Collegamenti Fissi

  • View
    294

  • Download
    5

Embed Size (px)

Text of Collegamenti Fissi

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    1/69

    COLLEGAMENTI PERMANENTI

    Nellindustria i procedimenti tecnologici per unirein maniera permanente due particolari sono

    INCOLLAGGIO AGGRAFFATURA

    CHIODATURA

    SALDATURA

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    2/69

    ADESIVI STRUTTURALI

    Vengono prodotti ed utilizzati colle ed adesivistrutturali per vari materiali : metallo, legno,calcestruzzo, grs, ceramica, vetro, laminati,fibre minerali, materiali espansi, strutture a nidod'ape, materiali compositi e materie plastiche.

    Vengono particolarmente utilizzati nei settori :dell'auto, lapideo, componenti architettonici,

    navale, nautico, pannelli sandwich, compositi,industria aeronautica, spaziale, meccanica e dei

    metalli.

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    3/69

    TIPI DI ADESIVI

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    4/69

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    5/69

    COME AVVIENE LINCOLLAGGIO

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    6/69

    AGGRAFFATURA

    Particolare aggraffaturascatola in banda stagnata

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    7/69

    CHIODATURA

    In un recente passato , ilmetodo pi usato per unirelamiere e profilati era lachiodatura.

    La chiodatura consiste nelpraticare fori corrispondentisui pezzi da unire ; nei forivengono infilati i chiodicaldi che vengono subitoribaditi .

    Oggi la saldatura hasoppiantata la chiodatura,poich pi economica epi affidabile .

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    8/69

    IMPIEGO DELLA CHIODATURA

    Le chiodature non vengono quasi pi utilizzate perch :

    La saldatura pi conveniente e non appesantisce i giunti

    La saldatura pu essere fatta pi agevolmente in opera Le chiodature richiedono una elevata precisione nel

    montaggio

    Le chiodature sono ancora molto utilizzate in aeronautica perch

    I materiali compositi usati non possono essere saldati

    La bulloneria crea problemi aerodinamici e di sicurezza La saldatura provoca alterazioni termiche nel materiale ,

    vicino ai lembi saldati .

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    9/69

    GRANDI OPERE IN ACCIAIO CHIODATO

    La tour Eiffel

    CoperturaGalleriaUmberto Ia Napoli

    La Stazione di Milano

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    10/69

    ESECUZIONE DELLA CHIODATURA

    Le fasi per una chiodatura sono:

    Foratura lamiere Cianfrinatura : svasatura della parte

    esterna del foro per adeguarlo alla formadel chiodo Inserzione del chiodo a color rosso

    Ricalcatura della controtesta

    TIPI CHIODATURA

    Chiodatura a caldo : con chiodi in acciaio extradolcediametro del gambo 8 40 mm

    Chiodatura a freddo : con ribattini o rivetti in alluminio,

    ottone , rame ; diametro < 8 mm

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    11/69

    MATERIALI PER CHIODATURE

    Chiodature a freddo con rivetti :

    Acciai dolci ed extradolci

    Ottone, rame, leghe leggere

    Metalli duttili

    Chiodature a caldo con chiodi :

    Acciai dolci ed extradolci perch poco temprabili

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    12/69

    CHIODATURE:

    Chiodi e rivetti, normativa UNI

    di riferimento

    NORME UNI PER CHIODI

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    13/69

    FORATURE PER CHIODI

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    14/69

    Nelle norme UNI sonoprevisti rapporti tra :

    dimensioni chiodi

    spessori lamiere posizionamento fori

    DIMENSIONAMENTO

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    15/69

    Sovrapposizione Coprigiunto, Doppio coprigiunto

    GIUNZIONE LAMIERE

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    16/69

    RIVETTI PER AREONAUTICA

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    17/69

    RAPRESENTAZIONE GRAFICA

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    18/69

    RIVETTI ESPLOSIVI

    RIVETTI ESPLOSIVI

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    19/69

    SALDATURA E SALDABILITA

    Saldatura : unione permanente di due partimetalliche ottenuta realizzando la continuit delcollegamento , con impiego di una sorgente dicalore

    Saldabilit : attitudine di un materiale aprestarsi alla realizzazione di collegamentisaldati con le volute caratteristiche meccaniche

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    20/69

    LA SALDATURA

    I giunti saldati sono di impiego molto comune per le lorocaratteristiche di robustezza, economia, leggerezza,

    ermeticit.

    La saldatura il procedimento con cui si realizza l'unione dipezzi metallici , in modo tale da ottenere la continuit fisica

    delle parti da unire.

    I lembi dei pezzi da saldare vengono riscaldati ad altatemperatura superiori a quella di fusione e, solidificando,

    danno origine a un giunto saldato. Il riscaldamento pu

    essere realizzato con mezzi diversi.

    Insieme al materiale dei pezzi da unire , chiamato anche

    metallo base , pu essere fuso anche materiale di analoga

    composizione , che prende il nome di metallo d'apporto .

