SSTECCA A TERRA STECCA IN SPALLA!TECCA A TERRA ?· sstecca a terra stecca in spalla!tecca a terra stecca…

Embed Size (px)

Text of SSTECCA A TERRA STECCA IN SPALLA!TECCA A TERRA ?· sstecca a terra stecca in spalla!tecca a terra...

STECCA A TERRA STECCA IN SPALLA!STECCA A TERRA STECCA IN SPALLA!IL PASSAGGIO DI CONSEGNE UFFICIALIZZA IL CONTO ALLA ROVESCIA

PER LADUNATA DEL PIAVE 2017

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI - PERIODICO DELLA SEZIONE DI TREVISOBollettino informativo inviato gratuitamente ai soci - In caso di mancato recapito, inviare a Treviso Cpo per la restituzione al mittente previo pagamento resi

Ann

o LX

II -

Lugl

io 2

016

- N. 2

- Po

ste I

talia

ne S

pa -

Sped

izio

ne in

Abb

. Pos

t. - 7

0% -

NE/

TV

- Ta

ssa P

agat

a - T

axe P

eru

eA

nno

LXII

- Lu

glio

201

6 - N

. 2 -

Post

e Ita

liane

Spa

- Sp

ediz

ione

in A

bb. P

ost.

- 70%

- N

E/T

V -

Tass

a Pag

ata -

Tax

e Per

ue

2 FamejaAlpina

Luglio2016

Centro Studi

STECCA A TERRA STECCA IN SPALLA!IL PASSAGGIO DI CONSEGNE UFFICIALIZZA IL CONTO ALLA ROVESCIA

PER LADUNATA DEL PIAVE 2017

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI - PERIODICO DELLA SEZIONE DI TREVISOBollettino informativo inviato gratuitamente ai soci - In caso di mancato recapito, inviare a Treviso Cpo per la restituzione al mittente previo pagamento resi

0% -

NE/

TV

- Ta

ssa P

agat

a - T

axe P

eru

eA

nno

LXII

- M

arzo

2016

- N

. 1 -

Postt

e Ita

lian

Sped

izio

ne in

Abb

. Pos

t. - 7

0an

e Spa

- S

AAnnn

ooLLXX

II -

Maarar

zo20

16 -

N.1

-Pos

te ItIt

alalliaa

nanee S

pSpa -

SpSpedd

izziooo

nee iin

Ab

Abb

.Pos

t.-7

0%-NN

E/TT

V -

TaTass

a Pagag

agatata -

TaTaxax

exe P

eerrue

Anno LXIILuglio 2016

n. 2

COMITATO DI REDAZIONEPresidente

Raffaele Panno

Direttore Piero Biral

RedattoriEnrico Borsato, Paolo Carniel,

Amerigo Furlan, Manrico Martini Alessandra Metelka, Isidoro Perin,

Ivano Stocco, Toni Zanatta

Hanno collaborato allarealizzazione di questo numero:XXIII Rgpt., Ass. Battaglia del Solstizio

(con Antonio Mucelli), Esterino Agnoletto, Cleto Barbon, Paolo De

Bortoli, Gruppo di Fietta del Gr., Gruppo di Preganziol, Marino Marian,

Ugo Mariuz, Anselmo Mellucci, Augusto Merlo, Varinnio Milan,

Giovanni Mondin, Giuseppe Rossi, Devy Ruffoni, Andrea Scandiuzzi, Marco Simeon, Claudio Stefanini,

AutorizzazioneTrib. di TV n. 127 del 04/04/1955

Redazione A.N.A.Via S. Pelajo, 37 | Treviso

Tel. 0422 305948fax 0422 425463

E-mail: treviso@ana.itfamalp@libero.it

www.anatreviso.it

StampaGrafiche S. Vito - Carbonera (TV)

C.C.P. n. 11923315 intestato allaSezione ANA di TrevisoSped. in abb. postale

2 quadrimestre 2016

Con il passaggio della stecca ad Asti domenica 15 maggio cominciato il conto alla rovescia per la 90^ Adunata nazionale degli alpini a Treviso.

Quella di Asti per molti di noi stata unAdunata particolare, sia per come labbiamo vissuta, sia per come labbiamo osservata. Bellissima Adunata, certo ben organizzata e partecipata, ma una cosa mi permetto di criticare dal nostro giornale: il ritorno sconsiderato dei trabiccoli, e mi riferisco con questo ai trattori, ai rimorchi, ai motocoltivatori Non fanno folklore, come dice qualcuno, cercando di giustificarli: disturbano e spesso sono fonte di disgra-zie. Noi non possiamo partecipare od organizzare unAdunata dove per colpa di qualche incosciente vi siano feriti o addirittura morti (come purtroppo accaduto ad Asti). A Treviso tutti dobbiamo impegnarci con i nostri iscritti: lAdunata del Piave deve essere lAdunata della svolta.

Altro avvenimento del mese di maggio stata lAssemblea dei Delegati nazionali che ha riconfermato ling. Sebastiano Favero presidente nazionale ANA con l85% delle preferenze. Al nostro Presidente, a nome di tutta la Se-zione di Treviso, le pi sentite congratulazioni, con laugurio di buon lavoro per i prossimi tre anni.

