ mailto:[email protected]

  • Funzione e utilizzo delle vasche Imhoff Le vasche settiche di tipo Imhoff, vengono utilizzate come trattamento primario di acque di scarico provenienti da civile abitazione o da scarichi assimilabili. Gli impianti Imhoff sono particolarmente efficaci nel trattare le acque reflue residenziali di piccole comunità isolate che non hanno modo di usufruire della fognatura comunale e per quanto riguarda lo scarico viene adottata la tecnica della sub-irrigazione. Gli impianti Imhoff sono suddivisi al loro interno in 2 comparti distinti: uno superiore (sedimentatore) dove viene trattato il liquame, ed uno inferiore (digestore) dove viene trattato il fango. Nel primo comparto avviene la decantazione dei solidi sedimentabili e la flottazione dei grassi presenti nei liquami; nel secondo comparto avviene la raccolta e la digestione dei fanghi sedimentati per via anaerobica. Il processo anaerobico determina la trasformazione di parte delle sostanze organiche principalmente in acqua, anidride carbonica e gas metano. Così trattati tali fanghi vengono del tutto stabilizzati. Un impianto Imhoff può ritenersi realizzato a regola d'arte se possiede le seguenti peculiarità:

    DIMENSIONAMENTO Nel dimensionamento occorre tenere presente che il comparto di sedimentazione deve permettere circa 4÷6 ore di detenzione per le portate di punta; se le vasche sono piccole si consigliano valori più elevati; occorre aggiungere una certa capacità per persona per le sostanze galleggianti. Come valori medi del comparto di sedimentazione si hanno circa 40÷50 litri per utente; in ogni caso, anche per le vasche più piccole, la capacità non dovrebbe essere inferiore a 250÷300 litri complessivi. Per il compartimento del fango si hanno 100÷120 litri pro-capite, in caso di almeno due estrazioni all'anno; per le vasche più piccole è consigliabile adottare 180÷200 litri pro-capite, con una estrazione all'anno.

    Per questa fossa Imhoff STARPLAST, considerando anche le molteplici Normative Regionali a riguardo, ha utilizzato i seguenti parametri dimensionali:

    - Sedimentazione 50 litri/A.E. - Digestione 200 litri/A.E. - Carico dimensionale 250 litri/A.E. - Carico idraulico 250 litri/A.E. x giorno - Tempo di detenzione 6-8 ore (calcolato sulla portata di punta) - Portata di punta 3 x Qm

    NORMATIVA Le fosse Imhoff Starplast rispettano le prescrizioni dell’art. 100 del D.Lgs. 03/04/2006 n° 152 parte III relativamente al punto 3 e la delibera del Comitato Interministeriale per la tutela delle acque del 4 febbraio 1977 e successive modificazioni ed integrazioni.

    Pagina 2 di 10

    STARPLAST S.R.L. Via dell’Ar t ig iana to n° 43 - 61028 Merca ta le di Sassocorvaro (PU) TEL 0722 725108 E FAX 0722

    725165

    e-mail [email protected] ts r l . i t sito web www.s ta rp las ts r l . i t COD. FISC. E PART. IVA 02274180419

    http://www.starplastsrl.it/ mailto:[email protected]

  • SCHEDA TECNICA

    PRELIEVO FANGHI ANNUALE

    Modello Potenzialità Valori dimensionali

    A.E. Volume L2xL1 H HE/HU digestione sedimen. Ø in/out

    lt cm cm cm lt lt mm

    IMF M 12000 DA 48 12000 210x440 234 206/201 9600 2400 160 IMF M 15000 DA 60 15000 210x465 234 199/195 12000 3000 160 IMF M 18000 DA 72 18000 210x620 234 206/201 14400 3600 160 IMF M 21000 DA 84 21000 210x645 234 199/195 16800 4200 160 IMF M 24000 DA 96 24000 210x800 234 206/201 19200 4800 160 IMF M 27000 DA 108 27000 210x825 234 199/195 21600 5400 160 IMF M 30000 DA 120 30000 210x980 234 206/201 24000 6000 160 IMF M 36000 DA 144 36000 210x1160 234 206/201 28800 7200 160 IMF M 42000 DA 168 42000 210x1340 234 206/201 33600 8400 160