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    21/69

    TIPOLOGIE SALDATURE

    Brasatura

    Una sorgente termica porta a fusione solo un volume di

    metallo dapporto , che risolidificando tra i lembi da unirecrea il collegamento

    Saldatura per fusione

    Una sorgente termica concentra una potenza sufficiente perportare a fusione i lembi da unire e il metallo dapporto .

    Il metallo di apporto pu anche mancare

    Saldatura a pressionelunione dei lembi da unire avviene sotto lazionecontemporanea di una pressione e di un riscaldamento deilembi

    G A ACC A SA AT

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    22/69

    GRANDI OPERE IN ACCIAIO SALDATO

    Strutture di unGrattacielo

    La stiva di una nave

    Un moderno ponte

    ELEMENTI DI UN GIUNTO SALDATO

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    23/69

    ELEMENTI DI UN GIUNTO SALDATO

    Giunto saldato : comunemente detto saldatura; indica la zona di unione deidue pezzi , originata dal processo difusione-solidificazione dei lembi dei pezzi ;

    Metallo base (Mb): il materiale di cuisono costituiti i pezzi da saldare. Metallo d'apporto (Ma): il metallo che,

    fuso insieme al metallo base,concorre allaformazione del giunto.

    Cordone di saldatura (C): costituito dalmetallo base e da quello d'apporto (sepresente), solidificati per raffreddamentodopo la fusione.

    Lembi(L): sono le superfici estreme dei

    pezzi interessate dalla saldatura. Energia termica (Et): il calore necessarioper la fusione del metallo base e di quellod'apporto. La fonte di calore pu essere dinatura diversa (fiamma ossiacetilenica,arco elettrico, luce laser,ecc.)

    STRUTTURA DI UN GIUNTO

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    24/69

    STRUTTURA DI UN GIUNTO

    Zona fusa (ZF) : rappresenta la porzione di lega metallica che

    raggiunge la temperatura di fusione ; composta dal metallobase e dalleventuale metallo dapporto

    Zona termicamente alterata (ZTA) :parte del giunto saldatoche non raggiunge la fase liquida ma subisce modifiche

    microstrutturali per i cicli termici di saldatura Metallo base: la rimanente porzione del giunto saldato a

    distanza sufficientemente elevata dalla saldatura da non subirealterazioni apprezzabili nella microstruttura e, quindi, nelle

    caratteristiche

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    25/69

    RADIOGRAFIA DI UN GIUNTO SALDATO

    BRASATURA

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    26/69

    BRASATURA

    Il metallo base ( Mb ) non fondema si porta a fusione solo ilmetallo d'apporto (Ma), che si

    interpone tra i pezzi da unire ,solidifica e li congiungestabilmente.

    Le brasature sono saldatureeterogene , ci significa che

    giunto costituito dal solometallo d'apporto

    BRASATURE

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    27/69

    BRASATURA temperatura < 450 C

    Sempre con metallo dapporto bassofondente rispetto agli elementi

    da giuntare ( i pezzi possono essere saldatati varie volte)

    Pezzi non devono essere a contatto altrimenti non possibile

    interporre il metallo dapporto e devono essere puliti

    SALDOBRASATURA temperatura > 600 C

    Preparazione del giunto tipica della saldatura autogena

    Leghe di apporto fondenti a temp. inferiori ai metalli del giunto

    Ottoni fondenti a temperature relativamente elevate : per la

    saldobrasatura dellacciaio tra 800950C, per la ghisa tra 650800C,

    per il rame e i bronzi tra 850950C.)

    BRASATURE

    CLASSIFICAZIONE SALDATURE

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    28/69

    CLASSIFICAZIONE SALDATURE

    ETEROGENE Brasatura Saldobrasatura

    AUTOGENE

    per Fusione

    Elettrica ad arco (idrogeno atomico,plasma, atmosfera protettiva, ad arcosommerso, ad arco protetto) ;

    Gas (ossidrica, ossiacetilenica) ;

    Laser ;

    Alluminotermica ;

    AUTOGENE

    a Pressione

    Attrito

    Esplosione

    Ultrasuoni

    Elettrica a resistenza ( a punti o

    cucitura ,con scintillio , a rulli )

    SALDABILITA DELLE LEGHE

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    29/69

    SALDABILITA DELLE LEGHE

    SCELTA PROCESSO DI SALDATURA

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    30/69

    SCELTA PROCESSO DI SALDATURA

    SALDATURA PER FUSIONE A GAS

  • 7/25/2019 Collegamenti Fissi

    31/69

    Il calore necessario derivato da una reazione di

    combustione :

    Fiamma ossiacetilenica

    C2H2 + 5/2 O2 = 2CO2 + H2O

    Fiamma ossidricaH2 + 1/2 O2 = H2O

    Lossigeno fornito dallambiente ma soprattutto dalla

    bombola. La fiamma oss