Oltre alla elezione del Presidente, lAssemblea di Milano ha confermato, a mio avviso ancora una volta, che a molti alpini non interessa risolvere o discutere eventuali problemi sorti nel corso dellanno, ma la loro personale visibilit! Mi sembra spesso che la faccia da padrone la possibilit di avere una carica istituzionale, l dove lAssociazione Nazionale Alpini viene dopo Invito tutti, a questo riguardo, a leggere la puntuale, precisa, particolareggia-ta Relazione Morale del presidente nazionale Favero per capire meglio (sul nostro sito www.anatreviso.it).

Nella speranza che questo nostro giornale venga letto da tutti i nostri iscrit-ti, chiudo questo breve editoriale con una precisazione, per cancellare ogni dubbio sullorganizzazione della 90^ Adunata nazionale a Treviso: lorganiz-zazione, la logistica, il lavoro sul campo spettano a noi quattro Sezioni della Marca, mentre il COA (Comitato Organizzatore delle Adunate) il respon-sabile amministrativo, finanziario, legale di tutto levento. Chi ha orecchie per intendere

Il presidente sezionale Raffaele Panno

EDITORIALE

Copertina: Il passaggio della stecca simboleggia da sempre il termine del lavoro di una Sezione e linizio di quello di unaltra (il titolo riprende quello che abbiamo gi usato con oggetto lo zaino qualche anno fa quando la nostra Sezione ha avuto il passaggio tra Presidenti): in alto la cerimonia di domenica sera ad Asti tra le due Sezioni interessate dal passaggio di stecca, sotto la felicit dei Presidenti delle 4 Sezioni della Marca assieme al sindaco di Treviso Manildo (a sinistra) foto di Luigi Rinaldi

3FamejaAlpina

Luglio2016

Posta Alpina

Editoriale ............................2Posta Alpina .....................3

Dalla Sezione 8Centenario Grande Guerra ......8

Assemblea dei Delegati 16 .....18

Adunata del Piave ...................23

Adunata di Asti ........................26

Raduni e anniversari 34M. O. Aldo Fantina ...................34 60 Breda di Piave ...................36 40 Zenson di Piave .................40

Centro Studi 41

4 novembre con le scuole .......41Festa degli alberi 2016 ............44

Solidariet 47

"La citt della speranza" .........48

Protezione Civile 49

Campo Scuola sezionale ...........50

Cultura 52I Caimani del Piave ...................... 52Giuseppe Perrucchetti ................. 54

Coordinamento Giovani 58Banco farmaceutico 2016..........58

Portello Sile 59Sport 60Vita di Gruppo 63Anagrafe 72

COS LA PATRIA la casa dove tua madre ti ha cullato sulle ginocchia e tuo padre ha lavorato per te.

la scuola dove si aperta la tua piccola mente alle prime nozioni e il cuore ai primi affetti.

la terra su cui sventola la bandiera dei tre colori. il campanile da cui giunge la voce che invita a pregare.

il cimitero dove riposano i morti che i tuoi genitori pregano ancora.Sono le pianure, le colline, le montagne che tu calchi, da cui respiri laria salutare.

il cielo a cui tu volgi gli occhi nella gioia e nel dolore.

Francesca Castellino

Uno sguardo sorpreso, ma subito lespressione del viso si fa serena poi allegra. il nostro incedere rassicurante, simpaticamente austero li convince , li ammalia. Si avvicina-no, ci sorridono, ci parlano..vecchi amici la nostra sensazione ormai la loro; amicizia, onest, rispetto, rigo-re (la compostezza regola). Siamo tutti pi distesi e tranquilli che ci

vien voglia anche di cantare. ma cos, cos successo. Lo sappiamo bene. quando indossato ci svela, ci rivela per quello che siamo o che potremmo essere.

il cappello magico, il cappello alpino.

Maurizio Gagno Zoppas

05-12-2015

SOMMARIO

4 FamejaAlpina

Luglio2016

Posta Alpina

Prima che la memoria si offuschi mi permetto di inviare queste poche righe, che vogliono riassumere lesperienza che ho vissuto prestando servizio di guardiania al Sacrario militare di Cima Grappa (foto sotto).

Partenza al mattino ore 6.10 da Roncade e arrivo al ri-fugio Bassano (Cima Grappa) ore 7.25. Presenti: capo-gruppo Dino Fiorotto, Rodolfo, vicario sezionale Daniele Bassetto ed io. Accolti dal caporale Giuseppe Spiniello della OnorCaduti, sistemazione bagagli, buona colazione, Alza-bandiera; disposizioni e consegne per la miglior gestione dei visitatori.

Sembrava che non dovesse arrivare nessuno, ma un po alla volta il piazzale, e non solo, si riempito di auto e di visita-tori, escursionisti, pellegrini in questo luogo di Memoria e Preghiera.Un brulichio di persone salivano in cima: chi per la prima volta, chi per lennesima, persone che conoscono il posto e la sua storia. Molte da lontana provenienza, gi do-cumentate, molte curiose ed assetate di conoscenza chiede-vano informazioni a noi, che con poco tempo di anticipo ci siamo acculturati per poter affrontare al meglio le eventuali domande dei visitatori. Pausa pranzo e ripresa del servizio, fino alle ore 17.30 con lAmmainabandiera. Serata fresca, discretamente limpida. Spett