    Pagina 3 di 10

    STARPLAST S.R.L. Via dell’Ar t ig iana to n° 43 - 61028 Merca ta le di Sassocorvaro (PU) TEL 0722 725108 E FAX 0722

    725165

    e-mail [email protected] ts r l . i t sito web www.s ta rp las ts r l . i t COD. FISC. E PART. IVA 02274180419

    http://www.starplastsrl.it/ mailto:[email protected]

  • CERTIFICATO DI CONFORMITA’

    FOSSA IMHOFF

    STARPLAST s.r.l. garantisce il proprio prodotto, tramite il controllo di produzione, da eventuali difetti di costruzione. La realizzazione in materiale Polietilene media densità stampato con sistema ”rotazionale”, garantisce l’integrità monolitica del manufatto (privo di saldature), mantenendo nel tempo le sue caratteristiche primarie di inalterabilità ed impermeabilità del contenitore. STARPLAST s.r.l. garantisce con la propria vasca Imhoff, di aver seguito le disposizioni emanate dal D.Lgs. n. 152 del 2006, che recepisce la direttiva comunitaria n. 91/271 e la Delibera Interministeriale del 4 febbraio 1977. Pertanto, se correttamente installata ed utilizzata, la vasca Imhoff STARPLAST costituisce un valido trattamento primario dei reflui domestici garantendo un effluente finale con i seguenti standard qualitativi:

     riduzione delle sostanze sedimentabili: > 90%

     rimozione del BOD5: circa 30%

     rimozione componente organica fanghi: circa 50%

    Precisiamo che il rendimento depurativo della vasca Imhoff STARPLAST dipende dalla messa a punto di tutto l’impianto depurativo dei reflui trattati, dalle caratteristiche del liquame in ingresso conformi a quelle riportate nei dati di progetto, dal relativo stato d’uso nonché dal suo dimensionamento, dalla sua posa in opera e dalla sua manutenzione periodica. Per quest’ultima, consigliamo di seguire il manuale di montaggio e manutenzione fornito con l’impianto.

    Raccomandiamo inoltre di verificare l’idoneità della fossa STARPLAST con l’organo competente del territorio, poiché si riscontrano sostanziali diversità sulle soluzioni ammesse dagli Enti locali che potrebbero emanare disposizioni diverse e più restrittive nel rispetto di quanto indicato dal D.Lgs. 152/06.

    Le soluzioni impiantistiche suggerite da Starplast non sostituiscono come ruolo e funzione né il Tecnico competente né l’Autorità alla quale compete il rilascio autorizzatorio. Pertanto STARPLAST declina ogni responsabilità inerente il Titolo V del D. Lgs. 152/06 ogni qualvolta non sia eseguita la corretta scelta di soluzione impiantistica autorizzata dall’Ente competente, la corretta procedura di gestione del processo depurativo e l’utilizzo inadeguato delle apparecchiature e dei manufatti componenti l’impianto stesso.

    Starplast s.r.l.

    Pagina 4 di 10

    STARPLAST S.R.L. Via dell’Ar t ig iana to n° 43 - 61028 Merca ta le di Sassocorvaro (PU) TEL 0722 725108 E FAX 0722

    725165

    e-mail [email protected] ts r l . i t sito web www.s ta rp las ts r l . i t COD. FISC. E PART. IVA 02274180419

    http://www.starplastsrl.it/ mailto:[email protected]

  • PER UN CORRETTO USO MANUTENZIONE

    1. Verificare che l’installazione sia stata effettuata come prescritto dalle indicazioni riportate nell’apposita scheda Starplast.

    2. Verificare periodicamente che nessun corpo grossolano ostruisca l’ingresso dei liquami o l’uscita delle acque depurate mediante le aperture superiori munite di coperchi a vite.

    3. Verificare periodicamente che il livello dei fanghi presenti nella sezione di digestione non superi il livello di fondo della sezione di sedimentazione aprendo il tappo di ispezione posizionato sull’uscita delle acque depurate.

    4. Prelevare periodicamente, almeno una volta all’anno, una parte dei fanghi presenti nella sezione di digestione contattando Aziende specializzate.

    5. Riguardo il prelievo dei fanghi si rimanda a quanto disposto dal seguente Decreto Ministeriale

    Stralcio del Decreto Ministeriale del 4/febbraio/1977, relativo alle metodologie di d